Un deputato dell’Italia dei Valori è indagato per mafia!

27 12 2008

IL FAZIOSO LIBERALE SI TRASFERISCE

IL NUOVO INDIRIZZO DEL SITO E’ http://www.ilfazioso.com

Nelle carte dei magistrati napoletani ogni giorno si scoprono nuovi altarini riguardanti la banda degli onestoni dell’Italia dei Valori.

Leggiamo dal Sole 24 Ore

Dalle intercettazioni che riguardano Mautone, pare probabile che scaturiranno con l’anno nuovo ulteriori filoni di indagine. Molto dipenderà dall’esito del Riesame. Certo è che dalle informative contenute negli atti depositati emerge una figura, quella di Mautone, «al centro di un sistema di potere molto forte… volano di una serie di raccomandazioni in tutti i settori pubblici». Un sistema che vede l’ex provveditore come punto di riferimento anche per 5 esponenti dell’Italia dei valori, compreso il figlio del leader del partito, Cristiano Di Pietro.

In particolare

Nelle carte dell’inchiesta-Romeo emergono richieste precise avanzate da parlamentari in carica, come il deputato Nello Formisano e il senatore Aniello Di Nardo. Quest’ultimo in una telefonata ricorda a Mautone di un suo amico «che doveva essere chiamato» e non è stato più convocato per dei lavori di impiantistica di una galleria a Vico Equense. In un’altra conversazione segnala due architetti amici di Cristiano Di Pietro «ai quali non bisogna far prendere collera».

e vengono rivelati i metodi incredibilmente limpidi degli uomini dell’Italia dei Valori

Nell’ottobre 2007 Mautone chiede a Formisano una modifica per favorire un contributo a favore della “casa degli anziani” cui è interessato Francesco Manzi, consigliere regionale della Campania che fa riferimento al partito di Di Pietro. Spicca, infine, una telefonata tra Mautone e Cristiano Di Pietro sul tema forniture pubbliche: per l’impresa che realizza l’impianto elettrico di una caserma a Termoli e per dove va a rifornirsi del materiale. I due parlano delle percentuali di ribasso per la gara d’appalto: percentuali ritoccate “al rialzo” su suggerimento di Mautone, avallato da Di Pietro junior.

e cosi via fino all’incredibile scoperta tra le righe delle carte dei magistrati napoletani

Americo Porfidia, deputato dell’Idv e sindaco di Recale, in provincia di Caserta, poi, è inserito tra le persone che hanno rapporti istituzionali con Mautone, e l’informativa degli investigatori precisa anche che a suo carico la Squadra mobile di Caserta ha aperto un procedimento penale per un’ipotesi di reato per associazione a delinquere di stampo mafioso. Cardiologo, deputato in carica, a Mautone si è rivolto per chiedere consiglio per investimenti pubblici nel casertano.

Ma come? L’italia dei valori ha tra i propri deputati un presunto mafioso? Ma come è possibile? Possiamo accettare che il figlio di Di Pietro sia un Mastella in miniatura, che vari onorevoli dipietristi siano degni della DC di decenni fa in quanto a raccomandazioni e richiestine di vario genere ma pure il mafioso no!!!!

Eppure pare proprio che sia così, anche se le notizie sono ancora poche

Risulta che l’istruttoria a carica di Porfidia sarebbe stata curata dalla squadra mobile di Caserta su ordine della direzione Distrettuale Antimafia di Napoli. Il magistrato che ha aperto l’indagine è Raffaele Cantone. Non si tratta di un sostituto di secondo piano, ma anzi di quelli in primo piano. È uno di quelli maggiormente lodati da Roberto Saviano ed è anche uno di quelli maggiormente minacciati dai clan camorristici, in particolare dai Casalesi: un anno fa è stato trasferito alla Cassazione. Del fascicolo per mafia non si sa di più visto che viene citato soltanto per inquadrare il personaggio e per tratteggiarne un breve profilo.

Queste rivelazioni sono sconcertanti, per tutti i travagliati che credevano nella purezza dei giustizialisti in parlamento questi intrallazzi tra appalti, nomine e favori sono stati solo l’antipasto prima della scoperta pure del presunto mafioso….

Per capodanno sono attesi suicidi di massa dei fautori delle manette, chi sarà il loro nuovo messia?

Vota quest’articolo su OK Notizie

About these ads

Azioni

Informazione

22 risposte

28 12 2008
Camelot Destra Ideale

Un post da incorniciare, semplicemente egregio :D
Buon Natale

28 12 2008
Camelotdestraideale.it » Blog Archive » Di Pietro ha candidato un indagato per Mafia

[...] cosa sera, invece, è che si è scoperto – via il Fazioso Liberale – che il Tonino nazionale ha candidato un uomo indagato per [...]

28 12 2008
maik07

La legalità,la trasparenza,l’anti-mafia vanno bene sempre,ma per gli altri…..
Per i dipietristi(Orlando-Cascio docet) possiamo fare un saldo di fine stagione?

28 12 2008
Simone Casadei » Un deputato dell’Idv è indagato per mafia

[...] parlano anche Camelotdestraideale e Il Fazioso Liberale. « In Cina non vige il principio di [...]

28 12 2008
Il Caso Porfidia (IDV) indagato per camorra fa il giro della rete « Il Fazioso Liberale

[...] del caso di Americo Porfidia, deputato dell’IDV, incomincia a essere segnalato ovunque. Ieri Il Fazioso Liberale ha denunciato, prendendo spunto da alcune righe di 2 quotidiani, l’incredibile notizia di un [...]

28 12 2008
mario

Non voglio difendere nessuno, ma il post dovrebbe trarre delle conclusioni.Si possono candidare o no indagati di questo tipo visto che il pdl ne presenta alle elezioni un esercito, compresi anche i gia’ condannati?

28 12 2008
fazioso

L’articolo denuncia l’incredibile contraddizione di chi, ostentando una presunta superiorità morale e una specchiata onestà, in realtà abbia molti scheletri nell’armadio. Noi siamo garantisti in generale, non a senso unico come Di Pietro che fa addirittura finta di non conoscere il presunto magfioso.

29 12 2008
Tooby

Stai facendo di un sassolino una montagna, suvvia. Qui parliamo di un (non cento) indagato (non condannato, tanto meno processato) che presumibilmente verrà sospeso dal partito. Che vuol dire “Di Pietro fa finta di non conoscere il presunto mafioso”? L’IdV non mi sembra un partito da tre o quattro iscritti. Scusa, eh, ma questo fa più ridere del fatto che Berlusconi avesse in casa un mafioso anche dopo che questi era stato condannato.

Dai, su, indignati un po’ per Nicola Cosentino, casalese, indicato da non uno, ma ben cinque pentiti come il riferimento della cosca camorristica locale, legato da un vincolo di parentela con uno dei boss, e che oggi è uno dei vice di Tremonti.

(E io ci vengo pure a perdere tempo, tsk…)

29 12 2008
Nickolas

Tooby

scusa ma la morale la fa di pietro quindi UNO solo anche uno solo è anche troppo visto che fa tanto il perfettino, quello che lui li controlla tutti e ci parla uno per uno con i suoi candidati.

Nel post mica si dice “evviva pdl e pd (pdl di più lo so) ha indagati o condannati!”

Nel post non si dice questo. Sei tu che metti in bocca a FL cose non dette.

FL dice semplicemente che Di Pietro fa tanto la morale ma alla fine si scopre vittima della sua stessa morale. Ripeto: anche un solo indagato, quando vai in giro in tutte le televisioni (si perchè di pietro è uno dei più ospitati in assoluto in tv) a fare la morale, anche uno solo poi ti stronca. A fare troppo i perfettini ci si scotta.

29 12 2008
Nickolas

e se qualcuno non l’avesse ancora capito: con il pd in queste condizioni, se di pietro non va oltre il 10% alle prossime elezioni, cosa molto difficile, il PDL sfonderà il 45%

29 12 2008
Alfredo

Ed ancora fa la faccia dell’angioletto il bravo Di Pietro! Ormai non ci si può fidare più manco di te….DIMETTITI!!

29 12 2008
Aldo

Ovviamente Di Pietro & C. seguono il motto: “Predicare bene e razzolare male”. Guardano in casa d’altri senza guardare in casa proprio. Tuttavia, finchè non c’è una sentenza passata in giudicato, tutti sono innocenti. Anche se la stessa cosa penso non valga secondo il pensiero di Di Pietro e di Idv.

29 12 2008
Tooby

Nickolas, quanto dici mi fa sbellicare dalle risate. Cos’è Di Pietro, un burattinaio che tiene legati a doppio filo tutti gli iscritti al partito? Magari li intercetta uno per uno per vedere se fa il doppio gioco? La differenza è come si comporterà il partito: se lo sospende, l’IdV, in questo campo, sarà sempre tre gradini sopra a tutti gli altri partiti che hanno indagati, processati e condannati nelle proprie fila, difendendoli a oltranza e candidandoli in Parlamento quando le cose vanno male (ovvero c’è odore di galera).

Aldo, mi piacerebbe sapere cosa pensi dei parlamentari, specialmente dell’IdV, con sentenza passata in giudicato.

29 12 2008
fazioso

tipo Orlando, condannato con sentenza passata in giudicato?
Come mai Di Pietro costringe il figlio alle dimissioni e non fa lo stesso con Formisano o Porfidia?

29 12 2008
Tooby

Fazioso, dilla tutta: Orlando è stato condannato per diffamazione, mica per corruzione, falso in bilancio, favoreggiamento, mafia, bancarotta fraudolenta, etc. etc.

Per tua norma e regola, Grillo e i suoi soci non hanno incluso nelle liste dei condannati coloro i quali sono stati condannati per reati politici o di opinione (anche perché in quel caso arriveremmo al 90% di condannati, visto che reati del genere in politica sono abbastanza frequenti per ovvi motivi).

Poi, Cristiano Di Pietro non si è dimesso, né Antonio Di Pietro lo ha costretto a farlo. È stato il figlio a sospendersi dal partito su richiesta della base. E lo ha fatto diversi giorni dopo l’uscita delle intercettazioni per valutare la situazione. Gentilmente, dai tempo alla direzione del partito di raccogliere informazioni e soprattutto di riunirsi. Capisco che in Forza Italia il principio democratico non è tanto amato (due congressi in quindici anni, che pena…), ma si dovrebbero rispettare le diversità…

29 12 2008
fazioso

Tu hai chiesto chi ha sentenza passata in giudicato e Orlando ce la ha. Poi reati di opinione son sempre reati. Ok che sei un fan di uno che diceva che Falcone nascondeva le carte per favorire gli amici però sempre condannato è.
Nella lista di Grillo secondo me Iannuzzi c’è, sicuramente in quella di Travaglio compare eppure anche lui è stato condannato per reati di opinione

Sul figlio è stato sicuramente il padre a costringerlo è evidente. Il fatto che sia sospeso dal partito e non dimesso dal proprio ruolo è ancor di più una contraddizione. SE hai fatto qualcosa di disdicevole e lo ammetti dovresti dimetterti da tutto.

29 12 2008
Tooby

Ed ecco che ci appendiamo ai cavilli. Va bene.

Su Jannuzzi devo dire che in quel caso la diffamazione era aggravata, in quanto a mezzo stampa, mentre nel caso di Orlando era durante un comizio. Non riesco a trovare la lista degli anni passati sul blog di Grillo, ma se ci fosse Jannuzzi, io, da liberale, ti dico sin d’ora che non sono d’accordo sulla sua inclusione. (Nel 2008 Jannuzzi non è stato ricandidato).

La lista Grillo è la stessa di Travaglio (scritta con Gomez). Travaglio, pur essendo stato condannato solo in primo grado, per il momento, non è un parlamentare.

Sul figlio questa è una tua ricostruzione fatta in mala fede (spiegaci dove sarebbe l’evidenza). La sospensione dal partito era forse un obbligo morale, ma le dimissioni dall’incarico di consigliere no: di Pietro non è indagato, non ha commesso alcun reato ed è stato regolarmente scelto dai cittadini. Cerchiamo di separare i due ambiti (lo so, è difficile in un Paese come l’Italia dove domina la partitocrazia…non siamo gli USA, purtroppo).

30 12 2008
30 12 2008
Il Caso Porfidia (IDV) indagato per camorra fa il giro della rete | Yourpage live news aggregator

[...] del caso di Americo Porfidia, deputato dell’IDV, incomincia a essere segnalato ovunque. Ieri Il Fazioso Liberale ha denunciato, prendendo spunto da alcune righe di 2 quotidiani, l’incredibile notizia di un [...]

9 01 2009
Libertà

Vergognatevi.Di Pietro è una persona seria state cercando di diffamare Di Pietro e Italia dei Valori Come avete fatto con Falcone ,Borsellino,Caselli vergognatevi.W Idro Montanelli ,Enzo Biagi,Marco Travaglio questi si che sono giornalisti.

31 03 2009
-VS-

NEUTRALE: sul sito di Antonio Di Pietro vengono chiariti tutti i punti in questione, ANDATE A LEGGERLI E POI COMMENTATE.
La cosa che mi stupisce è che gli elettori di destra (io non sono un sinistrino!!) non sanno come fare per arrampicarsi sugli specchi..Veramente fanno di un sasso una montagna perchè sanno di essere enormemente in difetto e hanno la coda di paglio. Non sanno come fare per montare articoli di giornale su presunte indagini. E non si rendono conto che sono sudditi di una dittatura democratica. Non so se non hanno le palle per rendersi conto che il Boss Berlusconi si vuole appropriare di tutto ed sempre lui da 15 anni a candidarsi senza aver mai dato spazio ad altri esponenti di destra. O siete ignoranti o siete lecchini!

15 04 2009
123AB456

l’IDV sta scadendo anche agli occhi dei sostenitori. Basta analizzare l’annunciata candidatura alle Europee di Vulpio, già condannato e attualmente indagato per associazione per delinquere. Ma gli elettori dell’IDV questo lo sanno ???

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: