Elezioni comunali nel 2009, come andrà a finire? (analisi per ogni capoluogo)

8 01 2009

IL FAZIOSO LIBERALE SI TRASFERISCE

IL NUOVO INDIRIZZO DEL SITO E’ http://www.ilfazioso.com

Nel 2009 e precisamente il 6-7 giugno ci saranno le elezioni amministrative in vari comuni e province (oltre ovviamente alle europee). Mentre a febbraio ci saranno le regionali in Sardegna.

Analizziamo per le città che fanno provincia come potrà andare per il centrodestra nelle varie elezioni comunali.

Nei prossimi giorni continueremo le analisi per le elezioni provinciali

Per ogni città vengono riportati i risultati delle comunali 2004 e delle politiche 2008. Il colore con cui sono segnalate le città indica chi le governa (rosse per il centrosinistra, blu per il centrodestra)

Si parte da un rotondo 22-5 per il centrosinistra. I dati delle comunali 2004 sono stati presi qui, quelli delle politiche qui, i comuni dove ci saranno elezioni qui

COMUNI

PIEMONTE

Biella

comunali 2004 ballottaggio csx 50.5-cdx 49.5

politiche 2008 pd+idv 32.6 – pdl+lega 53.5 – udc 4.9 – sin.arc 2.5 – des 2.9

Vercelli

comunali 2004 ballottaggio cdx 53.3-csx 46.7

politiche 2008 pd+idv 35 – pdl+lega 51.3 – udc 4 – sin.arc 2.4 – des 2.8

Verbania

comunali 2004 1° turno csx 51.1 – cdx 39.2

politiche 2008 pd+idv 36 – pdl+lega 51.8 – udc 3.2 – sin.arc 3.2 – des 2.4

LOMBARDIA

Bergamo

comunali 2004 ballottaggio csx 53.9 – cdx 46.1

politiche 2008 pd+idv 36.8 – pdl+lega 50.1 – udc 5.4 – sin.arc 2.8 – des 1.7

Cremona

comunali 2004 1° turno csx 56.6 – cdx 33.1 – lega 9.1

politiche 2008 pd+idv 39.1 – pdl+lega 46.4 – udc 4.6 – sin.arc 3.3 – des 2.3

VENETO

Padova

comunali 2004 1° turno csx 51.9 – cdx 33.6 – lega 4.3

politiche 2008 pd+idv 41 – pdl+lega 43.3 – udc 5.1 – sin.arc 2.8 – des 2.5

LIGURIA

Imperia

comunali 2004 1° turno cdx 63.4 – csx 31.6 – lega 4.3

politiche 2008 pd+idv 35.2 – pdl+lega 52.4 – udc 3.3 – sin.arc 3.2 – des 2.5

EMILIA ROMAGNA

Bologna

comunali 2004 1° turno csx 55.9 – cdx 40.7

politiche 2008 pd+idv 55.5 – pdl+lega 31.2 – udc 3.9 – sin.arc 3.3 – des 2.4

Ferrara

comunali 2004 1° turno csx 54.4 – cdx 38 (2 candidati)

politiche 2008 pd+idv 49.4 – pdl+lega 36.9 – udc 3.5 – sin.arc 2.9 – des 2.4

Cesena

comunali 2004 1° turno csx 57.9 – cdx 27.4 (2 candidati)

politiche 2008 pd+idv 54.9 – pdl+lega 31.3 – udc 5 – sin.arc 2.7 – des 2.4

Forlì

comunali 2004 1° turno csx 58.7 – cdx 35.9

politiche 2008 pd+idv 50.5 – pdl+lega 36.2 – udc 4.3 – sin.arc 2.7 – des 2.7

Modena

comunali 2004 1° turno csx 63.8 – cdx 31.2 – lega 3

politiche 2008 pd+idv 54.7 – pdl+lega 32.7 – udc 3.7 – sin.arc 2.8 – des 2.2

Reggio Emilia

comunali 2004 1° turno csx 63.2 – cdx 20 (2 candidati) – lega 3.6

politiche 2008 pd+idv 55.7 – pdl+lega 31.8 – udc 4 – sin.arc 3 – des 2

TOSCANA

Firenze

comunali 2004 1° turno csx 66 – cdx 34

politiche 2008 pd+idv 53.6 – pdl+lega 30.8 – udc 4.1 – sin.arc 5 – des 2.3

Livorno

comunali 2004 1° turno csx 55.1 – cdx 24.2 – rif.com 10.8

politiche 2008 pd+idv 59.2 – pdl+lega 25.6 – udc 2.8 – sin.arc 5.5 – des 2.1

Prato

comunali 2004 1° turno csx 53 – cdx 33 – rif.com 8.1

politiche 2008 pd+idv 50.4 – pdl+lega 35.5 – udc 4.1 – sin.arc 2.9 – des 3.4

MARCHE

Ascoli Piceno

comunali 2004 1° turno cdx 50.3 – csx 42.9

politiche 2008 pd+idv 42.7 – pdl+lega 38.2 – udc 8.2 – sin.arc 3 – des 4.6

Pesaro

comunali 2004 1° turno csx 56.1 – cdx 19.7

politiche 2008 pd+idv 49.2 – pdl+lega 36.6 – udc 4.4 – sin.arc 2.7 – des 3

UMBRIA

Perugia

comunali 2004 1° turno csx 66 – cdx 30.4

politiche 2008 pd+idv 48.4 – pdl+lega 34.4 – udc 4.7 – sin.arc 3.6 – des 3.8

Terni

comunali 2004 1° turno csx 69.1 – cdx 29.3

politiche 2008 pd+idv 49.4 – pdl+lega 35.3 – udc 3.5 – sin.arc 4.1 – des 3.4

ABRUZZO

Teramo

comunali 2004 1° turno cdx 52.8 – csx 47.2

politiche 2008 pd+idv 41.3 – pdl+lega 42.5 – udc 6.6 – sin.arc 2.9 – des 2.7

MOLISE

Campobasso

comunali 2004 1° turno csx 61 – cdx 32.7

politiche 2008 pd+idv 51.7 – pdl+mpa 38.2 – udc 4.3 – sin.arc 2.1 – des 1.3

PUGLIA

Bari

comunali 2004 1° turno csx 53.8 – cdx 41.1

politiche 2008 pd+idv 37.6 – pdl+mpa 48.5 – udc 5.7 – sin.arc 2.9 – des 2.2

Foggia

comunali 2004 1° turno csx 59.3 – cdx 40.7

politiche 2008 pd+idv 36.3 – pdl+mpa 44.6 – udc 7.5 – sin.arc 2.5 – des 2.7

Brindisi

comunali 2004 1° turno cdx 53.8 – csx 38.5

politiche 2008 pd+idv 42.6 – pdl+mpa 43 – udc 6.9 -sin.arc 3 – des 1.8

BASILICATA

Potenza

comunali 2004 1° turno csx 74.1 – cdx 18.2

politiche 2008 pd+idv 45.7 – pdl+mpa 35.4 – udc 8 – sin.arc 3.1 – des 3.4

SICILIA

Caltanissetta

comunali 2004 1° turno csx 55.1 – cdx 33.3

politiche 2008 pd+idv 27.2 – pdl+mpa 55.2 – udc 8.3 – sin.arc 4.1 – des 1.7

ANALISI

NORD – Il centrodestra punta a mantenere Vercelli e Imperia. Diamo per difficilmente prendibile Cremona. Crediamo quasi sicura la presa di Bergamo. Un successo sarebbe conquistare Biella, Verbania e soprattutto Padova che sembra essere lo scontro più difficile nel Nord Italia. In Emilia ci si aspetta sconfitte in ogni città, sarebbe un buon risultato che comporterebbe clamore a livello nazionale lottare testa a testa a Bologna, addirittura un successo il ballottaggio.

CENTRO – Date per perse Livorno, Prato, Pesaro e Terni. Firenze e Perugia sono al 90% sicure al centrosinistra, il 10% in meno lo diamo per i problemi giudiziari che hanno coinvolto il PD nelle due città. Non sarà affatto facile mantenere Ascoli e Teramo, soprattutto la prima mentre la seconda, considerati anche i dati delle recenti regionali, si spera nell’onda lunga di Chiodi (ex sindaco proprio di Teramo)

SUD – In Puglia sarà difficile conquistare Bari dove Emiliano gode di buona popolarità. Ben più possibile conquistare Foggia (il sindaco è già al secondo incarico). Difficile la sfida di Brindisi dove alle politiche il distacco è stato minimo. Potenza è quasi sicuramente persa mentre a Caltanissetta ci si aspetta francamente il ribaltone.

In definitiva l’obiettivo è mantenere i propri comuni e conquistare 4-5 comuni della sinistra. Importante sarà vedere se l’UDC sarà alleata e dove. Padova forse lo scontro più difficile. Bergamo probabilmente la conquista più eclatante da raggiungere. Firenze, Bologna e Bari test importanti dove limitare i danni o addirittura provare colpacci.

Vota quest’articolo su OK Notizie, su Fai Informazione e su Wikio


Azioni

Information

41 responses

8 01 2009
Elezioni comunali nel 2009, come andrà a finire? (analisi per ogni capoluogo) | Yourpage live news aggregator

[...] Vota quest’articolo su OK Notizie, su Fai Informazione e su Wikio [...]

13 01 2009
Giuseppe L'Abbate

Egr.,
l’analisi da voi fatta credo vada un po rivista, specie alla luce degli ultimi fatti giudiziari che hanno coinvolto il PD.
Concordo sul fatto che a Padova si vivrà una campagna elettorale accesissima e ci sono ottime probabilità di sovvertire il risultato del 2004 vista la poco felice gestione dell’attuale sindaco fatta più di sterili polemiche che di fatti concreti in una città alle prese con il problema dell’immigrazione e dell’integrazione multirazziale.
Dal nord al sud per sottolineare con assoluta certezza che l’avventura del sindaco Michele Emiliano, nella città di Bari, è ormai giunta al capolinea, colpa della sua disastrosa gestione dove la paura di scivolare sulla fatidica buccia di banana è prevalsa sulla politica del fare. Anche qui i continui dissidi fra il PD e i partiti della sinistra massimalista hanno fatto il resto, perciò credo che la campagna elettorale più difficile sarà quella della Provincia dove l’uscente Vincenzo Divella rimane pur sempre il candidato da battere.
Giuseppe L’Abbate
Segr. Reg. Destra Libertaria Puglia

13 01 2009
fazioso

Zanonato risulta però tra i più popolari tra i sindaci del centrodestra secondo l’analisi del Sole24Ore di ieri.
Su Emiliano mi fido del tuo intervento, pensavo avesse un credito di fiducia maggiore

13 01 2009
RINO

Gentilissimi Signori, ma sapete che ci sono le elezioni Comunali e Provinciali anche nelle non famosa Regione (fà parte dell’Italia) denominata FRIULI VENEZIA GIULIA???!! Grazie della cortese presa visione della presente. RINO

13 01 2009
fazioso

Ovviamente lo sappiamo, ma non c’è nessun capoluogo di provincia in cui ci saranno elezioni comunali mentre c’è solo pordenone nelle provinciali

13 01 2009
Elezioni provinciali, come andrà a finire? (analisi per ogni capoluogo) « Il Fazioso Liberale

[...] provinciali, come andrà a finire? (analisi per ogni capoluogo) 13 01 2009 Dopo l’analisi sulle comunali fatta pochi giorni fa, passiamo ora all’analisi delle provinciali. Moltissime le province [...]

14 01 2009
Elezioni provinciali, come andrà a finire? (analisi per ogni capoluogo) | Yourpage live news aggregator

[...] l’analisi sulle comunali fatta pochi giorni fa, passiamo ora all’analisi delle provinciali. Moltissime le province [...]

29 01 2009
melandroweb

in Basilicata tira una brutta aria per il centro sinistra

7 02 2009
follettosognatore

Buongiorno , ho letto il vostro interessante articolo , ma devo fare una piccola correzione , nel 2004 a firenze con il candidato di destra siamo andati al ballottaggio , non al primo turno

17 02 2009
stefano

sardegna sinistra sparita, punte al 69% centrodestra in grossi centri…

10 03 2009
francesco

La vittoria del PDL a Bari (comunali) non è da considerarsi un colpaccio.
Secondo me Emiliano non verrà rieletto.

13 03 2009
Giuseppe L'Abbate

Innanzi tutto voglio fare una considerazione: se penso che da quando si è insediato questo Governo, il sindacato, specie quello di riferimento della sinistra, la CGIL per capirci, ha subito un forte contraccolpo, proprio da lì, più che dalla sconfitta elettorale, è cominciata la sgretolazione del castello PD.
Ad oggi, le notizie che circolano nell’ambiente sindacale, ve lo dice un sindacalista, dicono che la CGIL, pur di risollevare le sorti di un carrozzone politico in decadenza, ha deciso di candidare il 10% della sua forza dirigenziale nelle prossime competizioni elettorali del 6 e 7 giugno.
Segno che il partito e il sindacato sono una cosa sola e che il segretario di entrambe è Epifani, tanto anche Franceschini ora e Veltroni prima si esprimono con le stesse frasi.
Detto questo, devo dire che con la candidatura di Schittulli alla presidenza della provincia di Bari, il centrodestra ha tutte le carte in regola per giocarsela fino in fondo, anche se la partita rimane apertissima per via della figura ingombrante di Vincenzo Divella che però viene da una bruttissima gestione dall’istituzione Provincia a Bari.
Diversamente le possibilità di riuscita per Francesco Ventola di diventare il primo Presidente della neo sesta provincia di Puglia, la BAT, sono veramente altissime se pensiamo che il centrosinistra in questo caso brancola ancora nel Buio.

18 03 2009
Mercuty

sPERIAMO CHE VINCA PROGETTO GIOVANI IN TUTTE LE CITTà DOVE SI PRESENTA, IL CENTRO SINISTRA E’ ORAMAI UN ACCOZZAGLIA DI GENTE CHE SOTTO SOTTO PENSA DI FREGARE IL POSTO ALL AMICO COMPAGNO CHE GLI STA A FIANCO: ANDATE A CASA! iL CENTRO DESTRA SE FOSSE VERAMENTE SOLO IL BERLUSCA A COMANDARE OLTRE A SISTEMARE I FATTI SUOI PENSEREBBE ANCHE AL POPOLO, MA TRA LEGA E POLITICANTI CON PRECEDENTI PENALI E STRANE APERTURE A BASSOLINO IN CAMPANIA CON ANNESSO MASTELLA, FANNO SI CHE IL PDL SIA UNO STRANO ELEMENTO POLITICO MNA CHE REGGE GRAZIE AL SUO LEDEAR E CONTENTINI VARI, MA DI VERAMENTE BUONO NON C’è NULLA!!!!!

25 03 2009
luigi r

a Bari il sindaco Emiliano ha tutte le carte in regola per poter puntare alla vittoria. Nel mandato che sta terminando ha fatto quanto il centro destra ha fatto in 10 anni. Da Punta Perotti alla Fibronit, dal park & ride alla bonifica di Torre Quetta, dal rilancio delle periferie all’apertura di nuovi asili nido senza dimenticare i concorsi pubblici. I baresi non si faranno ingannare da chi ha sempre e solo detto no senza dare contributi. In ultima analisi il Teatro Petruzzelli, che solo per motivi prettamente politici ha visto la riapertura al pubblico del Teatro dei Baresi. Bari va avanti con Michele Emiliano e la sua coalizione !!!!
Più complicata la situazione alla Provincia di Bari , dove dal Presidente Divella ci si aspettava di più e la vittoria del centro destra potrebbe arrivare senza essere considerata un evento improbabile

26 03 2009
Giuseppe L'Abbate

Scusate, ma l’analisi fatta da “Luigi r” credo proprio di non condividerla, salvo scoprire che la città di cui parla è una Bari che non esiste in Puglia.
In questi anni di amministrazione Emiliano, il caro sindaco non ha mantenuto neanche una sola promessa elettorale. Pensava di farsi pubblicità con l’abbattimento di Punta Perotti, ma oggi a PAGARE la geniale trovata saranno solo i Baresi. L’unica cosa che gli è riuscita bene è stata la creazione di una lobby speculativa che curasse interessi in ogni settore anche e in particolar modo nei concorsi pubblici. Provare per credere.

29 03 2009
aka

Da barese posso affermare che l’analisi di ‘luigi r’ e’ pienamente condivisibile. Oltre ai fatti concreti già sintetizzati, l’attuale amministrazione ha contribuito a migliorare sensibilmente l’immagine della città. Sino a pochi anni fa’, Bari era menzionata esclusivamente per fatti di malavita; oggi di Bari si parla con curiosità ed interesse per le molteplici iniziative che hanno avviato un processo di sprovincializzazione.
La posizione di L’Abbate e’ chiaramente una posizione di parte. Anche la vicenda di Punta Perotti è riportata in modo inesatto: l’abbattimento dei Palazzi non è contestabile, ne è stato considerato illecito dalla corte suprema della UE. Persino l’attuale presidente del consiglio, in occasione di una sua visita a Bari di alcuni anni fa si era espresso in favore del loro abbattimento. In secondo luogo, quattro delle cinque licenze di costruzione, la causa fondamentale del pasticcio burocratico-giudiziario, erano state concesse da precedente amministrazione guidata dall’attuale candidato sindaco di centro-destra. Che i cittadini baresi debbano pagare le conseguenze dell’illegittimità dell’esproprio, sancita dalla corte europea, non è neanche esatto.

2 04 2009
Giuseppe L'Abbate

Carissimi, mi spiace veramente tanto sentir parlare di Bari, specie da chi dice di essere barese e mi descrive come uno di parte, come una città “rinata”. Ricordo che Bari Vecchia era un insieme di gironi danteschi, se così la vogliamo definire, fino a prima che arrivasse Simeone Di Cagno Abbrescia e questa è una considerazione non di parte bensì oggettiva e sfido chiunque a dire il contrario.
In secondo luogo è dimostrabilissimo perchè c’è tanto di sentenza che qualcuno forse non vuol vedere, che per l’operazione Punta Perotti, mera dimostrazione di forza, l’amministrazione è stata condannata al risarcimento di € 691mln che rischiano di far fare a Bari la stessa fine di Taranto e questo perchè le licenze date e citate da AKA erano tutte legali. Ritengo tuttavia che il complesso di Punta Perotti certamente era un pugno nell’occhio, ma sta di fatto che la vicenda andava gestita diversamente. Per giunta io, ma non sono solo io anzi direi che sono la maggior parte dei baresi, non vedo assolutamente quali possano essere le “molteplici iniziative che hanno avviato un processo di sprovincializzazione” che hanno rilanciato Bari in questi anni, abbiamo addirittura perso il treno della consegna della chiesa russa al Patriarcato russo che poteva sancire, nel modo più assoluto, il rilancio di Bari quele punto di riferimento, anche e non solo turistico, della nuova Europa, quella dell’Est.

20 04 2009
nicola

salve,sono un elettore di Potenza. secondo me quest’anno anche nella nostra città avverrà un bel ribaltone….passeremo finalmente alla destra…..ne sono convinto…c’è bisogno di nuova linfa nella nostra regione…. ;)

21 04 2009
gaetano

io non parlerei di ribaltoni, convincetevi la sinistra è allo sbando, pertanto, non c’è competizione quando manca l’avversario politico.
a Bari, a Foggia e a Potenza la sinistra cosa ha fatto ? anzi cosa non ha fatto per accaparrersi tutto quanti disponibile sul mercato.

29 04 2009
Gianluca

“temo” proprio che finalmente Potenza potrà passare al Pdl, se si considera che si ricandida il sindaco uscente, li quale ha fatto solo casini, facendo strada solo al parente, e il degrado che ci sta in citta’ penso proprio che questa volta vanno a casa, “Potenza Rialzati” W Silvio W Viceconte

4 05 2009
pasquale

io spero che si rompono gli schemi , spero che la gente che vive in città inizi a credere nei propri figli super laureati e pieni di master, lasciate governare ai giovani!!!!,
i politicanti storici si mettessero un po da parte, oggi ho visto una politica costruita sugl’interessi delle varie poltrone e sulla spartizione della grande torta BASTA!!!!!! BASTA!!!! BASTA!!!! CON LE SOLITE CAZZ::::::::::::::::::
oggi è LA SUA CITTA’ infatti la pubblicità che hanno fatto non smentisce per niente l’amministrazione uscente

ormai la città e solo la loro…….. sì !!! solo la loro!!!
finalmente viviamo in una città del futuro….
per chi non lo sapesse in alcune contrade a 5 km da potenza ancora non anno i servizi di ACQUA E GAS METAN
l’acqua la gente la và a raccogliere alle fontane pubbliche
e il gas con il gpl oggi una famiglia con 3 figgli spende mediamente € 4000 all’anno

a pensare che solo di cultura abbiamo speso………………………. soldi bo!!! e chi lo sa bisogna chiederlo a qualcuno che ha gestito l’impero potentino

elettori lucani osservate le liste
esponenti di destra sono a sinistra
esponenti di sinistra sono a destra
come si dice frà i due litiganti il terzo gode UDC

5 05 2009
Potenza Rialzati

concordo su tutto tranne “come si dice frà i due litiganti il terzo gode UDC”, nn dimentichiamoci ke l’udc a potenza e’ fatta da gente Ex Sx Ex FI/AN, ke per motivi di poltrone nn date hanno fatto l’udc a potenza, quindi sono i peggiori, dire dopo 50 anni di dc/sx mandiamoli a casa, basta vedere il manifesto del nostro caro Vituccio ” E ora il Futuro” Oo, qualcuno gli dice ke ha (mal)governato lui potenza ? basta vedere come ha combinato la citta’, inutile ke si nasconde dietro il dito dicendo ke e’ colpa di fierro, xche i fondi ancora nn erano stati stanziati bastava cambiare progetto ;)
( xche non ci spiega come ha fatto il cugino a vincere tutte le gare ?!?!, ops quando venivano fatte le gare :/ )
Potenza Rialzati !!

PS: neanche originali, hanno copiato i manifesti fatti in campagna elettorale a matera dal PDL, lo sfondo e la frase usata da “la corazza” e’ lo stesso usata dal Sen. Viceconte,

5 05 2009
Gianfranco

Non credo che a Bari Emiliano sarà rieletto. I suoi 5 anni altro non sono stati se non deliri di onnipotenza, autocelebrazioni, e magnificenze su se stesso! La città è ferma da 5 anni. E Simeone di Cagno Abbrescia amatissimo ex sindaco per 10 anni, dovrebbe ritornare al Comune nuovamente Sindaco!

5 05 2009
Alberto

Qui a verbania tira aria di cambiamento……sicuramente Verbania città passerà al centro destra con sindaco Marco Zacchera mentre in Provincia il risultato non è cosi scontato anche se l’ottimismo rimane.

6 05 2009
pasquale

sono d’accordo che l’udc è un rimpasto di vecchi politicanti che non avendo ottenuto le loro richieste non hanno condiviso le varie amministrazioni, ma in un dibattito di fierro in una contrada di potenza un cittadino attaccandolo gli ha chiesto perchè ancora oggi mancano i servizi essenziali acqua, metano, e strade sono tutte dissestate, lui ha risposto IO IN 15 ANNI DI AMMINISTRAZIONE DA ME GESTITA HO FATTO 225KM DI STRADE ASFALTATE NELLE CAMPAGNE E LA MAGGIORPARTE DELLE MASSERIA HANNO AVUTO L’ELETTRICITA’,E L’ACQUA E NON SI PRENDEVANO TANTISSIMI FONDI DELLA COMUNITA’ EUROPEA la gestione successiva ha gestito milioni di EURO MA…. OGGI IN CONTRADA E’ RIMASTO TUTTO COME PRIMA

IO MI CHIEDO MA 20 ANNI FA’ ERA COSI’ TRISTE LA POLITICA?

credo che oggi si debba riconquistare il valore della comprensione e dell’aiuto reciproco oggi non esiste famiglia che si riunisce e non si discute di problemi e spartizioni varie è uno schifo

8 05 2009
Lotta

Veramente a Verbania i sondaggi dicono l’esatto contrario…e cioè che alle comunali il già sindaco di sinistra Zanotti sia il favorito,mentre più incerta è la situazione per la provincia. Verbania è rossa ragazzi,mettetevi il cuore in pace

8 05 2009
lotta

E poi bisogna riconoscere che Zanotti ha lavorato veramente bene, non a caso Verbania è tra i primissimi posti (forse proprio al primo) per qualità della vita.Raccolta differenziata,mezzi di trasposto gratis,piste ciclabili e parcheggi rosa, ecco i nostri fiori all’occhiello ;)

8 05 2009
aka

Rispondo per Bari a Gianfranco.

Non dimentichiamo che “l’amatissimo ex sindaco” di Cagno Abbrescia nel corso del suo mandato ha aperto una spiaggia su una discarica di amianto. Pochi mesi fa ha gongolato per la mancata riapertura del Teatro Petruzzelli, tenuto ancora chiuso per mero opportunismo politico. Sempre di Cagno Abbrescia è stato finora artefice di una campagna elettorale di bassissimo profilo, velleitaria e priva di contenuti. Lo dimostrano i manifesti elettorali con le scritte “Barigi”, “Baricellona” e persino “Bari York”, in cui con un gioco di parole veramente infantile si immagina Bari come una grande metropoli internazionale, semplicemente ridicolo!
La campagna elettorale dell’ex sindaco è così inconsistente, perché non ci sono molti appunti da fare all’amministrazione uscente. Con la gestione Emiliano ci sono stati interventi concreti sulle periferie (e non solo sul centro storico), sulla mobilità (parcheggio di scambio, bike sharing), raccolta differenziata (Bari ha fatto progressi notevoli), sulle politiche sociali e sulla salute (es. bonifica ex Fibronit), Tanto è vero che nell’ultima classifica di Italia Oggi Bari è passata dalla posizione 84 alla 48.
Vorrei infine sottolineare che le elezioni non sono delle competizioni calcistiche. Le posizioni che ognuno di noi prende siano ben argomentate e sostenute da dati e non siano semplicemente posizioni di tifosi faziosi.

9 05 2009
Andrea

per me una grossa sorpresa potrebbe venire dalle elezioni comunali di Prato.
Ci sono troppi ex operai e piccoli imprenditori del tessile e gente (in zone anche storicamente rosso fuoco come Iolo, Galciana e Borgonuovo) che hanno visto la loro casa perdere il 75% del valore o la loro vita resa impossibile (puzzi, rumori, sporco) dai CINESI

12 05 2009
Giuseppe L'Abbate

Aka ha ragione quando dice che “le elezioni non sono delle competizioni calcistiche e che le posizioni che ognuno di noi prende devono essere ben argomentate e sostenute da dati e non siano semplicemente posizioni di tifosi faziosi”, ma poi mi deve dire perchè instiste a sostenere che “l’abbattimento dei Palazzi non è contestabile, ne è stato considerato illecito dalla corte suprema della UE” quando ci sono delle sentenze che sono di pubblica lettura. Idem per quanto riguarda la malavita, basta vedere i dati della questura e ci si accorge dell’impennata avuta in questi ultimissimi anni dalla delinquenza. Non è stato un caso quello striscione in curva nord la scorsa settimana visto che tra i candidati del Sindaco Emiliano c’è un certo “Parigino” già inquisito per banda armata e art. 416 bis “associazione per delinquere di stampo mafioso”. Infine credo che sia più che giusto che si pensi a Bari come ad una grande città e non come una masseria come ormai è diventata. Buona parte della scorsa campagna elettorale di Emiliano era stata incentrata su “un rilancio della cultura a Bari”, a questo verrebbe da rispondere come solo il grande Pinuccio Tatarella avrebbe saputo dire: “La Cultura è un’altra cosa”. Questa volta la cultura e il lavoro sono ben rappresentati, basta supportare col voto la candidatura di CAMILLO MASSARI – PDL.

15 05 2009
giuseppe

salve a tutti, vorrei chiedere a qualcuno di voi, sicuramente, molto più informato di me, se alle elezioni provinciali si piò esprimere un voto disgiunto…
Certo di avere quanto prima una risposta, colgo l’occasione nel salutare tutti voi. Grazie

18 05 2009
GIUSEPPE L'ABBATE

Carissimo Giuseppe,

così come al Comune anche alle Provinciali puoi effettuare il voto disgiunto, basta barrare il nome di uno dei candidati alla presidenza della Provincia e poi tracciando un segno solo sul nome del candidato Consigliere.

Tieni ben presente che facendo così si rischia di ottenere come risultato la cosiddetta “anatra zoppa”, cioè il il presidente della provincia che rappresenta una maggioranza non vicina a lui che quindi lo deleggittimerebbe creando una situazione di ingovernabilità.

23 05 2009
robbie

Per le elezioni a Verbania, chi deve mettersi il cuore in pace è la sinistra, che governa ininterrottamente da più di 60 anni e ha reso la città mediocre e squallida.

Io non sono di destra, ma stavolta non perdono! Voto Zacchera, e prevedo un 53 a 47.
Adieu, gauche…

23 05 2009
Riccardo

Ritengo che le argomentazioni relative alla città di Bari da parte della destra siano assurde. Chi sostiene di cagno Abbrescia, dovrebbe solo vergognarsi. E’ incredibile, in Italia siete nel fango, vi state autodistruggendo senza neanche che ve ne accorgiate. Continuate a sostenere un primo ministro ormai in preda alla follia, figuracce a livello internazionale, recessione da primato, un uomo che governa da 20 anni e che ha distrutto una nazione, e i suoi paggi, come appunto di Cagno Abbrescia, che se vincerà trascinerà Bari nella palude in cui era entrata con lui anni fa…è incredibile, siete incredibili, ormai non avete più idea di quello che accade intorno a voi, vi punzecchiate, raccontate stupidagini voi di destra (anche tanti di sinistra le raccontano), sostenere che Bari possa puntare a diventare Parigi o Barcellona è una follia. Bisogna prima fare i baresi, voi di destra che sostenete Di Cagno ignorate la realtà, credete che le altre nazioni stiano come in Italia (il Cavaliere vi raccnta balle lo volete capire o no?), ma non sapete che in Italia si sta molto peggio, perchè alla fine magari all’estero avete fatto solo il viaggio di un weekend, ma non ci avete mai vissuto. Io ci vivo e vi dico che il mndo gira all’estero, in Italia, a Bari dormite anche se non lo sapete.Probabilmente Di Cagno vincerà, Bari e la Puglia passeranno ala destra che proseguiranno, a causa della grande ignoranza di molti dirigenti di destra e di tanti elettori inconsapevoli, a sprofondare verso il disastro, sempre più povere economicamente e soprattutto socialmente. Mi dispiace solo per i miei coetanei: quei giovani di cui tutti si riempiono la bocca,di destra e di sinistra, ma che in realtà sono spesso inermi, ingenui e non hanno idea di quello a cui vanno incontro.E’ così, capisco che le verità siano difficili da accettare. Con questi candiadati, Bari non sarà mai una metropoli, rimarrà la città di provincia che conoscete in cui gli arroganti giocano a fare i potenti, con l’auto, i soldi e il nome di papà.
Baresi, pugliesi, italiani, svegliatevi in fretta, perchè vi garantisco che siete sempre più lontani dall’Europa e dal mondo, che si muove – voi, purtroppo siete immobili.Non potete più aspettare e soprattutto smettetela di fidarvi di vecchi rimbecilliti che giocano a fare i giovincelli pieni di energia.Non ne hanno.
Una minima speranza ci sarebbe se vincesse Emiliano, ma anche lui deve fare molto di più.
In bocca al lupo e un saluto dall’estero
Riccardo
Berlino

24 05 2009
ginulfo

Di certo non darò il voto inutile alla lega,parlano di essere l’unico partito moralmente pulito, seeeeeeeeee

28 05 2009
alby

Speriamo nel ribaltone a Caltanissetta. cIoè che vinca il PDL.
Dopo 10 anni di Sinistra scandalosa che ci ha portato mestamente al misero ultimo posto in classifica tra le città italiane.

30 05 2009
Giuseppe

cosa succede quando il potere politico ritorna nelle mani del cittadino?
ANALISI:
lo è mai stato?
quali sono gli strumenti che non violano la scelta politica?
cosa è permesso e come è permesso candidarsi?
siamo in una stanza senza porta e senza finestre?
cosa chiede il cittadino per poter fare una scelta non condizionata?
Aiuto.

2 06 2009
Riccardo vb

Volevo rispondere a giuseppe dicendo che in realtà nonostante gli abbiano risposto di si, in provincia non vi è la possibilità del voto disgiunto. Non fare come ti hanno consigliato o il tuo voto verrà annullato. Il voto disgiunto vale solo per le elezioni comunali. ciao

3 06 2009
Perugia, Terni, Pescara, Teramo, Campobasso: chi vincerà alle comunali? « Il Fazioso Liberale

[...] serie di analisi su chi vincerà in determinati comuni. Avevamo già fatto quest’analisi per comunali e provinciali (che sono tra l’altro gli articoli più letti da mesi). Questa volta li [...]

6 06 2009
salvatore

per le elezioni provinciali la destra mettesse l animo in pace alla provincia vincera Divella con l amico Nicola DI bari sono persone vincenti

9 06 2009
Carella Dario

Si parla di Bari, di elezioni di linfa vitale, di destra e di sinistra, ma la gente è delusa.Non va a votare!
Le analisi… poi solo demagogiche. Signori lo sbarramento al 4% e la mancata affluenza alle urne sono due segni di come la politica se ne frega della parola DEMOCRAZIA e del cittadino, dei suoi bisogni e dei suoi diritti e dei suoi doveri, mentre il cittadino arriva a non votare poichè s’accorge di quanto poco serve il suo diritto di voto. La parola che gira fra la gente è “son tutti uguali”. Bene io pongo una battutina: “perchè alle prossime elezioni non si introduce nella bolgia delle shede elettoali uno spazio per (altri), ovvero se si barra la voce ALTRI e si supera un terzo dei voti, e non dei votanti, si DEVE cambiare la scelta dei 2 capolisti? Buon lavoro a tutti e ricordiamoci che in questo stato vige la COSTITUZIONE e non i DECRETI LEGGE”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: