Candidato sindaco di centrosinistra a Casarano è indagato per truffa

29 05 2009

IL FAZIOSO LIBERALE SI TRASFERISCE

IL NUOVO INDIRIZZO DEL SITO E’ http://www.ilfazioso.com

De Masi è il candidato di centrosinistra per le comunali a Casarano, appoggiato da otto liste (Partito Democratico, Casarano città di valori, Casarano Sempre, Con Ivan De Masi sindaco, Insieme per Casarano, Io Sud, Udc, Socialisti Democratici)

De Masi è indagato per truffa in merito ai finanziamenti della Legge 488 legate alla sua attività imprenditoriale

About these ads

Azioni

Information

7 responses

29 05 2009
francesco

PluricondannatI del PDL eletti in parlamento.

30 05 2009
tooby

@ Francesco: il PDL è certamente l’azionista di maggioranza, ma di condannati ce ne sono anche nel PD, nella Lega e nell’UDC.

@ Fazioso: non so se hai più seguito la discussione su Travaglio da me (e dubito che i giornali che leggi abbiano riportatola notizia), comunque ti segnalo che Travaglio è realmente incensurato, ha tre processi (due civili e uno penale) in corso, e un quarto si è concluso ieri con piena assoluzione (e con Del Noce condannato a pagare spese e danni). http://blog.tooby.name/sociale/marco-travaglio-condannato-ma-con-la-fedina-penale-immacolata/

30 05 2009
fazioso

Si ho letto (buon per lui), ciò non toglie che ha mentito in tv con l’ormai celebre “mai, mai, mai…” a precisa constatazione sul fatto che è pluricondannato per diffamazione, affermazione vera (3 condanne in primo grado tra civile e penale)

1 06 2009
Berlsucano

Ma come, un garantista come te si ferma a valutare una condanna in primo grado, probabilmente comminata dai giudici affiliati al PDL ? (vale la proprietà transitiva… se un giudice che condanna uno del PDL è comunista, un giudice che condanna un oppositore deve essere del PDL o della Lega…)
Le condanne sono valide solo se definitive e non finiscono in prescrizione, per il presidente del consiglio come per gli altri, giusto?

Se dal PDL togliessimo gli indagati, ed eventualmente i loro avvocati che per assisterli li seguono in parlamento, potremmo assistere al quasi azzeramento della loro classe dirigente, che spettacolo !!!

Nessun condannato per atti contro la pubblica amministrazione deve essere eleggibile, e se condannato in corso di mandato, decadenza immediata, chiunque esso sia e qualunque ruolo ricopra.
Questa sarebbe la regola da applicare in TUTTE le amministrazioni, di ogni colore… ma non so quale governo, in italia, avrà il coraggio di portarla in parlamento…
Solo Di Pietro, con tutti i suoi difetti, ha avuto il coraggio di portare avanti questa battaglia.
Occorre ben dire con nessunoappoggio da parte della destra e ben pochi da parte della sinistra.

1 06 2009
Berlsucano

Ma come, un garantista come te si ferma a valutare una condanna in primo grado, probabilmente comminata dai giudici affiliati al PDL ? (vale la proprietà transitiva… se un giudice che condanna uno del PDL è comunista, un giudice che condanna un oppositore deve essere del PDL o della Lega…)
Le condanne sono valide solo se definitive e non finiscono in prescrizione, per il presidente del consiglio come per gli altri, giusto?

Se dal PDL togliessimo gli indagati, ed eventualmente i loro avvocati che per assisterli li seguono in parlamento, potremmo assistere al quasi azzeramento della loro classe dirigente, che spettacolo !!!

Nessun condannato per atti contro la pubblica amministrazione deve essere eleggibile, e se condannato in corso di mandato, decadenza immediata, chiunque esso sia e qualunque ruolo ricopra.
Questa sarebbe la regola da applicare in TUTTE le amministrazioni, di ogni colore… ma non so quale governo, in italia, avrà il coraggio di portarla in parlamento…
Solo Di Pietro, con tutti i suoi difetti, ha avuto il coraggio di portare avanti questa battaglia.
Occorre ben dire con nessun appoggio da parte della destra e ben pochi da parte della sinistra.

1 06 2009
tooby

C’è anche la possibilità che i magistrati agiscano come braccio armato di frange di quell’associazione per delinquere che è il centrosinistra per effettuare un regolamento di conti interno.

Dai, Berluscano, il PdL è sempre al di sopra di ogni sospetto, anche quando uomini d’onore si accordano di non nominare Dell’Utri (leggasi Passaparola di oggi).

2 06 2009
ginulfo

A proposito di indagati, non credo regga il confronto

http://www.narcomafie.it/sentenza_dellutri.pdf

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: