Il floppone delle liste di Beppe Grillo

19 06 2009

IL FAZIOSO LIBERALE SI TRASFERISCE

IL NUOVO INDIRIZZO DEL SITO E’ http://www.ilfazioso.com

Sono andato a controllare come sono andate le liste di Grillo al primo turno delle amministrative.
A parte che le super liste grilline si sono presentate in pochissimi comuni capoluogo (e in una sola provincia) si nota facilmente che sono andati in modo meno fallimentare solo in alcune zone rosse (tranne Pavia) a dimostrazione del fatto che queste liste sono organiche alla sinistra. Sono andate complessivamente persino peggio della scorsa tornata amministrativa in cui si erano presentate. E Grillo ha girato tutte le città in cui si sono presentate queste liste con risultati veramente modesti… Pochissimi eletti (quasi sempre nessuno)….
Ricordiamoci che nel 2008 a livello nazionale erano quotate sul 7% per i sondaggi. Già allora i dati veri ridimensionarono completamente il grillismo, ora dopo un anno la situazione sembra persino peggiorata.

Ecco i super risultati dove si sono presentati
Bari (Comunali) 0.44%
Biella (Comunali) 0.8%
Bologna (Comunali) 3%
Brindisi (Comunali) 0.65%
Firenze (Comunali) 1.95%
Modena (Comunali) 3.5%
Padova (Comunali) 1.7%
Pavia (Comunali) 2.9%
Perugia (Comunali) 1.8%
Pesaro (Comunali) 3.4%
Pescara (Comunali) 1.1%
Prato (Comunali) 1.8%
Reggio Emilia (Comunali) 3.3%
Torino (Provinciali) 0.6%

E meno male che secondo Grillo le sue liste civiche erano il futuro della politica….





Tutti gli apparentamenti per i vari ballottaggi delle Comunali

18 06 2009

IL FAZIOSO LIBERALE SI TRASFERISCE

IL NUOVO INDIRIZZO DEL SITO E’ http://www.ilfazioso.com

Dopo aver fatto l’analisi degli apparentamenti per le provinciali passiamo alle comunali.

CREMONA
Perri (Pdl, Lega, Civica) 45 Corada (Pd, Civiche, Idv, S&L) 41.7 Quinzani (Circoli della Libertà, Pensionati) 3.8 Zanibelli (Udc) 3 Ceraso (Civica) 2.3 Ongari (Comunisti) 2.1
Quinzani si apparenta con Perri. I Comunisti con Corada. Sarà una bella battaglia in una delle poche roccaforti rosse della Lombardia (anche se alle provinciali ha vinto il centrodestra)

PADOVA
Zanonato (Pd, Idv, S&L, Comunisti, Civiche) 45.7 Marin (Pdl, Lega, Pensionati, Civiche) 44.9 Terranova (Udc) 3.1 Covi (Progetto Nordest) 1.8
Udc, Progetto Nordest e Mpa (0.2) si apparentano con Marin. Una vittoria a Padova per il centrodestra sarebbe un vero colpaccio

BOLOGNA
Delbono (Pd, Idv, S&L, Comunisti) 49.4 Cazzola (Pdl, Lega, Civiche) 29.1 Guazzaloca (Udc) 12.7 Favia (BeppeGrillo) 3.3 Pasquino (Civica) 1.95 Monteventi (Civica) 1.6
Nessun apparentamento per i contendenti. Guazzaloca pur ritenendo Cazzola inadatto invita a votarlo.

FERRARA
Tagliani (Pd, Idv, S&L) 45.7 Dragotto (Pdl) 25.5 Barbieri (Civica) 9.6 Cavicchi (Lega) 7 Bregola (Comunisti) 4 Tavolazzi (Civica) 3.4 Modica (Udc) 2
Udc e Lega si apparentano con il centrodestra così come una lista civica (0.3). La Destra invita a votare Dragotto. Nessun accordo con i comunisti per Tagliani. Nessuna indicazione da Barbieri

FORLI’
Balzani (Pd, Idv, S&L, Rif.Com, Civiche) 49.4 Rondoni (Pdl, Lega, Udc) 40.3 Pirini (Civica) 4.4 Biondi (Pri) 2.3 Valenti (Pdci) 1.5
L’unico apparentamento è quello che lega il Pri al centrodestra. Il Pdci invita a votare Balzani pur senza accordo ufficiale

FIRENZE
Renzi (Pd, Idv, S&L, Civiche) 47.6 Galli (Pdl, Civiche, Lega) 32 Spini (Civiche, Rif.Com, Verdi, Rep.) 8.35 De Zordo (Civica) 4.1 Razzanelli (Civica) 3.3 Carraresi (Udc) 2.15 Bonafede (BeppeGrillo) 1.8
Nessun apparentamento ufficiale, nè indicazioni di voto

PRATO
Carlesi (Pd, Idv, S&L, Pdci) 47.5 Cenni (Pdl, Lega, Udc, La Destra) 45.1 Milone (Civica) 2.7 Barosco (BeppeGrillo) 1.8 Paoletti (Rif.Com) 1.7
Apparentamento tra centrodestra, la lista civica di Milone e un’altra civica (0.3). Appoggio esterno di Rifondazione a Carlesi. Una delle gare potenzialmente più combattute delle comunali: sulla carta Carlesi è al 49.2 mentre Cenni è al 48.1.

ANCONA
Gramillano (Pd, Idv, S&L, Comunisti) 40.9 Bugaro (Pdl, Lega) 33.75 Galeazzi (Civica) 8.2 Duca (Sinistra per Ancona) 5.9 Gallegati (BeppeGrillo) 4.9 Speciale (Udc) 4.6
Sinistra per Ancona non è apparentata ma invita al voto per il Centrosinistra. Udc apparentata con Bugaro così come una civica (1.1). Nessuna indicazione da Galeazzi. Nonostante i voti che sulla carta avvicinano Bugaro a Gramillano, quest’ultimo è comunque nettamente favorito

ASCOLI
Castelli (Pdl, Lega, Civiche, Udeur) 43.3 Canzian (Pd, Idv, Comunisti) 34.4 Ciccanti (Udc) 8.25 Regnicoli (Civica) 5.8 Gibellieri (Civica) 5.3 Catalucci (Sd) 1.6 Cannelli (LaDestra) 0.9
Nessuna indicazione dall’Udc. Apparentamento tra la lista di centrosinistra e la civica di Regnicoli

TERNI
Di Girolamo (Pd,Idv, S&L, Comunisti) 49.4 Baldassarre (Pdl, Civica) 37.1 Malasecche (Udc) 5.4 Venturi (Civiche) 5 Valigi (Civica) 1.5
Nessun apparentamento ufficiale

AVELLINO
Preziosi (Pdl, Udc, Civiche, Mpa, Udeur) 42.9 Galasso (Pd, Idv, S&L) 42.1 Gengaro (Civica, Comunisti) 7 Festa (Civiche) 5.25 Micera (Civica) 2.7
Apparentamento tra le civiche di Festa e il centrosinistra. La lista di Micera appoggia dall’esterno il centrodestra. Nessuna indicazione da Gengaro

FOGGIA
Santaniello (Pdl, Civiche, AlleanzadiCentro,Pri) 41.9 Mongelli (Pd, S&L, Comunisti) 26.4 Lambresa (Udc, Civiche) 18.5 Agostinacchio (LaDestra) 5.4 Trecca (Idv) 4 De Perna (Mpa) 1.4
Apparentamento tra Udc e centrosinistra. Idv e una delle liste che appoggiavano Lambresa (2.1) non appoggeranno Mongelli. Sulla carta ipotizzando La Destra e Mpa con Santaniello e Idv con Mongelli si arriverebbe a Santaniello al 48.7 e Mongelli al 48.9

BRINDISI
Mennitti (Pdl, Pri, Civiche) 37.1 Brigante (Pd, Civiche) 32.6 Gallone (Udc) 8.7 Giunta (Idv) 5.85 Guadalupi (Comunisti, S&L) 5.7 De Maria (Mpa, Civiche) 4.7 Di Donna (La Destra, Io Sud) 4.3 Bovenga (Udeur) 1.1
Udc e Idv sostengono il centrosinistra. La Destra e Udeur ufficiosamente sostengono il centrodestra. Nessuna indicazione dalla sinistra e dal Mpa

BARI
Emiliano (Pd, Idv, S&L, Comunisti) 49 Di Cagno (Pdl, Civiche, Mpa) 46.05 Russo (Udc, Io Sud) 3.2 Signorile (Civica) 0.6
Apparentamento tra Emiliano e l’Udc. A questo punto il sindaco uscente è strafavorito nonostante un’alleanza calderone a sostegno

CALTANISSETTA
Campisi (Pdl, Civiche) 39 Falci (Pd, Idv, Comunisti) 28.25 Candura (Udc,Mpa) 19.1 Ruvolo (Civiche) 13.65
L’Udc si apparenta con il centrodestra, libertà di voto da Mpa





Tutti gli apparentamenti per i vari ballottaggi delle Provinciali

16 06 2009

IL FAZIOSO LIBERALE SI TRASFERISCE

IL NUOVO INDIRIZZO DEL SITO E’ http://www.ilfazioso.com

In questi giorni, in ottica secondo turno delle amministrative, è l’Udc a tenere banco con le sue alleanze/apparentamenti. Questo perchè un po’ a sorpresa in molte città sosterrà il centrosinistra, creando le condizioni per delle incredibile alleanze (persino peggio dell’Unione) che andranno da rifondazione ad appunto l’Udc.

Vediamo città per città gli apparentamenti (e i voti sulla carta).
Partiamo dalle province
ALESSANDRIA – dati di partenza
Stradella (Pdl,Lega,La Destra) 46.6 Filippi (Pd,Idv,Sinistra&Libertà,Pdci) 43.3 Barosini (Udc) 3.8 Naggi (Rif.Com) 2.4 Giovine (Lega Padana, Pensionati) 1.9 Ristorto (Mpa, Pli) 1.8
Udc si è apparentata ufficialmente con Filippi, Rifondazione dopo questa notizia non appoggerà Filippi mentre Giovine e Ristorto appoggerano Stradella.

TORINO
Saitta (Pd, Idv, Ps, S&L) 44.3 Porchietto (Pdl,Lega,Fiamma,La Destra) 41.5 Vietti (Udc) 4.6 Rabellino (Lega Padana, Grillo Parlante, Pensionati) 3.5 Argentino (Pdci) 1.8 D’Elia (Rif.Com) 1.8
Udc è apparentata con il centrosinistra, per questa decisione le due liste comuniste probabilmente non appoggeranno Saitta. Pdci ha proprio invitato a disertare le urne. Nessuna notizia da Rabellino.
Sulla carta Saitta passa al 48.9. Se ipotizziamo comunisti con Saitta e Rabellino con Porchietto si passa a Saitta al 52.5 e Porchietto al 45

SAVONA
Vaccarezza (Pdl, Lega, Nuovo Psi) 49.5 Boffa (Pd, Idv, Pdci, S&L) 38 Garassino (Udc) 3.8 Mocco (Rif.Com) 2.9 Vasconi (Verdi) 2.1 Pirritano (La Destra) 0.9 Luppino (Pensionati) 0.6
I pensionati si sono apparentati con Boffa. Nessun apparentamento per Rifondazione che comunque, pur turandosi il voto, invita a votare Boffa.L’Udc lascia libertà di voto.

MILANO
Podestà (Pdl,Lega,Nuovo Psi) 48.8 Penati (Pd,Idv,S&L) 38.8 Marcorà (Udc) 3.7 Gatti (Comunisti) 3.6 Fatuzzo (Pensionati) 1.3
L’Udc ha lasciato intendere che la soluzione Podestà è la migliore ma alla fine lascia libertà di voto (anche se il responsabile comunale, subito fatto dimettere, ha annunciato il suo appoggio a Podestà). I Comunisti sono usciti dalla giunta Penati per un’insanabile differenza di vedute. I Pensionati al primo turno hanno contribuito alla non vittoria di Podestà e al ballottaggio si sono apparentati ufficialmente con Penati

BELLUNO
Bottacin (Pdl,Lega) 47.1 Reolon (Pd, Idv, S&L, Comunisti) 41.2 De Cesero (Udc) 8 Bampo (Pab) 2.1 Monteleone (Mpa,La Destra) 0.8
No all’apparentamento ma alleanza programmatica tra Udc (tra l’altro con percentuale importante) e Bottacin. Anche se nelle ultime ore c’è stato un raffreddamento su questa ipotesi. Nessuna notizia da Pab e La Destra

ROVIGO
Contiero (Pdl,Lega,Nuovo Psi) 48.7 Virgili (Pd, Idv, Ps) 36.7 Raisi (Udc) 6.2 Brusco (Comunisti) 4.9 Bellinello (Liga Veneta) 1.9 Veronese (La Destra) 0.9
L’Udc appoggerà senza apparentamento Contiero. Nessuna notizia dai comunisti, che comunque non sono apparentati a Virgili

VENEZIA
Zaccariotto (Pdl,Lega,Pensionati) 48.4 Zoggia (Pd,Idv,S&L,Comunisti) 41.9 Bergamo (Udc,Liga Veneta) 5.6 Puschiavo (Lega Lombardo Veneta) 1.5
Alleanza politica tra Udc e Zaccariotto. Stessa cosa per il Nuovo Psi

FERRARA
Zappaterra (Pd, Idv, Comunisti, S&L) 49.8 Malaguti (Pdl) 27.2 Verri (Lega) 15 Conventi (Udc) 3.3 Masina (Civica) 2.9 Gargioni (La Destra) 1.3
Udc, Lega e una civica (0.4) si sono apparentati con Malaguti.

PARMA
Bernazzoli (Pd, Idv S&L, Pdci) 49.1 Lavagetto (Pdl, Lega) 40 Libè (Udc) 5.1 Aiello (Rif.Com) 2 Zanettini (La Destra) 1.6
Nessun apparentamento ufficiale. Rifondazione invita all’astensione

RIMINI
Vitali (Pd, Idv, S&L, Comunisti) 48.3 Lombardi (Pdl, Lega, La Destra) 42.5 Nanni (Udc) 3.85 Pazzaglini (Fiamma) 1.8
L’Udc si è apparentata con il centrosinistra, la Fiamma indica di votare Lombardi

AREZZO
Vasai (Pd, S&L, Idv) 49.8 Tanti (Pdl, Lega, La Destra) 39.2 Palazzo (Udc) 4.8 Nicotra (Comunisti) 4.7
Apparentamento tra Udc e centrodestra. Rotte le trattative tra Comunisti e centrosinistra (addirittura neanche indicazione di voto)

GROSSETO
Marras (Pd, S&L, Idv) 47.7 Antichi (Pdl, Udc, Lega) 41.7 Barocci (Rif.Com) 3.9 Renis (La Destra) 2.7 Rizzo (Pdci) 2.2 Cardoni (Fiamma) 0.9
La Destra si è apparentata con Antichi. Niente collegamento per le liste comuniste

PRATO
Gestri (Pd, Idv, Pdci, S&L) 47.7 Attucci (Pdl, Lega, La Destra) 41.6 Querci (Udc) 4.45 Messina (Rif.Com) 2.9 Gualtieri (Prato Libera) 1.7
Udc, Prato Libera e un’altra lista civica (0.3) si sono apparentati con il centrodestra. Appoggio esterno di Rifondazione a Gestri

ASCOLI
Celani (Pdl, Map, Pri, Lega, Udeur) 40.9 Mandozzi (Pd, Idv, S&L) 30.5 Rossi (Comunisti) 20.2 Ciccanti (Udc) 6.3 Cannelli (La Destra) 1.7
Nessun apparentamento ufficiale e nemmeno indicazioni da Udc e soprattutto Comunisti

FERMO
Cesetti (Pd, Idv, S&L, Comunisti) 44.8 Di Ruscio (Pdl, Civica, Udc, Lega) 41.8 Basso (Mpa, La Destra) 8.8 Massucci (Civica) 4
Apparentamento tra la lista civica di Massucci e il centrosinistra. Accordo politico tra Basso e il centrodestra. Si preannuncia una lotta all’ultimo voto sulla carta

RIETI
Costini (Pdl, Udeur, Fiamma, Civiche) 45 Melilli (Pd, Idv, S&L, Comunisti) 44.4 Calabrese (Udc) 6.5 Antonini (La Destra) 2.65
Apparentamento tra Udc e centrosinistra e La Destra e centrodestra

FROSINONE
Iannarilli (Pdl, La Destra, Udeur, Civiche) 44.5 Schietroma (Pd, Idv, S&L) 39 Marzi (Udc) 12.8 Carnevale (Rif.Com) 1.8
Apparentamento tra Udc e centrosinistra

TARANTO
Rana (Pdl, Civiche, Mpa, La Destra) 34.8 Florido (Pd, S&L, Comunisti) 33.9 Tarantino (At6 Lega d’Az Merid 10.55, Udc 6.2, Io Sud 3.4) 23.8 Fisicaro (Idv) 7.3
Situazione ingarbugliata. At6 si apparenta con il centrodestra mentre l’Udc Idv con il centrosinistra. Io Sud non dà indicazioni. Sulla carta il centrosinistra è avanti di circa 4 punti

BRINDISI
Ferrarese (Pd, Udc, Io Sud, Ps) 44.4 Saccomanno (Pdl, La Destra, Fiamma, Mpa, All. di Centro) 43.9 Fistetti (S&L, Comunisti) 7 Massari (Idv) 4.2
Fistetti con i comunisti invita all’astensione. Idv apparentata con Ferrarese.

LECCE
Gabellone (Pdl, Civiche, Udeur) 41.35 Capone (Pd, Idv, S&L, Comunisti) 36.7 Poli Bortone (Udc, Io Sud) 21.9
Nessuna indicazione dal terzo polo

CROTONE
Schifino (Pd, Mpa, Civiche) 33.2 Zurlo (Pdl, Socialisti, Civiche, Dc) 29.65 Iritale (S&L, Civiche) 20.5 De Masi (Idv) 6.1 Proto (Udc) 4.6 Lucà (Civica) 3.6 Oliviero (Rif.Com) 2.1
Apparentamento tra Schifino e Idv e Rif.Com. Accordo politico con S&L. Apparentamento tra centrodestra, Udc e civica di Lucà

COSENZA
Oliverio (Pd, Idv, S&L, Comunisti) 46.9 Gentile (Pdl, Civiche, Udeur) 37.2 Occhiuto (Udc) 10.45 Greco (Mpa) 4.1
Udc apparentata con il centrodestra. Nessun apparentamento per l’Mpa





A Bologna il Pd costringe i vecchietti a non andare in ferie o li va a prendere direttamente in spiaggia con il pullman

15 06 2009

IL FAZIOSO LIBERALE SI TRASFERISCE

IL NUOVO INDIRIZZO DEL SITO E’ http://www.ilfazioso.com

Dopo la batosta storica del primo turno delle amministrative il Pd cerca ai ballottaggi di non peggiorare la situazione, già drammatica per loro anche in considerazione del tracollo alle europee.
A Bologna parte con un vantaggio considerevole, nonostante lo smacco di non essere riusciti a vincere direttamente al primo passaggio, e al 100% diventerà sindaco Delbono.
Ciononostante i rossi si organizzano affinchè non ci siano sorprese e per vincere le pensano tutte compreso organizzare i pullman per far votare i vecchietti e i bolognesi in ferie

Ridurre il piu’ possibile l’astensionismo e i suoi effetti. E’ questo l’obiettivo del Pd di Bologna che, in vista del ballottaggio che si terra’ il 21 e 22 giugno per scegliere il successore di Sergio Cofferati, ha deciso di mettere a disposizione un servizio gratuito di pullman che dall’Appennino emiliano e dalla Riviera Romagnola portera’ i bolognesi gia’ in ferie al seggio per votare il sindaco della citta’.

L’organizzazione è quasi militare

E’ quanto informa lo stesso Partito democratico in una nota, spiegando che per informazioni e prenotazioni si puo’ chiamare, fino a venerdi’ 19 giugno, i numeri …
L’iniziativa dei democratici, che sta gia’ sollevando polemiche, e’ rivolta a scongiurare il rischio astensionismo chiamando a raccolta i molti pensionati che stanno partendo per le vacanze in Riviera e che si troveranno gia’ li’ alla riapertura delle urne. Sara’ pubblicizzata, dalla prossima settimana, anche con volantini, locandine oltre che con il tradizionale “passaparola”

Ma questo non basta, una paura enorme (tra l’altro immotivata) serpeggia tra i democratici.

Il centrosinistra corre allora i ripari, si rivolge allo Spi-Cgil all’Arci e chiede di annullare le gite al mare dei pensionati in programma nel weekend del voto, per scongiurare l’incubo dell’astensionismo.

E tramite i sindacati organici al partito cerca di costringere gli anziani a rimanere a casa, vietando le gite

C’è il ballottaggio e i nonni restano a casa. Per votare Flavio Delbono. il rischio c’è, tanto da spegnere i motori dei pullman, dal 19 al 22 giugno, lasciando i nonni in città a soffrire il caldo per la causa pd.
Bloccate tutte le dodici leghe bolognesi dello Spi-Cgil che organizzano gite Italia-Estero per anziani e che contano 38mila iscritti. «Abbiamo dato indicazione di non organizzare viaggi nel week-end del ballottaggio» ammette Pizzica, «perché sappiamo che gli anziani vanno al mare proprio in giugno, e sarebbero molti voti persi. Nel ’99 in 40mila restarono sotto l’ombrellone». Alla Camera del lavoro di via Marconi si erano organizzati prima, «perché un po’ ci aspettavamo», ma ora il blocco delle gite è diventato operativo. Stessa idea dai circoli Arci di Giovanni De Rose, che confermano: «Niente ferie il 21 e il 22».

Poveri anziani, la causa militare Pd li costringe a essere reperibili a ogni costo. Non sia mai che il povero pensionato non accetti il diktat della sezione





Se a L’Aquila il Pdl prende il 55% (+18% rispetto alle politiche) qualcosa vorrà dire…

13 06 2009

IL FAZIOSO LIBERALE SI TRASFERISCE

IL NUOVO INDIRIZZO DEL SITO E’ http://www.ilfazioso.com

Scrive un lettore del Corriere della Sera in una lettera al giornale (ieri pagina 51)

Un dato, secondo me poco evidenziato, emerso dalle elezioni europee è il risultato di due città: a Napoli il Pdl ha superato il 43% e L’Aquila il 52%. Non concordo sulla valenza nazionale attribuita alle elezioni europee, ma se questi esiti rappresentassero un giudizio sull’operato del governo se ne deduce la sua ampia promozione per la gestione del problema rifiuti e dell’emergenza terremoto da parte dei diretti interessati.

In effetti i dati de L’Aquila e della provincia sono indicativi di un forte sostegno al Pdl (confermato tra l’altro in tutta la regioni e anche nelle amministrative dove tutte le province e i comuni capoluogo della regione sono passati dal centrosinistra al centrodestra)

Nel particolare ecco i risultati de L’Aquila Provincia e Comune (con confronto con le politiche 2008)

L’Aquila (Provincia)
Pdl 52.7 (+10.1)
Pd 22.2 + Radicali 1.8= 24 (-8.7)
Idv 10.1 (+4.8)
Udc 4.4 (-0.5)
Lista Comunista 2.9

L’Aquila (Comune)
Pdl 54.75 (+18.75)
Pd 19.6 + Radicali 1.9= 21.5 (-13.9)
Idv 11.4 (+5.1)
Udc 2.6 (-1.8)
Lista Comunista 3.1

Insomma i risultati sono chiari (seppur con alta astensione) e ribaltano totalmente le voci di forte malcontento della popolazione aquilana nei confronti del governo, rilanciata da giornali e blog di sinistra. Un aumento tale del Pdl (e un crollo assoluto del Pd, che tra l’altro governa la città) qualcosa vorrà dire…
Anche a Napoli la percentuale rimane molto alta, nettamente più alta della media nazionale.
Segni evidenti che le emergenze sono state affrontate bene, buon lavoro certificato dal favore degli elettori…





Penati (Pd) nuovamente condannato per la campagna elettorale con soldi pubblici. E lui risponde “Giustizia a orologeria”

12 06 2009

IL FAZIOSO LIBERALE SI TRASFERISCE

IL NUOVO INDIRIZZO DEL SITO E’ http://www.ilfazioso.com

Avevamo già parlato della prima condanna dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni nei confronti di Filippo Penati, presidente della provincia di Milano (centrosinistra) che cercherà di confermarsi Presidente nel ballottaggio della prossima settimana contro Podestà.

Ebbene, non contento della prima condanna, arriva la seconda.

Segnala il Corriere della Sera (ediz. cartacea di oggi, pagina 3 di Corriere Milano, trafiletto a destra)

La Provincia è stata sanzionata per 120 mila euro dall’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni. L’ordinanza, con data di ieri, fa riferimento a una precedente ordinanza non rispettata dalla Provincia e relativa in sintesi alla violazione della legge sulla Par Condicio che tra l’altro impedisce di far campagna elettorale con denato pubblico. Il 5 maggio l’Autorità ordinò alla Provincia di pubblicare sul proprio sito un messaggio in cui si spiegava di non aver rispettato la normativa relativa una campagna istituzionale durante il periodo delle Europee con spot televisivi, pubblicazioni e pubblicità su giornali. La sanzione riguarda appunto il mancato rispetto della pubblicazione dell’ordinanza on line.

Attaccano gli esponenti del Pdl

Il rispetto dei soldi dei contribuenti e’ la prima regola di ogni buon amministratore. Ma e’ proprio per la violazione sfacciata di questa regola che l’Autorita’ di Garanzia nelle Comunicazioni ha condannato il presidente della Provincia di Milano, Filippo Penati, con una sentenza che ha pochi precedenti. Evidentemente l’ex ducetto rosso della Stalingrado d’Italia pensava di poter fare i propri comodi, facendosi pubblicita’ sulle tv e sui giornali con i soldi dei cittadini, in violazione della par condicio che la sinistra invoca sempre ma non rispetta mai

e ancora

Penati si e’ preso gioco dei cittadini milanesi. Avevamo gia’ segnalato al garante Calabro’ la sua violazione delle norme della comunicazione politica, ora e’ stato condannato. Il garante ci aveva dato ragione e aveva stabilito che Penati avrebbe dovuto pubblicare sul sito la verita’. Il presidente non solo si e’ rifiutato di farlo, ma ci ha anche sbeffeggiati

Ricordiamo che Penati nei giorni scorsi

aveva sostenuto che fossero false le accuse lanciate da Guido Podestà, che avrebbe querelato il candidato Pdl e Lega alla Provincia di Milano, ma arriva un’ulteriore conferma che Podestà non dice il falso.

Il commento di Penati è sprezzante

Il Giudizio dell’Agcom è «sbagliato nel merito e nel metodo»: È un espediente a orologeria per gettare discredito, risulta assunto su presupposti di fatto e giuridici errati

Ma sembra non essere finita qui

fa il suo corso anche l’esposto presentato dal Pdl alla Corte dei Conti, «sono 640mila gli euro usati da Penati per questa sua campagna pubblicitaria» aggiunge Dapei. I Comunisti italiani si rivolgono al Garante perché Penati ha utilizzato il «sito internet» per pubblicare messaggi elettorali e il Pdl mette nel mirino l’ufficio stampa della Provincia, «sei milioni di euro all’anno a bilancio per la comunicazione e tutto lo staff guidato da Franco Maggi, portavoce del presidente, impegnato pancia a terra nella campagna elettorale»

Insomma doppia condanna di Penati per numerose violazioni e uso di soldi pubblici per la sua campagna elettorale. Ma la multa chi la pagherà? Lui o noi contribuenti della provincia?





Il centrodestra ha davvero vinto le Europee. In tutta Italia (isole non comprese)

12 06 2009

IL FAZIOSO LIBERALE SI TRASFERISCE

IL NUOVO INDIRIZZO DEL SITO E’ http://www.ilfazioso.com

Ecco una mia analisi delle elezioni regione per regione che è stata pubblicata sul sito Libertiamo

- Può essere utile raffrontare i risultati delle elezioni politiche 2008 con quelli della recente consultazione europea. Ovviamente si tratta di elezioni diverse e non del tutto comparabili, ma è interessante valutare, regione per ragione, dove e come sono cambiati i rapporti di forza tra i vari partiti e soprattutto tra i contrapposti schieramenti, che si contendono il governo del paese.

Piemonte

Pdl 32.4 (-2) – Lega 15.7 (+3.1)
Pd 24.7 + Radicali 3.1 = 27.8 (-4.7) – Idv 8.7 (+3.7)
Udc 6.1 (+0.9)
Sinistra&Libertà 2.3 + Lista Comunista 3.3 = 5.6 (+1.5)
L’Autonomia 0.8 + Fiamma Tricolore 0.85 = 1.65 (-1.55)

centrodestra (Pdl+Lega) 48.1 (+1.1) – centrosinistra (Pd+Rad+Idv) 36.5 (-1)
centrodestra modello CdL (Pdl+Lega+Udc+La Destra) 56.35 (+0.45) – centrosinistra modello Unione (Pd+Rad+Idv+S&L+Com) 42.1 (+0.5)

Lombardia
Pdl 33.9 (+0.4) – Lega 22.7 (+1.1)
Pd 21.3 + Radicali 2.8 = 24.1 (-4) – Idv 6.5 (+2.5)
Udc 5 (+0.75)
Sinistra&Libertà 2 + Lista Comunista 2.7 = 4.7 (+1.2)
L’Autonomia 0.9 + Fiamma Tricolore 0.6 = 1.5 (-0.6)

Centrodestra (Pdl+Lega) 56.6 (+1.5) – Centrosinistra (Pd+Rad+Idv) 30.6 (-1.5)
Centrodestra Modello Cdl 63.1 (+1.65) – Centrosinistra Modello Unione 35.3 (-0.3)

Veneto
Pdl 29.3 (+1.95) – Lega 28.4 (+1.3)
Pd 20.3 + Radicali 2.45 = 22.75 (-3.75) – Idv 7.2 (+2.9)
Udc 6.4 (+1.4)
Sinistra&Libertà 1.55 + Lista Comunista 1.8 = 3.35 (+0.55)
L’Autonomia 0.6 + Fiamma Tricolore 0.6 = 1.2 (-0.75)

Centrodestra (Pdl+Lega) 57.7 (+3.25) – Centrosinistra (Pd+Rad+Idv) 29.95 (-0.85)
Centrodestra Modello CdL 65.3 (+3.9) – Centrosinistra Modello Unione 33.3 (-0.3)

Friuli Venezia Giulia
Pdl 31.8 (-2.9) – Lega 17.45 (+4.45)
Pd 25.6 + Radicali 3 = 28.6 (-2.8) – Idv 7.3 (+3)
Udc 6.3 (+0.3)
Sinistra & Libertà 1.6 + Lista Comunista 2.5 = 4.1 (+0.4)
L’Autonomia 1.2 + Fiamma Tricolore 0.6 = 1.8 (-1.2)

Centrodestra (Pdl+Lega) 49.25 (+1.55) – Centrosinistra (Pd+Rad+Idv) 35.9 (+0.2)
Centrodestra Modello CdL 57.35 (+0.65) – Centrosinistra Modello Unione 40 (+0.6)

Trentino Alto Adige
Pdl 19.6 (-1.3) – Lega 9.9 (+0.5)
Pd 17.6 + Radicali 2.3 = 19.9 (-4.6) – Idv 6.7 (+3.4) – Svp 29 (+5)
Udc 4.9 (+0.7)
Sinistra & Libertà 6.7 + Lista Comunista 1.2 = 7.9 (+4.2)
L’Autonomia 0.8 + Fiamma Tricolore 0.6 = 1.4 (-0.6)

Centrodestra (Pdl+Lega) 29.5 (-0.8) – Centrosinistra (Pd+Rad+Idv+Svp) 55.6 (+3.8)
Centrodestra Modello CdL 35.8 (-0.7) – Centrosinistra Modello Unione 63.5 (+8)

Liguria
Pdl 34.4 (-2.3) – Lega 9.9 (+3.1)
Pd 29.8 + Radicali 2.9 = 31.7 (-5.8) – Idv 8.6 (+3.7)
Udc 5 (+1.2)
Sinistra & Libertà 2.3 + Lista Comunista 3.9 = 6.2 (+1.6)
La Destra 0.6 + Fiamma Tricolore 0.6 = 1.2 (-1.5)

Centrodestra (Pdl+Lega) 44.3 (+0.8) – Centrosinistra (Pd+Rad+Idv) 40.3 (-2.1)
Centrodestra Modello CdL 50.4 (+0.5) – Centrosinistra Modello Unione 46.5 (-0.5)

Emilia Romagna
Pdl 27.3 (-1.3) – Lega 11.1 (+2.3)
Pd 38.9 + Radicali 2.7 = 41.6 (-4.1) – Idv 7.2 (+3)
Udc 4.7 (+0.4)
Sinistra & Libertà 2 + Lista Comunista 3.1 = 5.1 (+1.3)
L’Autonomia 0.6 + Fiamma Tricolore 0.7 = 1.3 (-1.2)

Centrodestra (Pdl+Lega) 38.4 (+1) – Centrosinistra (Pd+Idv+Rad) 48.8 (-1.1)
Centrodestra Modello CdL 44.4 (+0.3) – Centrosinistra Modello Unione 53.9 (+0.2)

Toscana
Pdl 31.4 (-0.2) – Lega 4.3 (+2.3)
Pd 38.7 + Radicali 2.6 = 41.3 (-5.5) – Idv 6.8 (+3.3)
Udc 4.6 (+0.4)
Sinistra & Libertà 3.5 + Lista Comunista 5.1 = 8.6 (+3.3)
L’Autonomia 0.4 + Fiamma Tricolore 0.85 = 1.25 (-1.65)

Centrodestra (Pdl+Lega) 35.7 (+2.1) – Centrosinistra (Pd+Rad+Idv) 48.1 (-2.2)
Centrodestra Modello CdL 41.55 (+0.85) – Centrosinistra Modello Unione 56.7 (+1.1)

Marche
Pdl 35.2 (+0.2) – Lega 5.5 (+3.3)
Pd 29.9 + Radicali 2.3 = 32.2 (-9.2) – Idv 6.8 (+3.3)
Udc 7.15 (+1.05)
Sinistra&Libertà 3.2 + Lista Comunista 4.2 = 7.2 (+3.4)
L’Autonomia 0.5 + Fiamma Tricolore 1 = 1.5 (-1.9)

Centrodestra (Pdl+Lega) 40.7 (+3.5) – Centrosinistra (Pd+Rad+Idv) 39 (-5.9)
Centrodestra Modello CdL 49.35 (+2.15) – Centrosinistra Modello Unione 46.2 (-2.5)

Umbria
Pdl 35.8 (+1.3) – Lega 3.6 (+1.9)
Pd 33.9 + Radicali 2.3 = 36.2 (-8.2) – Idv 5.9 (+2.9)
Udc 5.2 (+0.7)
Sinistra&Libertà 3.55 + Lista Comunista 6.2 = 9.75 (+4.45)
L’Autonomia 0.6 + Fiamma Tricolore 1 = 1.6 (-2)

Centrodestra (Pdl+Lega) 39.4 (+3.2) – Centrosinistra (Pd+Rad+Idv) 42.1 (-5.3)
Centrodestra Modello CdL 46.2 (+1.9) – Centrosinistra Modello Unione 50.85 (-0.85)

Lazio
Pdl 42.7 (-1.7) – Lega 1.1 (+1.1)
Pd 28.1 + Radicali 3 = 31.1 (-5.7) – Idv 8.3 (+4.1)
Udc 5.5 (+0.7)
Sinistra & Libertà 3.8 + Lista Comunista 3.7 = 6.5 (+2.3)
L’Autonomia 0.9 + Fiamma Tricolore 1.1 = 2 (-1.7) [*Mpa stimabile allo 0.15 (-0.15)]

Centrodestra (Pdl+Lega+Mpa) 43.95 (-0.75) – Centrosinistra (Pd+Rad+Idv) 39.4 (-1.6)
Centrodestra Modello CdL 51.3 (-1.6) – Centrosinistra Modello Unione 45.9 (+0.7)

Abruzzo
Pdl 44.5 (+2.9) – Lega 1.3 (+1.3)
Pd 22.3 + Radicali 2.3 = 24.6 (-6.9) – Idv 13.75 (+6.75)
Udc 5.9 (=)
Sinistra & Libertà 2.7 + Lista Comunista 4.25 = 6.95 (+2.75)
L’Autonomia 0.9 + Fiamma Tricolore 0.9 = 1.8 (-3) [*Mpa stimabile al 0.6 (-1)]

Centrodestra (Pdl+Lega+Mpa) 46.4 (+3.2) – Centrosinistra (Pd+Rad+Idv) 38.35 (-0.15)
Centrodestra Modello CdL 53.5 (+0.2) – Centrosinistra 45.3 (+2.6)

Molise
Pdl 41.85 (+5.35) – Lega 0.65 (+0.65)
Pd 12.3 + Radicali 1.5 = 13.8 (-4.1) – Idv 28 (+0.3)
Udc 5.5 (-0.3)
Sinistra & Libertà 3.7 + Lista Comunista 2.8 = 6.5 (+3.7)
L’Autonomia 2.1 + Fiamma Tricolore 0.9 = 3 (-4) [*Mpa stimabile al 2.2 (-3.1)]

Centrodestra (Pdl+Lega+Mpa) 44.7 (+2.9) – Centrosinistra (Pd+Rad+Idv) 41.8
Centrodestra Modello CdL 51 (+1.7) – Centrosinistra Modello Unione 48.3 (-0.1)

Campania
Pdl 43.5 (-5.5) – Lega 0.5 (+0.5)
Pd 23.4 + Radicali 1.6 = 25 (-4.1) – Idv 8.9 (+4.2)
Udc 8.7 (+2.2)
Sinistra&Libertà 4.4 + Lista Comunista 3.8 = 8.2 (+4)
L’Autonomia 3.6 + Fiamma Tricolore 0.8 = 4.4 (+0.4) [*Mpa stimabile al 2.6 (+0.2)]

Centrodestra (Pdl+Lega+Mpa) 46.6 (-4.8) – Centrosinistra (Pd+Rad+Idv) 33.9 (+0.1)
Centrodestra Modello Cdl 57.1 (-2.4) – Centrosinistra Modello Unione 42.1 (+4.1)

Puglia
Pdl 43.2 (-2.2) – Lega Lega 0.3 (+0.3)
Pd 21.7 + Radicali 1.6 = 23.3 (-7.7) – Idv 8.9 (+4.3)
Udc 9.1 (+1.2)
Sinistra&Libertà 6.9 + Lista Comunista 3.3 = 10.2 (+5.6)
L’Autonomia 3.1 + Fiamma Tricolore 1 = 4.1 (+0.2) [*Mpa stimabile al 1.8 (+0.1)]

Centrodestra (Pdl+Lega+Mpa) 45.3 (-1.8) – Centrosinistra (Pd+Idv+Rad) 32.2 (-3.4)
Centrodestra Modello CdL 56.7 (-0.5) – Centrosinistra Modello Unione 42.4 (+2.2)

Calabria
Pdl 34.9 (-6.3) – Lega 1 (+1)
Pd 25.4 + Radicali 1.2 = 26.6 (-6) – Idv 9.1 (+5.5)
Udc 9.3 (+1.1)
Sinistra&Libertà 5.8 + Lista Comunista 6.7 = 12.5 (+6.3)
L’Autonomia 4.5 + Fiamma Tricolore 1.1 = 5.6 (+0.8) [*Mpa stimabile al 3 (+0.4)]

Centrodestra (Pdl+Lega+Mpa) 38.9 (-4.9) – Centrosinistra (Pd+Rad+Idv) 35.7 (-0.5)
Centrodestra Modello CdL 50.8 (-3.4) – Centrosinistra Modello Unione 48.2 (+5.8)

Basilicata
Pdl 33.5 (-3.3) – Lega 0.6 (+0.6)
Pd 29.4 + Radicali 1.8 = 31.2 (-7.4) – Idv 12.3 (+6.4)
Udc 7.8 (+0.9)
Sinistra&Libertà 5.3 + Lista Comunista 4.5 = 9.8 (+3.6)
L’Autonomia 2.2 + Fiamma Tricolore 1.45 = 3.65 (+0.55) [*Mpa stimabile al 0.9 (+0.1)]

Centrodestra (Pdl+Lega+Mpa) 35 (-2.6) – Centrosinistra (Pd+Rad+Idv) 43.5 (-1)
Centrodestra Modello CdL 45.55 (-1.25) – Centrosinistra Modello Unione 53.3 (+2.6)

Sicilia
Pdl 36.4 (-10.2) – Lega 0.3 (+0.3)
Pd 21.9 + Radicali 2.4 = 24.3 (-1.1) – Idv 7.1 (+3.7)
Udc 11.9 (+2.5)
Sinistra&Libertà 2.1 + Lista Comunista 2.2 = 3.3 (+0.05)
L’Autonomia 15.6 + Fiamma Tricolore 0.6 = 16.2 (+6.5) [*Mpa stimabile al 12.9 (+5.2)]

Centrodestra (Pdl+Lega+Mpa) 49.6 (-4.7) – Centrosinistra (Pd+Rad+Idv) 31.4 (+2.6)
Centrodestra Modello CdL 64.8 (-0.9) – Centrosinistra Modello Unione 34.7 (+2.65)

Sardegna
Pdl 36.6 (-5.8) – Lega 0.7 (+0.7)
Pd 35.6 + Radicali 2.7 = 38.3 (+2.1) – Idv 8.8 (+4.8)
Udc 5.4 (-0.2)
Sinistra&Libertà 2.95 + Lista Comunista 4.8 = 7.75 (+2.6)
L’Autonomia 1.3 + Fiamma Tricolore 0.6 = 1.9 (-0.2) [*Mpa stimabile al 0.5 (-0.1)]

Centrodestra (Pdl+Lega+Mpa) 43.8 (-5.2) – Centrosinistra (Pd+Idv+Rad) 47.1 (+6.9)
Centrodestra Modello CdL 50.6 (-5.5) – Centrosinistra Modello Unione 54.85 (+9.5)

—–

Centrodestra
Nord – Si conferma a livelli ottimi al nord. Le perdite del Pdl in Piemonte, Friuli, Liguria, Emilia Romagna vengono più che compensate dalla Lega. Entrambe le formazioni addirittura salgono in Lombardia e Veneto
Centro – E’ forse la sorpresa di questa tornata. Pdl e Lega salgono nelle Marche e nell’Umbria (dove il Pdl ruba lo scettro di primo partito al Pd). In Toscana e Lazio, dove perde leggermente il Pdl, c’è la Lega a ristabilire o aumentare la percentuale complessiva del centrodestra. Da segnalare che in vista delle regionali un clamoroso cambio di governo alla regione Marche è possibile e anche in Umbria il distacco non è fortissimo
Sud – Benissimo il Pdl in Abruzzo e Molise, male rispetto all’anno scorso in Calabria e Campania, stabile in Puglia e Basilicata. In Calabria lo scontro più difficile per le prossime regionali
Isole – Una vera debacle per il Pdl. La crisi in Sicilia ha favorito l’Mpa e danneggiato fortemente il Pdl. In Sardegna è una vera sconfitta, con un ribaltamento dei rapporti di forza. Molto ha contato l’astensione ma è innegabile il risultato negativo nelle 2 isole.

Centrosinistra
Nord – Complessivamente il centrosinistra tiene i risultati modesti delle politiche 2008 (ma perde ancora in Lombardia e Veneto). Il Pd scende ovunque e vede passare tutti i voti persi all’Idv. Imbarazzante il Pd al 21.3 in Lombardia e al 20.3 in Veneto. E perde consenso anche in regioni come Emilia Romagna e Liguria (dove il centrodestra può seriamente prendere la regione l’anno prossimo)
Centro – il vero disastro del Pd. Pd+Rad scende in percentuali dal 5% (Toscana) al 9% (Marche). Crepe ampie appunto nelle Marche e nell’Umbria. In queste regione l’Idv non riesce a compensare le perdite del Pd (tranne in parte nel Lazio)
Sud – Male il centrosinistra nel Molise, malissimo il Pd in Abruzzo e Basilicata (ma qui compensa l’Idv). Brutti risultati per il centrosinistra in Puglia (dove l’Idv non attira tutti i delusi) mentre in Campania, Calabria il centrosinistra va mediamente male ma nel complesso tiene rispetto all’anno scorso
Isole – Gli unici risultati positivi per il centrosinistra ma quanto sarà contata l’astensione? La Sardegna è l’unica regione d’Italia in cui Pd+Rad salgono; mentre in Sicilia almeno si riduce lo svantaggio dal centrodestra.

Note:
-il centrodestra modello CdL comprende Pdl,Lega,Udc,Mpa e La Destra. Il centrosinistra modello Unione comprende Pd,Idv,Radicali,Svp,Sinistra&Libertà,Lista Comunista
-il valore dell’Mpa (compresa nell’Autonomia) è ponderato sui risultati delle politiche 2008





Elezioni Amministrative (Provinciali e Comunali) – scrutinio in diretta

8 06 2009

IL FAZIOSO LIBERALE SI TRASFERISCE

IL NUOVO INDIRIZZO DEL SITO E’ http://www.ilfazioso.com

00.06 Il centrodestra conferma Brescia, Bergamo, Cuneo – conquista alla sinistra anche Biella (anche il comune probabilmente). Va al ballottaggio per poco a Belluno e Rovigo, conferma Pordenone, Padova e Verona. Vince a Bari provincia (era del csx), conquista tutte le province campane (Salerno, Avellino, Napoli), vince nelle nuove province di Monza e Bat

22.45 a Teramo presidente del cdx con un incredibile 50.01%

22.06 Ufficiale anche il passaggio di Macerata e Pescara dal centrosinistra al centrodestra

21.29 Il centrodestra sottrae (ufficiale) le province di Verbania, Cremona, Lodi, Lecco, Novara e conferma Sondrio

18.21 Rovigo 40% cdx 50.2 csx 36.4 / Bari 30% cdx 50.4 – csx 43.15/ Ancona 10% comunali csx 39.1 – cdx 35.5 – lista civica 8.6

18.11 Rieti 30% cdx 48.15 – csx 42.35 / Teramo 65% cdx 50.6 – csx 48 / Novara 30% cdx 55 csx 31,2

18.02 Frosinone 10% cdx 47.4 – csx 35.1/ Piacenza 75% cdx 52.1 – csx 42.4/ Lecco 65% cdx 54 csx 38.3

17.46 Rovigo 30% cdx 50.7 – csx 36.15 / Biella 50% cdx 53.9-csx 28.7/ Pesaro 40% csx 51.4 – cdx 26.3

17.42 Parma 30% csx 45.9 – cdx 43.1/ Chieti quasi 10% cdx 53.6 csx 36.45 / Venezia 25% cdx 48.45 – csx 41

17.37 Macerata 50% cdx 51.55 – csx 47.45 / Teramo + del 30% cdx 51 – csx 47.3/ Grosseto 25% csx 49.7 – cdx 39

17.30 Brescia 20% cdx 57,29 csx 20,17 / Latina 10% cdx 55.1 – csx 24.8 / Piacenza 70% cdx 51.95 – csx 42.6

17.24 Pescara 5% scrutinio cdx 54 csx 42,5 / Lodi 20% cdx 58.4 – csx 32.8

17.17 Savona 10% cdx 50.1 – csx 37.6 / Verbania a quasi il 50% scrutinio cdx 61

17.02 Teramo 30%  scrutinio cdx 51.3-csx 47 / 60% scrutinio piacenza cdx 52.2 – csx 42.6.

16.53 35% scrutinio Macerata: cdx 52.3 – csx 46.6 / Chieti 5% scrutinio: cdx 52.5 – csx 34.8

16.44 Cremona 10% scrutinio cdx 52.6-csx 34.8/ Cuneo 12% scrutinio cdx 54.2 – csx 32.2

16.41 Venezia 66 su 862 cdx 55.7 – csx 33.6 / Bergamo 33% scrutinio cdx 57,95 csx 20,26 udc 14,9

16.35 Arezzo 40% sezioni: csx 48.6 – cdx 40.8/ Forli 30% scrutinio csx 49.85 – cdx 27.35

16.31 Bologna 10% scrutinio: csx 58.6 / Piacenza 30% sezioni: cdx 50.8 – csx 44

16.24: Macerata 15% scrutinio: cdx 52-csx 47 / Cremona 5% scrutinio cdx 54.5 – csx 33.1

16.14 Piacenza 25% sezioni scrutinate: cdx 50.1-csx 44.8 / Bergamo 20% scrutinio: cdx 55.9-csx 21.6-udc15.7

16.11 Verbania quasi il 20% sezioni scrutinate: cdx 65.8 – cdx 31.8 è amministrata dal centrosinistra

16.09 Teramo 10% scrutinio cdx 51.8 – csx 46.75 è amministrata dal centrosinistra

16.02 Arezzo oltre 10% scrutinio csx 47.6 – cdx 41.3

15.58 Verona 5% scrutinio cdx 52.8 – csx 30.3

15.56 bergamo 5% scrutinio cdx 59.3 – csx 15.7 – udc 18

15.53 sondrio 5% scrutinio cdx 73.2 – csx 22.1

15.51 prov Biella – 5% scrutinio – cdx 58.1-csx 21.4   è amministrata dalla sinistra

15.49 Pavia comune 10% scrutinio: cdx al 64%

15,45 Macerata 5% scrutinio: csx 50.1 cdx 49.1

15.43 Pistoia 6% scrutinio: csx al 51.9%

15.40 Bergamo 35 sezioni: cdx al 56%

15.27 Verbania (prov 7%) scrutinio: cdx al 62&

15.18 Forlì 4 sezioni: csx 40.8%

15.14 Venezia 3 sezioni: cdx al 60%

15.09 Bergamo 7 sezioni: cdx al 61.4%

15.06 Isernia 2 sezioni: cdx al 60%

15.05 Biella 1 sezione: cdx al 55%

14.44 In Abruzzo si è votato a Pescara, Chieti, Teramo (tutte centrosinistra) per le provinciali e a Pescara (csx) e Teramo (cdx) per le comunali

14.43 Ancora nessun dato dal Ministero, qui si fa lunga la cosa….

14.19 In Molise si è votato per la provincia di Isernia (cdx) e per il comune di Campobasso (csx)

14.18 In Puglia si parte da un 4-0 per le province (Bari, Brindisi, Lecce, Taranto) per il centrosinistra. Esordio per la provincia BAT (barletta andria trani). Si vota anche per le comunali a bari, foggia (csx) e brindisi (cdx)

14.16 In Calabria si è votato per le province di Cosenza e Crotone (cdx). In Sicilia per il comune di Caltanissetta (csx)

14.13 Nel Lazio si è votato a Rieti, Frosinone (csx) e Latina (cdx)

14.00 In Liguria si è votato alla provincia di Savona (csx) e al comune di Imperia (cdx)

13.59 In Friuli si è votato alla provincia di Pordenone (cdx)

13.57 In Lombardia si parte da un 4-2-1 alle provinciali (cremona, lecco, lodi, milano csx – bergamo, brescia cdx, sondrio lega) e si vota anche per la prima volta per la provincia di Monza. Per le comunali il dato di partenza è 3-0 per il csx (bergamo, cremona, pavia)

13.53 In Veneto si parte da un 3-2 per il centrosinistra alle provinciali (belluno, rovigo, venezia csx – padova, verona cdx) e si vota anche a Padova per le comunali (csx)

13.52 In Emilia Romagna al voto in 8 province (tutte centrosinistra) e 5 comuni capoluogo (tutti centrosinistra)

13.34 In Piemonte si parte da un 5-1 per il centrosinistra alle provinciali (alessandria, biella, novara, torino, verbania csx – cuneo cdx) e 2-1 sempre per il csx alle comunali (biella, verbania csx – vercelli cdx)

13.27 Partiamo con il liveblogging per le amministrative. I dati su comunali e provinciali (con le mie previsioni) sono negli articoli precedenti del mio blog. Mi ero tenuto abbastanza cauto quindi i risultati (seppur in negativo per il centrodestra) potrebbero avvicinarsi a quanto pronosticato





Elezioni Europee – scrutinio in diretta

7 06 2009

IL FAZIOSO LIBERALE SI TRASFERISCE

IL NUOVO INDIRIZZO DEL SITO E’ http://www.ilfazioso.com

13.25 Tra poco partiamo con il liveblogging sulle amministrative

13.22 Una sezione alla conclusione dello scrutinio – Pdl 35.3 – Pd 26.1 – Lega 10.2 – Idv 8 – Udc 6.5 – Comunisti 3.4 – Sinistra&Libertà 3.1 – Radicali 2.4 – L’Autonomia 2.2 – Fiamma Tricolore 0.8 – Pcl 0.4

12.43 Napoli Provincia confronto con le politiche -

12.00 Parma Provincia confronto con le politiche – Pd 32.3 + Radicali 2.9 = 35.2 (-3.8) – Pdl 28.4 (-1.6) – Lega 14.9 (+3.4) – Idv 7 (+2.8) —> centrosinistra 42.2 (-1) – centrodestra 43.3 (+1.8)

11.48 Piacenza Provincia confronto con le politiche – Pd 25.5 + Radicali 2.6 = 28.1 (-4.6) – Pdl 34.2 (-1.3) – Lega 16.7 (+2.5) – Idv 6.7 (+2.9) —> centrosinistra 34.8 (-1.7) – centrodestra 50.9 (+1.2)

11.44 Venezia Provincia confronto con le politiche – Pd 25.9 + Radicali 2.7 = 28.6 (-3.6) – Pdl 29.7 (+0.6) – Lega 20.35 (+0.85) – Idv 8.4 (+3.3) —> centrosinistra 37 (-0.3) – centrodestra 50.05 (+1.45)

11.37 Milano Provincia confronto con le politiche – Pd 24.6 + Radicali 3.8 = 28.4 (-3.6) – Pdl 36.2 (+0.2) – Lega 14.7 (=) – Idv 7.7 (+3) —> centrosinistra 36.1 (-0.6) – centrodestra 50.9 (+0.2)

11.15 Liguria confronto con le politiche – Pd 29.8 + Radicali 2.9 = 32.7 (-4.9) – Pdl 34.4 (-2.3) – Lega 9.9 (+3.1) – Idv 8.6 (+4.7) —> centrosinistra 41.3 (-0.2) – centrodestra 44.3 (+0.8)

11.08 Puglia confronto con le politiche – Pd 21.7 + Radicali 1.6 = 23.3 (-7.7) – Pdl 43.2 (-2.2) – Idv 8.9 (+4.3) – Lega 0.3 (+0.3) – Mpa 1.4 (-0.4) —> centrosinistra 32.2 (-3.4) – centrodestra 44.7 (-2.3)

11.06 L’Aquila Provincia confronto con le politiche – Pd 22.1 + Radicali 1.8 = 23.9 (-8.8) – Pdl 52.7 (+10.1) – Idv 10.1 (+4.8) – Lega 0.7 (+0.7) – Mpa 0.6 (-3.8) —> centrosinistra 34 (-4) – centrodestra 54 (+7)

10.51 Abruzzo confronto con le politiche – Pd 22.3 + Radicali 2.3 = 24.6 (-6.9) – Pdl 44.5 (+2.9) – Idv 13.75 (+6.75) – Mpa 0.3 (-1.3) –> centrosinistra 38.35 (-0.15) – centrodestra 44.7 (+1.6)

10.45 Umbria confronto con le politiche – Pd 33.9 + Radicali 2.3 = 36.2 (-8.2) – Pdl 35.8 (+1.3) – Lega 3.6 (+1.9) – Idv 5.9 (+2.9) –> centrosinistra 42.1 (-5.3) – centrodestra 39.4 (+3.2)

10.40 Marche confronto con le politiche – Pd 29.9 + Radicali 2.3 = 32.2 (-9.2) – Pdl 35.2 (+0.2) – Lega 5.5 (+3.3) – Idv 8.9 (+4.4) –> centrosinistra 41.1 (-4.8) – centrodestra 40.7 (+3.5)

10.31 Toscana confronto con le politiche – Pd 38.7 + Radicali 2.6 = 41.3 (-5.5) – Pdl 31.4 (-0.2) – Lega 4.3 (+2.3) – Idv 6.8 (+3.3) –> centrosinistra 48.1 (-2.2) – centrodestra 35.7 (+2.1)

10.23 Emilia Romagna confronto con le politiche – Pd 38.9 + Radicali 2.7 = 41.6 (-4.1) – Pdl 27.3 (-1.3) – Lega 11.1 (+2.3) – Idv 7.2 (+3) –> centrosinistra 48.8 (-1.1) – centrodestra 38.4 (+1)

10.16: il distacco tra centrodestra e centrosinistra passa da 9 punti a 10 percentuali

10.01: quasi il 100% dello scrutinio: pdl 35.35 – pd 26.14 – lega 10.24 – di pietro 7.28 – udc 6.5 – comunisti 3.37 – s&l 3.11 – radicali 2.42 – l’autonomia 2.21

10.00: riprendiamo il liveblogging

01.35: vado a dormire, ci ribecchiamo domani con lo scrutinio delle amministrative

01.19 Per gli speranzosi di centrodestra (in ottica amministrative) Centrodestra avanti, oltre il 50%, a Cremona, Pavia, Padova. Vicino al 50% a Parma e Venezia

01.03 DIGIS SKY ORE 01.00: PDL 35,6 – PD 26,3 – LEGA 9,2 – IDV 8,6 – UDC 6,5 – Altri sotto il 4%

00.55 Quarta proiezione Dinamiche per Rai PDL 35 PD 26,8 LEGA 9,5 IDV 8,0 UDC 6,1 RIF 3,4 SL 2,9 RAD 2,6
AUT 2,2

00.43 Comunque l’ipotetica coalizione Lega+Pdl+AU prende il 49% ,l’ipotetica coalizione SeL+PD+Radicali+Di Pietro prende il 40% .

00.37 10% scrutinio: Pdl 32.2 – Pd 29.9 – Lega 10 – Idv 7.8

00.16 5% scrutinio: Pdl 31.6 – Pd 30.3 – Lega 9.7 – Idv 7.6

00.11 Oggettivamente dati deludenti rispetti alle attese per il Pdl

00.10 PROIEZIONI DIGIS/SKY PDL 36 LN 9,8 PD 26,5 IDV 8,3 RC 2,5 SL 3,3 UDC 6,3 AUT 2,00 RAD 2,6

23.59 2a proiezione Dinamiche – 12% campione PDL 35,0% PD 26,8% Lega 9,6% Idv 8,3% Udc 6,4% RC-CI 3,3% SL 3,0% Bonino 3,0 Autonomia 2,1% Altri 2,5%

23.52 Genova, 150 sezioni su 653 dunque un dato già abbastanza consistente: PDL 28,8 (32 alle politiche) PD 36,5 (43,1) Lega 7,3 (5,3) IDV 10,4 (5,8) UDC 4,5 (3,4)

23.48 IPR per La7 (instant poll) Rc-Ci 2,5-3,5 Sl 2,5-4,0 Pd 25,5-28,5 Idv 7,0-9,0 Udc 5,0-7,0 Pdl 34,5-38,5 Lega 8,0-11,0 Autonomia 1,0-3,0 Bonino 1,5-3,5 Altri 2,0-4,0

23.34 DINAMICHE, PRIMA PROIEZIONE Il Popolo della Liberta’ 35 Partito Democratico 26,7 Lega Nord 9,2 Di Pietro-Italia dei Valori 8,4 Unione di Centro 6,4 Sinistra e Liberta’-Fed. dei Verdi 3,3 Rif. Comunista-Sin. Europea-Com. Italiani 3,2 La destra-Mpa-Pensionati-All. di Centro 2,1 Lista Marco Pannella 3,1 Altre liste 2,2

23.31 SECONDA PROIEZIONE DIGIS PDL 38,5 LEGA 10 PD 26,5 IDV 8,1 RC 3 SL 3 UDC 5,7 AUT 2 RAD 2

23.25 0.46% seggi scrutinati PD : 30,0 % PDL : 31,2 % LEGA : 10,0 % IDV : 8,5 %

23.10 Proiezione Tp Termometro Politico: Nord ovest Popolo delle Liberta’ 33-35% Partito Democratico 23-25% Lega Nord 14-16% Italia dei Valori 7-8% UDC 4-5% Rifondazione Comunista 3-4% MPA/La Destra 1,5-2,5% Sinistra e Liberta’ 2,5-3,5% Lista Bonino / Pannella 1,5-2,5% Altro 3-4%

23.04 1^ proiezione Digis per Sky rima Proiezione SKY ore 23 PDL – 39% LN – 9,5% PD 27,5% IDV – 7,8% UDC – 5,3% RIFCOM – 2,3% SEL – 3,9% AUT 2,0% RAD 1,8% ALTRI 1,6%

22.59 CRESPI ricerche (In house poll ore 22.30) PDL 40-42 LN 8-10 LD+MPA 2-4 IDV 5-7 UDC 4-6 PD 27-29 Radicali 1-2 Comunisti 2-4 S&L 2-3.5 altro 1,5-3

22.58 ***Europee/ Proiezione seggi: Ppe 263-273, Pse 155-165

22.45 Prime 3 sezioni scrutinate: Pdl 40, Pd 24.7

22.36 Termometro Politico per La Stampa Pdl 39-41,5% Pd 24-26,5% Lega 9-10,5% Idv 6-7% Udc 5-6% Sl 2,5-3,5% Rc-Ci 2,5-3,5% Aut 2,5-3,5% Radicali 1,0-2,5% Altri 2-3%

22.21 Crespi PDL 41-43 LN 8-10 LD+MPA 2-4 IDV 6,5-8 UDC 4,5-6,5 PD 26-28 Radicali 1-2 Comunisti 2-4 S&L 2-3.5 altro 1,5-3

22.18 Affaritaliani.it pubblica in esclusiva gli instant poll sulle elezioni europee realizzati in collaborazione con Termometro Politico. Il Popolo della Libertà si attesta tra il 39 e il 41,5%. Delusione per il Partito Democratico: 24-26,5%. Al terzo posto la Lega Nord, in crescita al 9-10,5%. Segue l’Italia dei Valori tra il 6 e il 7%, mentre l’Udc è tra il 5 e il 6%. L’Autonomia tra il 2,5 e il 3,5%. Sotto la soglia l’Autonomia e tutte le altre liste di sinistra

22.14 Inhouse Poll Coesis: Coesis Pdl 39 Lega 9 L’autonomia 3 udc 5 pd 28 radicali 2 idv 6 comunisti 3 s&l 3 altri 2

22.11 Instant Poll Termometro Politico: Pdl 39-41,5% Pd 24-26,5% Lega 9-10,5% Idv 6-7% Udc 5-6% Sl 2,5-3,5% Rc-Ci 2,5-3,5% Aut 2,5-3,5% Radicali 1,0-2,5% Altri 2-3%

22.03 Instant Poll Repubblica: Pdl 39/43, Pd 27/31, Lega 6.5/10.5, Idv 5/8, Udc 3.7/5.7, Comunisti 2/4, S&L 1/3, Autonomia 1/3, Radicali 1/3, Altri 1/3

21.44 Intentional poll – Crespi ORE 21 – -Pdl 40,1/43.0 -Lega 8.0/10 -Autonom. 2.0/4.0 -Udc 4.5/6.5 -Pd 26.0/28.0 -Idv 6.5/8.0 -SeL 2.50/3.5 -Comunisti 3.0/4.0 -Radicali 1.0/2..0 -altri 1.5/3.0.

21.31 Ultime news sulle amministrative sempre da Il Liberale
Toscana: tutto CSX. Ballottaggio al comune Firenze (CS 46%, CD 36%) e province Arezzo, Grosseto. CSX sul 50% a PT
Emilia Romagna Piacenza CDX. Parma+Ferrara+Forli+Rimini ballottaggio. Modena CSX attorno a 50%. Bologna e reggio CSX. Con qs dati CDX ha qualche speranza al secondo turno solo a Parma e Rimini.
Piemonte tutto CDX, tranne Torino dove si va al ballottaggio (CDX poco avanti, ma per me vincerà CSX). Savona CDX sul filo del 50%

21.23: ancora da Il Liberale sulle amministrative
Veneto e Pordenone tutto CDX (impressionante Verona). Sul filo del ballottaggio Venezia
Il Lombardia 8 province su 8 al CDX, senza ballottaggio (impressionante Bergamo, Sondrio e Brescia), a parte qualche minimo dubbio su Milano

21.15: indiscrezioni sulle provinciali su Il Liberale:
marche: pesaro csx, macerata forse cdx al primo turno, resto ballottaggio
puglia: bat cdx, bari e lecce cdx vicini al 50%, resto ballottaggi
basilicata: ballottaggi
abruzzo: teramo cdx, pescara e chieti ballottaggio
lazio: frosinone, rieti, latina cdx

20.57: secondo Il Termometro Politico Pdl 39/43 – Pd 23/26 – Lega 9/11 – Idv 6/7 – L’Autonomia 3/4 – Sinistra&Libertà 2/3 – Comunisti 2/3 – Radicali 1/2.5

20.40 Francia: Sarkozy avanti, crollano i socialisti, bene verdi, male il modem di Bayrou

20.30 secondo il Termometro Politico l’affluenza finale sarà tra il 64% e 67%

20.27 Ungheria: centrodestra e destra a valanga

20.26: Cipro: salgono popolari e sinistra

20.02: Bulgaria: popolari al 25,5%, socialisti al 19,7%

19.57: Danimarca: socialdemocratici al 22,7%, popolari a 12,8%

19.43: secondo Gpg per Il Liberale, exit poll: Pdl 38,4 – Pd 23.9 – Lega 12.8 – Idv 8 – Udc 4.8 – Comunisti 3 – Sinistra&Libertà 2.7 – L’Autonomia 2.5 – Altri 3.8

19.30: secondo Nota Politica, exit poll di una casa di sondaggi vicina al Pdl: Pdl 42 – Pd 24.9 – Lega 11.8 – Idv 6.7 – Udc 4.7 – L’Autonomia 3.2 – Comunisti 2.5 – Sinistra&Libertà 2.1 -  Radicali 1.8

19.05 Grecia: Socialisti 36/39.5 – Conservatori 30/33

18.57 Germania: exit poll: Cdu/Csu 38% – Spd 21.5 – Verdi 12.5 – Fdp (liberali) 10.5 – Linke 7%

18.46: Austria, trionfano gli euroscettici ed estrema destra: Oevp (conservatori) 29.5 – Spoe (socialdemocratici) 23.7 – Euroscettici 18 – Fpoe (estrema destra) 13 – Verdi 9.4

18.42: Secondo Nota Politica exitpoll di una casa di sondaggi del Nordest tra le 15 di ieri e le 14 di oggi: Pdl 41.8 – Pd 25.6 – Lega 10.6 – Idv 7.3 – Udc 4.6 – Comunisti 2.9 – L’Autonomia 2 – Sinistra&Libertà 1.9

18.35: Secondo Il Termometro Politico, tramite Instant Poll queste le forchette alle 15: Pdl 39/42 – Pd 23/26 – Lega 9.5/10.5 – Idv 6/7 – Udc 5.5 – L’Autonomia 2.5/3.5 – Comunisti 2/3 – Sinistra&Libertà 1.5/2.5 – Altri 2/3

18.28: Secondo Gpg per Il Liberale a ieri sera queste erano le rilevazioni: Pdl 37.5/38.9 – Pd 23.1/24.4 – Lega 12.5/13.8 – Idv 7.8/8.7 – Udc 4.4/5.1 – Comunisti 2.8/3.2 – Sinistra&Libertà 2.4/2.8 – L’Autonomia 2.3/2.8 – Altri 3/$

18.25: Secondo la nostra media delle ultime 14 rilevazioni clandestine questi i dati: Pdl 39.8 – Pd 26.4 – Lega 9.7 – Idv 7.2 – Udc 5.85 – Comunisti 3 – L’Autonomia 2.9 – Sinistra&Libertà 2.8 – Radicali 1.7

18.20: Iniziamo la nostra diretta sulle europee. Ovviamente fino alle 22 gli aggiornamenti non saranno tantissimi

Risultati Politiche 2008
Pdl 37.4 – Lega 8.3 – Pd+Radicali 33.1 – Idv 4.4 – Udc 5.6 – Sinistra Arcobaleno+Ps 4.1 – La Destra+Mpa 3.5

Risultati Europee 2004
Fi+An 32.5 – Lega 5 – Ds+Margherita 31.1 – Radicali 2.25 – Idv 2.1 – Udc 5.9 – Rifondazione+Pdci 8.5 – Verdi+Socialisti 2.5

Ricaricate la pagina per vedere le novità.il li





Bergamo, Cremona, Padova, Imperia, Biella, Vercelli: chi vincerà alle comunali?

6 06 2009

IL FAZIOSO LIBERALE SI TRASFERISCE

IL NUOVO INDIRIZZO DEL SITO E’ http://www.ilfazioso.com

Imperia
candidati
Verda (centrosinistra)
Strescino (centrodestra)
Gramondo (udc)
Bianchi (pdci)

comunali ’04 (voti ai partiti)
centrodestra 61.8 – centrosinistra 28.4 – udc 8.2 – pdci 0.7
politiche ’08
pdl+lega 52.4 – centrosinistra 38.5 – udc 3.3 – pdci 0.6

Padova
candidati
Bettella (la destra)
Marin (centrodestra)
Terranova (udc)
Zanonato (centrosinistra)

comunali ’04
centrosinistra 51 – centrodestra 36.8 – udc 3.4
politiche ’08
centrosinistra 44.4 – centrodestra 43.3 – udc 5.1 – la destra 2.5

Bergamo
comunali
Beretta (la destra)
Bruni (centrosinistra)
Mazzoleni (udc)
Tentorio (centrodestra)

comunali ’04
centrosinistra 44.5 – centrodestra 48.4 – udc 3
politiche ’08
centrosinistra 40.1 – centrodestra 50.1 – udc 5.4 – la destra 1.7

Cremona
candidati
Corada (centrosinistra)
Ongari (comunisti)
Perri (centrodestra)
Zanibelli (udc)

comunali ’04
centrosinistra 47.6 – centrodestra 39.6 – udc 2.9 – comunisti 8.5
politiche ’08
centrosinistra 41 – centrodestra 46.4 – udc 4.6 – comunisti 2 – la destra 2.3

Biella
candidati
Barazzotto (centrosinistra)
Gentile (centrodestra)
Pietrobon (sinistra&libertà, comunisti)
Vaglio (udc)

comunali ’04 (voti ai partiti)
centrodestra 51.3 – udc 2.4 – comunisti 7.8 – centrosinistra 36
politiche ’08
centrodestra 53.5 – centrosinistra 32.6 – comunisti 3.1 – udc 4.9

Vercelli
candidati
Campisi (centrosinistra)
Comella (sinistra&libertà, comunisti)
Corsaro (centrodestra)
Romano (la destra)

comunali ’04
centrodestra 55.3 – centrosinistra 23 – altro centrosinistra 14.8
politiche ’08
centrosinistra 35 – centrodestra 55.3 – altro centrosinistra 3.2 – la destra 2.8

A Imperia il centrodestra dovrebbe vincere al primo turno, anche se con un po’ di fatica. Mia previsione: centrodestra al primo turno

A Padova c’è uno degli scontri più sentiti al Nord, Zanonato è un sindaco abbastanza amato però i numeri pendono a destra. Mia previsione: centrosinistra al ballottaggio

A Bergamo nonostante alle politiche Pdl+Lega abbiano superato di poco il 50%, il centrodestra dovrebbe vincere al primo turno. Mia previsione: centrodestra al primo turno

A Cremona il ribaltone potrebbe non essere impossibile. Tutto dipenderà dal fatto se i leghisti si presenteranno al ballottaggio, io comunque mi sbilancio verso destra. Mia previsione: centrodestra al ballottaggio

A Biella non dovrebbero esserci dubbi per il centrodestra. Mia previsione: centrodestra al primo turno

A Vercelli idem come sopra. Mia previsione: centrodestra al primo turno








Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.