I “Padroni” di Rifondazione Comunista: licenziano i dipendenti, mini-buonuscite, niente ammortizzatori sociali. Ma che comunisti sono?

18 07 2009

IL FAZIOSO LIBERALE SI TRASFERISCE

IL NUOVO INDIRIZZO DEL SITO E’ http://www.ilfazioso.com

Leggo di licenziamenti, mini-buonuscite, niente ammortizzatori sociali e all’inizio non ci faccio caso. Ma poi scopro che si tratta di Rifondazione Comunista e dei suoi dipendenti.

75 dipendenti del Partito Comunista sono a rischio licenziamento, con buonauscita molto ridotta e senza ammortizzatori sociali. Ma come è possibile? Licenziano? Senza ammortizzatori sociali? Mini buonauscita?
Ma che comunisti sono?
Starnazzano per i diritti dei lavoratori e poi si comportano da padroni senza rispetto dei dipendenti?

Tra l’altro non è la prima volta, ultimamente, che i comunisti salgono alla ribalta per scarso rispetto per i propri dipendenti. Ecco un altro caso che riguarda gli attacchini per le affissioni elettorali non retribuiti.

Dipendenti con contratti a termine, senza difese in caso di licenziamento. Proprio quei contratti che tanto criticano.

Da segnalare che è nato anche un sito: Rifondazione Non Paga per denunciare i pagamenti non avuti (che han portato a un decreto ingiuntivo). Insomma non proprio quello che si aspetterebbe dai difensori dei lavoratori.

Insomma predicano bene e razzolano male. Coerenza comunista





Tabella Riassuntiva Sondaggi Finale: Pdl al 39.9, Lega al 9.6, Pd al 26.5, Idv al 7.5

22 05 2009

IL FAZIOSO LIBERALE SI TRASFERISCE

IL NUOVO INDIRIZZO DEL SITO E’ http://www.ilfazioso.com

Tra ieri e oggi sono usciti moltissimi sondaggi per le europee. Siccome da stanotte c’è il blocco di pubblicazione di nuovi sondaggi, da qui fino alle elezioni, ho deciso di fare la tabella riassuntiva degli ultimi 10 sondaggi pubblicati con relativa media e confronto con le politiche 2008.

Clicca sull’immagine per ingrandirla e vedere i precedenti

ifl-europee

Pdl 39.9: I sondaggi sono piuttosto simili sul valore del Pdl intorno al 40%. Sarà una soglia anche psicologica per determinare un successo o un buon risultato.

Lega 9.6: L’exploit della Lega è notevole e addirittura nelle scorse settimane ancora più rilevante. Il 10% non è poi così lontano

Pd 26.5: Franceschini sta cercando in tutti i modi di limitare i danni e bloccare la fuoriuscita di voti verso l’Idv. In ogni caso i risultati di Europee e Politiche sembrano lontanissimi.

Idv 7.5: Sarebbe un gran risultato per i fan di Di Pietro, soprattutto paragonato al passato e determinerebbe nuove dinamiche nel centrosinistra

Udc 6: Il risultato è stabile rispetto al passato

Comunisti 3.2: Sembrano i messi meglio tra le liste accreditate sotto al 4%. Ma inizialmente sembravano sicuri che la quota del 4% fosse facilmente superabile

Sin&Lib 2.7: Risultato modesto per Vendola & Soci. Una percentuale del genere sarebbe un autentico fallimento visto che la lista raggruppa 4 partiti

L’Autonomia 2.9: Francamente la media mi sembra sottostimi il possibile risultato. A mio avviso tenuto conto dei partiti all’interno della lista supereranno il 3%

Radicali 1.3: La soglia è lontanissima magari dopo le polemiche pannelliane recupereranno qualcosa. Sinceramente un peccato che valgano così poco al momento.

Il centrodestra sarebbe al 50.5 (tenuto conto un 1% del Mpa) mentre il centrosinistra al 35.3. Se i risultati fossero questi si passerebbe da 8 a 15 di punti di differenza tra le due parti





Tabella Riassuntiva Sondaggi: Pdl vicino al 40%, bene Lega e Idv

21 05 2009

IL FAZIOSO LIBERALE SI TRASFERISCE

IL NUOVO INDIRIZZO DEL SITO E’ http://www.ilfazioso.com

Pubblichiamo la tabella dei sondaggi con gli ultimi 6 sondaggi pubblicati dai vari istituti con relativa media e confronto con i dati della Camera 2008 e la precedente media

Clicca sull’immagine per ingrandirla (e vedere anche i precedenti sondaggi)

ifl

La media vede delle piccole variazioni rispetto alla scorsa rilevazione. Ricordo sempre che dipende dai sondaggi che vengono presi in considerazione nel periodo rilevato (per esempio Ispo è la casa di sondaggi che più sbaglio per le politiche 2008).

In ogni caso leggero calo per il Pdl (-0.5), forse dovuto alle recenti notizie con protagonista il premier. Guadagna lievemente la Lega (+0.2), ormai da settimane vicino al 10%. Nel centrosinistra ricomincia a scendere il Pd (-0.55) ma la sua discesa viene compensata dalla buona performance dell’Idv (+0.5). Crescono i Radicali, sempre piuttosto snobbati dai sondaggisti (+0.3). Stabile anche l’Udc intorno al 6% (+0.2). A sinistra cambia pochissimo e le 2 liste non riescono ad avvicinarsi all’asticella del 4% (Comunisti =, S&L +0.1). Il polo L’autonomia viene incredibilmente non rilevato da alcuni sondaggi e non si capisce perchè, visto che potenzialmente ha discrete possibilità come le liste di sinistra di raggiungere il quorum (-0.5).

In generale le percentuali ormai sono abbastanza stabili da settimane, non si rilevano scossoni. Il centrodestra è vicino al 50% , quasi 15 punti più avanti del centrosinistra (dove il Pd smette di perdere ma non guadagna nulla dall’Idv in salita)





Tabella riassuntiva sondaggi: Pdl al 40.1%

14 05 2009

IL FAZIOSO LIBERALE SI TRASFERISCE

IL NUOVO INDIRIZZO DEL SITO E’ http://www.ilfazioso.com

Pubblichiamo la tabella dei sondaggi con gli ultimi 6 sondaggi pubblicati dai vari istituti con relativa media e confronto con i dati della Camera 2008 e la precedente media

Clicca sull’immagine per ingrandirla (e vedere anche i precedenti sondaggi)

ifl3

La media conferma una certa stabilità nelle percentuali dei partiti. Nel centrodestra il Pdl rimane intorno al 40% (+0.1%), la Lega scende leggermente (-0.5%). Nel centrosinistra risale ai livelli di 2 settimane il Pd (+1%), perde qualcosina l’Idv (-0.3%). L’Udc rimane sul 6% (-0.1%). Tra le formazioni minore stazionarie le liste L’Autonomia (=), Comunisti (=), Sinistra&Libertà (-0.1%) e Radicali (=).





Tabella Riassuntiva Sondaggi: bene la Lega, scende il Pd

5 05 2009

IL FAZIOSO LIBERALE SI TRASFERISCE

IL NUOVO INDIRIZZO DEL SITO E’ http://www.ilfazioso.com

Pubblichiamo la tabella dei sondaggi con gli ultimi 6 sondaggi pubblicati dai vari istituti con relativa media e confronto con i dati della Camera 2008 e la precedente media

Clicca sull’immagine per ingrandirla (e vedere anche i precedenti sondaggi)

ifl2

Dalla media possiamo rilevare una tenuta stabile del centrodestra ma con una modifica delle forze. Il Pdl perde 0.7% mentre la Lega guadagna 0.6% dalla precedente media. Nel centrosinistra stessa situazione, il Pd perde 0.9% mentre l’Idv acquista 0.8%. Cresce anche l’Udc (+0.5%), stabile la situazione a sinistra con i Comunisti (-0.1%) e Sinistra&Libertà (+0.1%). Più o meno fermo anche il listone L’Autonomia (+0.1%). Sempre poco rilevato il dato dei Radicali che comunque è intorno all’1%.

Segnaliamo a tutti i lettori che le medie variano a seconda degli istituti presi in considerazione nel periodo di rilevazione

Vota quest’articolo su OK Notizie, su Fai Informazione e su Wikio





Tabella riassuntiva sondaggi: Pdl quasi al 41%, centrodestra oltre il 50%

28 04 2009

IL FAZIOSO LIBERALE SI TRASFERISCE

IL NUOVO INDIRIZZO DEL SITO E’ http://www.ilfazioso.com

Pubblichiamo la tabella dei sondaggi con gli ultimi 5 sondaggi pubblicati dai vari istituti.

Clicca sull’immagine per ingrandirla

ifl

Dalla media possiamo constatare l’ottimo grado di salute del centrodestra intero con un Pdl sopra il 40% e una Lega vicino al 10%. Il Pd risale un po’, anche se probabilmente scotterà in parte l’uscita dei radicali (non ancora molto considerati dai sondaggi). L’Idv varia tantissimo da sondaggio a sondaggio. L’Udc è stabilissimo sul 5.5%. A sinistra i comunisti sono più vicini al 4% rispetto a Sinistra e Libertà mentre l’esordio nelle rilevazioni per il nuovo cartello L’Autonomia (Mpa+La Destra+Alleanza di Centro+Pensionati) li vede non molto lontani dallo sbarramento.





Tabella Sondaggi Elettorali: Pdl+Lega oltre il 50%

1 04 2009

IL FAZIOSO LIBERALE SI TRASFERISCE

IL NUOVO INDIRIZZO DEL SITO E’ http://www.ilfazioso.com

Riproponiamo la tabella con tutti i sondaggi e i vari aggiornamenti e in più evidenziamo la media degli ultimi 5 sondaggi (segnalati in azzurro)

Clicca sull’immagine per ingrandire e vedere tutti i sondaggi da fine febbraio

ifl3

Rispetto alla precedente media (fatta il 24/3) queste sono le variazioni (ricordiamo che i valori possono cambiare moltissimo in base alla casa di sondaggi che rientra nella cinquina dei sondaggi per la media)

Pdl +0.5, Lega -0.2, Mpa +0.1, Pd +0.9, Idv -0.4, Udc +0.1, Comunisti =, Sin. e Lib. +0.3

Alcuni sondaggi incominciano a mettere insieme Mpa, La Destra, Fiamma Tricolore e Pensionati in unica lista. Questa lista dovrebbe essere ufficializzata entro poco, se cosi sarà anche la nostra tabella sarà modificata ed ovviamente il totale centrodestra non conterà del sostegno del Mpa.

Il dato più importante è la sommatoria tra Pdl e Lega che da soli superano il 50%, importante il recupero del Pd dovuto all’effetto Franceschini.

Vota quest’articolo su OK Notizie, su Fai Informazione e su Wikio





Tabella sondaggi elettorali (ultimo Digis 23/3): Pdl oltre il 40%

24 03 2009

IL FAZIOSO LIBERALE SI TRASFERISCE

IL NUOVO INDIRIZZO DEL SITO E’ http://www.ilfazioso.com

Nuovo sondaggio della Digis per Sky del 23-3 che segnala una distanza di 19% tra centrodestra e centrosinistra.
Riproponiamo la tabella con tutti i sondaggi e in più evidenziamo la media degli ultimi 5 sondaggi (segnalati in azzurro)

PER CONTINUARE A LEGGERE QUESTO ARTICOLO, CLICCA QUI





Tabella Sondaggi Elettorali, tutti i sondaggi dell’ultimo mese: Pdl intorno al 40%

21 03 2009

IL FAZIOSO LIBERALE SI TRASFERISCE

IL NUOVO INDIRIZZO DEL SITO E’ http://www.ilfazioso.com

Proponiamo una tabella con tutti i sondaggi politico elettorali dell’ultimo mese con un confronto con i dati delle politiche 2008 e con la media dell’ultimo mese.

Cliccate sopra l’immagine per ingrandirla

Il Pdl veleggia intorno al 40% mentre il Pd è circa al 24%. Il distacco tra le due coalizioni è addirittura doppio secondo i sondaggi rispetto allo scarto delle politiche 2008. L’Udc è stabile intorno al 6%, irrompe Sinistra e Libertà che ha circa gli stessi dati dei Comunisti uniti (3%). Per ora continuiamo a inserire i Radicali (intorno all’1%) nella percentuale del Pd.

Vota quest’articolo su OK Notizie, su Fai Informazione e su Wikio





Accordo sulla legge per le europee, soglia al 4% e preferenze

28 01 2009

IL FAZIOSO LIBERALE SI TRASFERISCE

IL NUOVO INDIRIZZO DEL SITO E’ http://www.ilfazioso.com

E’ praticamente a un passo l’introduzione di una nuova legge per le prossime elezioni europee, con una nuova soglia minima al 4% e la conferma delle preferenze
Conferme arrivano dal parlamento

Stretta sulla legge elettorale. Il testo che introduce lo sbarramento al 4% sarà esaminato dall’aula della Camera a partire da martedì pomeriggio, mentre il voto è previsto per la giornata di mercoledì. Nella conferenza dei capigruppo della Camera si è registrato “un ampio accordo” sull’ipotesi sbarramento del 4%, lasciando le preferenze.

Dietro il sì di Berlusconi alcune valutazioni di convenienza politica

A determinare la svolta è stato comunque il via libera di Berlusconi, che si è convinto dopo una serie di valutazioni di vario genere. Innanzi tutto una soglia eliminerà dal gioco una serie di piccoli partiti alleati (Mpa, Dca, Pensionati, Socialisti) a cui magari verranno accordati dei posti nelle liste del Pdl, nonché le forze politiche di destra. Questo consentira’ allo stesso Pdl di ottenere il 6-7 giugno un risultato migliore, con la speranza di presentarsi a Strasburgo come il partito piu’ forte del Ppe. La voglia di ‘sorpasso’ alla Cdu di Angela Merkel e di Hans Gert Poettering c’e’ tutta. Il che rafforzerebbe il tentativo di leadership di Berlusconi nello schieramento del centrodestra europeo, in concorrenza a Nicholas Sarkozy.

Fonti parlamentari riferiscono poi che, su suggerimento di Gianni Letta, il premier si è convinto dei rischi di tentare di danneggiare il Pd non introducendo una soglia. Se il partito di Veltroni dovesse implodere davanti a un grave insuccesso alle europee, è stato il ragionamento, a beneficiarne potrebbe essere il Centro di Casini. E un ritorno in auge, anche nell’opinione pubblica, dell’ipotesi di una grande forza di centro e’ il vero avversario strategico del nascente Pdl, che presuppone invece il bipolarismo.

I capigruppo del PDL in mattinata si erano detti favorevoli all’accordo

Insieme al ministro Vito abbiamo valutato la possibilità di introdurre una soglia di sbarramento del 4% nella legge elettorale per il Parlamento Europeo. L’intervento “rappresenta un contributo affinché il sistema politico italiano non torni ad essere caratterizzato da una eccessiva frammentazione e dalla rissosa contrapposizione tra micro-formazioni politiche

Favorevole anche il PD

Non sara’ la nostra legge ma se il confronto con la maggioranza portera’ a una modifica delle norme per le elezioni europee che, mantenendo le preferenze e le circoscrizioni attuali, preveda lo sbarramento del quattro per cento, noi saremo favorevoli. Il Partito Democratico  e’ da sempre convinto della necessita’ che al Parlamento europeo debbano sedere tutte le forze che rappresentino istanze concrete, ma e’ altrettanto convinto che l’ Italia non debba continuare a portare in Europa una inutile frammentazione di partiti”.

Critiche durissime dalla sinistra extraparlamentare

Complimenti a Veltroni. Ha una tale paura che si avverino i sondaggi che lo danno al 23% che è andato alla corte di berlusconi pur di incamerare i voti dei partiti piccoli e tentare di salvarsi” attacca Manuela Palermi del Pdci. “Si sta cercando in queste ore di trovare un accordicchio tra pd e pdl solo ed esclusivamente per trovare una via d’uscita per il vertice del partito democratico dal prevedibile insuccesso elettorale di giugno” scrive Claudio Fava.
“Ci troviamo di fronte ad un’altra legge ad personam, una sorta di ‘salva Veltroni’ per salvare i grandi partiti in crisi. Trovo questo un altro segnale del degrado cui è giunta la politica” ironizza l’ex segretario Prc Franco Giordano, ora nell’area vendoliana. “Quella sulla legge elettorale è quindi una manovra antidemocratica voluta da Veltroni e da Di Pietro per provare a distruggere definitivamente la sinistra” commenta il segretario di Rifondazione Paolo Ferrero.

Vota quest’articolo su OK Notizie, su Fai Informazione e su Wikio








Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.