La strategia dei piddini (furbi): non mostrarsi del Pd

18 05 2009

IL FAZIOSO LIBERALE SI TRASFERISCE

IL NUOVO INDIRIZZO DEL SITO E’ http://www.ilfazioso.com


Io sono di Milano e quindi vi porto a testimonianza l’anomala campagna elettorale dell’attuale presidente della provincia del capoluogo Filippo Penati. Per la sua ricandidatura ha scelto una strategia strana ma in parte giusta. Nei cartelloni elettorali e nelle pubblicità nelle tv locali Penati si fa accompagnare esclusivamente dal simbolo della lista a lui collegata. Nelle scorse settimane la città è stata tappezzata da questo simbolo giallo/bianco mentre quello del Pd non si è mai visto nelle pubblicità per Penati. Il presidente della Provincia è uomo furbo e ottimo politico di razza: ex sindaco semicomunista della Stalingrado d’Italia (Sesto San Giovanni) vinse abbastanza con fortuna le precedenti provinciali dove la Lega non si presentò con il centrodestra al primo turno e riuscì al ballottaggio a battere Ombretta Colli, in condizioni di astensionismo altissimo. In questi anni la sua presidenza è stata piuttosto scarsa in termini di risultati, bloccata dai veti della sinistra comunista e verde (che non lo sostengono più). Ma il Penati è riuscito a essere praticamente ogni giorno sui giornali con le sue dichiarazioni spesso ad effetto. Incredibilmente negli anni è diventato l’uomo più a destra del Pd, diventando quasi leghista, fautore della linea dura sulla sicurezza e prendendosi il record di primo lodatore dell’emendamento pro ronde nel ddl sicurezza (di cui avevamo già parlato).

Ora in una competizione difficile ma non impossibile continua in questa sua strategia camaleontica, non mostrandosi di sinistra e non legando il suo nome al Pd ma piuttosto contando sulla sua popolarità. Forse lo han consigliato bene, con un Pd in stato comatoso e in perenne conflitto interno cercare di non mostrarsi del Pd potrebbe essere utile. Il partito lo lascia fare, conscio del proprio scarso appeal, e ha preparato pochissimi cartelloni di sostegno a Penati.E potrebbe anche avere successo questa strategia. Il centrodestra conta su un candidato poco conosciuto (Podestà) ma si presenta unito al primo turno. Potrebbe vincere la coalizione Pdl-Lega al primo turno ma in caso di ballottaggio Penati avrebbe ampie possibilità di vittoria contando sull’astensionismo, su una provincia tendenzialmente rossa e sul fatto che la Lega per boicottare il referendum potrebbe dire ai suoi di non andare alle urne.

Annunci

Azioni

Information

8 responses

18 05 2009
John Christian Falkenberg

Sta succedendo lo stesso per le comunali di Bergamo: il sindaco uscente (area ex-dc) , piddino molto moderato, ha impostato una campagna priva di una qualsiasi tonalità “rossa”, persino dai manifesti.
Essenziale, in una provincia dove PdL e lega si spartiranno più dei due terzi del voto e dove la città è in bilico.

18 05 2009
tooby

Da come lo descrivi sembra che Penati sia come Berlusconi: scarso in termini di risultati e dispensatore di dichiarazioni a effetto. Uguali spiccicati.

Ora due domande: 1) qual è il problema a presentarsi con una propria lista, con il colore ocra tipico di molte case milanesi? 2) Che dire di un simbolo di partito dove sembra sempre di votare lo stesso tizio (alias Berlusconi)?

18 05 2009
fazioso

x John
allora forse nel nord italia la strategia è stata condivisa dal partito e dai candidati. Però sinceramente mi sembrerebbe veramente indegno per un gran partito come il pd cercare di nascondere il proprio simbolo come se questo non fosse utile per il sostegno dei propri candidati

x Tooby
Mi sa che non hai letto il post. Non è che si presenta con quella lista, è che nei manifesti pubblici sembra che solo quella lista lo supporta mentre ci sono anche pd, idv, sin&lib.
Poi io non contesto la strategia, anzi la ritengo furba.

Sulle dichiarazioni ad effetto mai criticato, fossero tutti come lui nel Pd. Poi vabbè da comunista è diventato leghista ma tutto fa brodo.

Lasciamo perdere la vostra ossessione per Berlusconi che è totalmente ot

18 05 2009
tooby

Quella è la SUA lista (conferma, secondo me, del fatto che le coalizioni con troppi partiti sono una rottura – come hai scritto nel post che non ho letto).

(Comunque, meglio l’ossessione che la prostrazione ai piedi del suo mostruoso conflitto di interessi).

18 05 2009
tooby

Quella è la SUA lista (conferma, secondo me, del fatto che le coalizioni con troppi partitini sono una rottura – come hai lasciato intendere nel post che non ho letto).

(Comunque, meglio l’ossessione che la prostrazione ai piedi del suo mostruoso conflitto di interessi).

19 05 2009
John Christian Falkenberg

Temo che l’occultamento non nasca da una “strategia “, ma sia un meme per evitare la disfatta. Putrtroppo il PD è una congerie di feudi, al momento, quasi quanto il PdL

19 05 2009
Berluscano

Potreste venire a vedere nel mio comune, dove la lista PDL (unica lista di destra) si presenta con un bellissimo manifesto verde-pd, e senza nessun accenno al governo nazionale o al Presidentissimo, per fare capire il meno possibile a quale area fa riferimento…

25 05 2009
Comandante Nord

Condivido le osservazioni che presenti nel tuo post. In proposito mi permetto di segnalare un altrettanto lucido intervento di Marco Alfieri sul Sole 24 Ore di qualche giorno fa:

http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/dossier/Italia/2009/elezioni-amministrative/news-campagna-elettorale/elezioni-amministrative-candidato-Pd-nasconde-Pd.shtml?uuid=15f76528-46b2-11de-bf39-bf88fbec73a5&DocRulesView=Libero&fromSearch

La mia idea è che Penati agisca in chiave sostanzialmente elettorale, ma in fondo in questo modo dà anche vita ad uno dei tanti esempi di “leghismo senza Lega” che fanno del Nord e, in particolare della Lombardia, una realtà ormai culturalmente scissa dal resto d’Italia. Con mia somma gioia, peraltro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: