Franceschini: “Noi danneggiati da campagna sul gossip”. Ha ragione Pannella, ha proprio la faccia come il culo!

3 06 2009

IL FAZIOSO LIBERALE SI TRASFERISCE

IL NUOVO INDIRIZZO DEL SITO E’ http://www.ilfazioso.com

Franceschini oggi

Franceschini ha affermato che  il Pd è stato danneggiato da una campagna elettorale incentrata sul “gossip” Penso che in questa campagna ci sia stata molta cattiveria. Poi si è inserita la vicenda personale del presidente del Consiglio, sui cui io non dirò una parola, perché a me interessa contrastare il governo su argomenti che interessano gli italiani. Oltretutto non traiamo nemmeno vantaggio dal gossip

Danneggiati dalla campagna gossip, ma se l’hanno cavalcata. Non ha mai detto una parola sulla vicenda del Pdc? E la famosa frase sui figli?

Credo che Pannella possa descrivere con parole migliori delle mie il personaggio Franceschini

Annunci

Azioni

Information

12 responses

3 06 2009
nina76

io alle europee votero Daniela Melchiorre dei Liberal-democratici, ve la consiglio, lasciate perdere i soliti chiacchieroni che non combinano mai nulla

4 06 2009
Franceschini: “Noi danneggiati da campagna sul gossip”. Ha ragione …

[…] Approfondimento fonte:  Franceschini: “Noi danneggiati da campagna sul gossip”. Ha ragione … […]

4 06 2009
tooby

PD danneggiato dal gossip: sì, come tutta la competizione elettorale, come ha fatto notare Napolitano.

>Danneggiati dalla campagna gossip, ma se l’hanno cavalcata.

Chi l’ha cavalcata è Di Pietro: Franceschini ha solo chiesto di rispondere alla stampa come lui ha fatto con le dieci domande de Il Giornale.

>Non ha mai detto una parola sulla vicenda del Pdc?

Cos’è Pdc?

>E la famosa frase sui figli?

Franceschini ha chiesto scusa (cosa che Berlusconi non fa mai ogni volta che lo fraintendono) e si è spiegato. Io non vorrei mai che le nuove generazioni vengano cresciute in base ai disvalori che Silvio Berlusconi incarna: «estensione illimitata dell’io, ricerca del denaro e del potere, scarsissima considerazione della donna come persona». Franceschini ha usato le parole sbagliate e questo lo ha riconosciuto pure lui: il concetto, però, è sacrosanto.

4 06 2009
fazioso

Secondo me invece Di Pietro non l’ha affatto cavalcata invece. Anzi giustamente ha puntato su cose più serie come la questione Mills e i voli di stato. E ha fatto bene, visto che tutto l’ambaradan suscitato è squallido. Il Pd invece ci si è buttato a capofitto, ha fatto la campagna elettorale solo su questo tramite i giornali di partito, come l’unità, la repubblica e l’espresso.
Ci mancava pure che Franceschini non chiedesse scusa (inizialmente in realtà ha detto di essere stato equivocato, poi tutti lo hanno massacrato e quindi ha fatto un dietrofront pietoso), raramente si è visto un politico mettere in mezzo i figli dei politici altrui. Come se qualcuno della destra dopo il caso sircana avesse detto “Fareste educare da uno che va a trans i vostri figli?”

4 06 2009
tooby

La prima parte del tuo commento è favolosa: quei tre giornali sarebbero di partito perché hanno osato porre delle domande al signore e padrone d’Italia? Wow, pensavo che un uomo politico dovesse rispondere alle domande della stampa, come ha fatto Franceschini con il Giornale e Di Pietro con Libero (o forse il Giornale, non ricordo). E dire che questi due giornali sono davvero house organ di Arcore, eppure questi due comunistacci non hanno urlato allo scandalo, ma hanno risposto rispettando la loro libertà di porre domande e il loro diritto di avere risposte. Accidenti, che liberali sti comunisti…

Sul resto, certo, nessuno della destra ha detto cose del genere. Ne han dette (e fatte) di diverse e anche peggiori (tipo il maiale-day, le magliette con le vignette anti-Islam di Calderoli – che ha sulla coscienza dei morti per questo -, o l’affermazione della superiorità dell’Occidente sull’Islam di Berlusconi, per non parlare delle tangenti, dell’ospitalità offerta a mafiosi eccetera eccetera).

Ma forse certe cose non passano: ho sentito dire che sull’inserto di Libero “Berlusconi tale e quale”, Silvio abbia parlato anche di quando ridiede le facoltà motorie ad un ultrà del Milan, magari me lo puoi confermare…

4 06 2009
fazioso

Quei giornali sono di partito perchè da sempre fanno campagna elettorale per il centrosinistra tutto l’anno (non per niente de benedetti ha la tessera n.1 del pd, forse te lo sei scordato)
Ti quoto le parole del fondatore di repubblica scalfari il 30 marzo 2008
“Ho un presentimento: il centrosinistra vincerà sia alla Camera sia al Senato. Ce la fa. Con avversari di questo livello non si può perdere. Gli elettori cominciano a capirlo. Io sono pronto a scommetterci”
Lo stesso giornale che prima delle elezioni 2008 pubblicò uno studio elettorale che asseriva che al 100% il centrodestra non avrebbe potuto avere più di 162 senatori.
Tra l’altro era impossibile la maggioranza per veltroni sia alla camera che al senato, seggi per regione alla mano (lo dimostrai qui sul blog)

Se questo non è un giornale di partito….
Tra l’altro non sapevo che un politico debba per forza rispondere alle domande di un giornale e perchè mai?
E per la cronaca di pietro ha risposto una sola volta al giornale e il giorno dopo è stato prontamente smentito.

I tuoi esempi non c’entrano nulla con la questione dei figli. Non ricordo un politico di destra mettere in mezzo le famiglie degli avversari (e l’esempio di sircana ci stava a pennello, tra l’altro andiamo a rivedere cosa dicevano franceschini e berlusconi ai tempi).

4 06 2009
pacallo91

per chi vuole una vera opposizione il Pd è diventata una sola illusione. Si è visto, da quando è nato non ja fatto altro che far perdere voti al centro sinistra. Per questo ho deciso di cambiare pagine, non ho più fiducia in loro. Per cercare una svolta mi sono avvicinato ai Liberal Democratici, un partito che mi sembra una novità nel panorama politico europeo. Per questo darò il mio voto all’on.Daniela Melchiorre…

4 06 2009
tooby

La tessera n. 1 non era Prodi? Ohibò.

Scalfari soffre di demenza senile? Mi dici una cosa che sapevo già, ma chissenefrega?

Ah, la Repubblica ha sbagliato i sondaggi? Vuol dire che non crederò più ai sondaggi come sfere di cristallo (toh, lo pensavo già prima).

No, non è un giornale di partito; è un giornale. Punto.

Questa frase è mitica: «Tra l’altro non sapevo che un politico debba per forza rispondere alle domande di un giornale e perchè mai?». Oddio, questa è la (presunta) destra italiana del 2009? (Aggià, da queste parti Camelot Destra Ideale viene addirittura preso in considerazione). Aggiornatevi, fate un bel viaggetto negli USA o nel Regno Unito, e vediamo che succede se un politico non risponde alle domande dei giornalisti, che sono dei watchdog dei politici, mica i loro barboncini.

>E per la cronaca di pietro ha risposto una sola volta al giornale e il giorno dopo è stato prontamente smentito.

Io ricordo che ha mandato pure i rogiti o qualcosa del genere, spero abbiano querelato il notaio che s’è inventato le compravendite, ma forse parliamo di cose diverse, me lo segnali? Mi sovviene che la polemica con Feltri, probabilmente è così.

>I tuoi esempi non c’entrano nulla con la questione dei figli

C’entrano con la questione morale, con i valori, è a quello che si riferiva Franceschini. Non stiamo a tirar fuori ‘sti cavilli che fanno solo ridere.

4 06 2009
fazioso

De Benedetti si è proposto come tessera n.1
http://www.avvenimentionline.it/content/view/1634/437/

Come chissenefrega di Scalfari? Può non essere giornale di partito un giornale che porta un articolo in prima pagina come quello di scalfari in cui tra l’altro si dice, quella sì, una cosa impossibile e cioè che veltroni avrebbe avuto la maggioranza sia alla camera che al senato

Repubblica non ha sbagliato i sondaggi, con un’analisi sulla ripartizione dei seggi disse che era impossibile che berlusconi avrebbe preso più di 162 senatori (ne ha presi 174 per la cronaca)

Repubblica è un giornale di partito, l’altro giorno è riuscito a non scrivere nel titolo della notizia che il presidente della provincia di Benevento arrestato era del Pd. Ormai nasconde le notizie
Ieri ha detto che c’è stato l’accordo sul gruppo europeo del Pd quando non è affatto cosi

Sul fatto dell’obbligo dei giornali ma perchè diavolo un politico dovrebbe essere costretto a farsi processare su fatti privati (avrà detto una bugia sul fatto che la festa di noemi era già organizzata e non una decisione dell’ultimo momento, caspita non dormirò la notte dopo questa notizia) da un giornale del partito di opposizione. Ma dove è scritto?

No franceschini ha messo in mezzo la famiglia di berlusconi, è inutile che ora ti bevi la sua retromarcia. Una roba veramente squallida.

Su Di Pietro vedrò di recuperare, comunque è una delle storie dei suoi valori immobiliari che compra con i soldi del partito.

ps: camelot è un gran blog, punto e basta 😀

5 06 2009
Io Leggo Solo Feltri

Tooby… Di Pietro ha risposto così gentilmente a Il Giornale, che ogni volta che Giordano apre bocca sui maneggi nella gestione di IdV o su qualcuno degli imbrogli immobiliari (cosa un attimo più seria della spazzatura di Repubblica) lo querela!

5 06 2009
tooby

Giordano, Giordano… quello che ha chiamato i giapponesi “musi gialli”, che non ha chiesto scusa neanche dopo le proteste dell’ambasciata? E mi sa che le querele se le tira dietro.

Ah, sui maneggi immobiliari, temo che tu non abbia letto Feltri, a dispetto di quanto scrivi. Il direttore di Libero, dopo la campagna stampa, si è arreso: http://rassegna.camera.it/chiosco_new/pagweb/immagineFrame.asp?comeFrom=rassegna&currentArticle=KE7IY

6 06 2009
Deckard

Voi del PDL la sera pregate Silvio prima di andare a letto?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: