Dario il futurologo

24 06 2009

IL FAZIOSO LIBERALE SI TRASFERISCE

IL NUOVO INDIRIZZO DEL SITO E’ http://www.ilfazioso.com

Nuovo mio trafiletto pubblicato nel sito di approfondimento quotidiano Il Predellino, all’interno della rubrica StupiDario

E’ di ieri l’ultima uscita del nostro supereroe preferito : “Comincia il declino della destra. Sara’ un percorso lungo ma con lavoro e impegno porteremo avanti il cambiamento del Paese, c’e’ stato un risultato positivo e migliore delle aspettative”. Effettivamente come non si può essere d’accordo con lui: il centrosinistra rispetto a 5 anni fa perde 23 province (il 46% di quelle che governava) e 9 comuni capoluogo e guadagna la bellezza di 0 province e 0 comuni capoluogo. Subisce il cappotto in Lombardia e Abruzzo, perde in storiche roccaforti come Venezia (provincia), Cremona (comune e provincia), Ascoli (comune e provincia), Crotone (provincia) e soprattutto Prato (comune), dal dopoguerra sempre governata dalla sinistra. In effetti un declino c’è, il suo come aspirante nuovo Mago Otelma.

Annunci




Ballottaggi: le previsioni sui vincitori

21 06 2009

IL FAZIOSO LIBERALE SI TRASFERISCE

IL NUOVO INDIRIZZO DEL SITO E’ http://www.ilfazioso.com

Il dato di partenza delle provinciali era 50 province al centrosinistra, 8 al centrodestra, 1 alla lega.
Dopo il primo turno (e la notevole vittoria del centrodestra) ci ritroviamo con 14 province al centrosinistra, 26 al centrodestra e 22 al ballottaggio (la differenza di 3 sta nelle nuove province al voto)

Il dato di partenza delle comunali (comuni capoluogo) era 25 comuni al centrosinistra, 5 al centrodestra.
Dopo il primo turno ci ritroviamo con 5 comuni al centrosinistra, 9 al centrodestra e 16 al ballottaggio.
Se consideriamo anche i comuni superiori non capoluogo il dato di partenza era 142 comuni al centrosinistra, 37 al centrodestra, 4 alla lega, 11 a liste civiche.
Dopo il primo turno ci ritroviamo con 70 comuni al centrosinistra, 33 al centrodestra, 6 a liste civiche, 86 al ballottaggio.

Le mie previsioni sul primo turno si sono rivelate molto azzeccate: avevo previsto 27 province al primo turno al centrodestra (ho sbagliato di 1): pronosticavo le vittorie al primo turno a Alessandria, Belluno e Frosinone mentre non mi aspettavo le vittorie subito a Chieti e Teramo.

Mentre per le comunali avevo pronosticato correttamente 18 risultati su 20 di quelli considerati (mi aspettavo la vittoria del centrosinistra subito ad Ancona e credevo che a Reggio Emilia si sarebbe andati al ballottaggio).

Ora riprovo a fare le previsioni mettendo le percentuali di vittoria (sono tendenzialmente negativo per il centrodestra per via dei ballottaggi nei quali di solito l’astensionismo è più di centrodestra).
Linko l’articolo precedente con tutti gli apparentamenti e i dati di partenza
PROVINCE
Torino: centrosinistra 70% centrodestra 30% . Già era difficile sulla carta ma con l’Udc apparentata credo sia sicura la vittoria del centrosinistra
Alessandria: centrosinistra 51% centrodestra 49%. Mi sbilancio, direi che finirà al fotofinish ma credo vincerà il centrosinistra. Potenzialmente potrebbe essere una delle poche delusioni reali per il centrodestra al nord perchè i dati di partenza gli erano molto favorevoli
Savona: centrodestra 60% centrosinistra 40%. Il distacco mi sembra forte dopo il primo turno (Vaccarezza non ha vinto per pochissimo)
Milano: centrodestra 55% centrosinistra 45%. Finirà con pochissimo vantaggio e Penati recupererà molto. C’è anche il sole oggi, ci sarà astensionismo ma francamente il distacco mi sembra forte. Però nulla è scontato
Belluno: centrodestra 60% centrosinistra 45%. Il distacco è sui 6 punti ma l’Udc pur non ufficialmente pare appoggiare il centrodestra. In ogni caso ci può stare una vittoria sinistra
Rovigo: centrodestra 65% centrosinistra 35%. Il distacco è più ampio rispetto a Belluno
Venezia: centrosinistra 55% centrodestra 45%. In teoria il centrodestra è favorito sulla carta ma la provincia di Venezia è comunque tendenzialmente (e storicamente) di sinistra
Ferrara: centrosinistra 100%. Già è un miracolo essere arrivati al ballottaggio
Parma: centrosinistra 85% centrodestra 15%. Il distacco è di 9 punti, francamente difficili da recuperare
Rimini: centrosinistra 80% centrodestra 20%. Anche qui distacco difficilmente colmabile
Arezzo: centrosinistra 100%. Stranissimo già il ballottaggio, non si può vincere in questa Stalingrado
Grosseto: centrosinistra 80% centrodestra 20%. Il distacco è sui 6 punti ma le liste comuniste non erano con il centrosinistra al primo turno quindi….
Prato: centrosinistra 75% centrodestra 25%. Giocabile come sfida ma rispetto al comune qui mi sembra quasi sicura la vittoria sinistrata
Ascoli: centrosinistra 55% centrodestra 45%. Leggermente favorito il centrosinistra che ha almeno 4 punti di vantaggio a mio avviso sulla carta
Fermo: centrodestra 51% centrosinistra 49%. Questa mi sa di gara al fotofinish. Difficilissimo un pronostico
Rieti: centrosinistra 55% centrodestra 45%. Il csx con l’Udc ha scombinato le carte e ora si ritrova favorita. Tutto dipenderà dal fatto se l’Udc seguirà il diktat del partito
Frosinone: centrosinistra 55% centrodestra 45%. Stessa situazione di Rieti, tutto dipenderà dall’Udc
Taranto: centrosinistra 55% centrodestra 45%. Base di partenza incasinata (guardate gli apparentamenti). Centrosinistra leggermente favorito
Brindisi: centrosinistra 60% centrodestra 40%. Qui sulla carta il centrosinistra è molto avanti
Lecce: centrodestra 55% centrosinistra 45%. Tutto dipenderà dall’Udc ma il centrodestra mi sembra più forte
Crotone: centrosinistra 65% centrodestra 35%. Nettamente avanti sulla carta il centrosinistra
Cosenza: centrodestra 55% centrosinistra 45% E’ da fotofinish ma potenzialmente il centrodestra potrebbe vincere anche facilmente.

COMUNI CAPOLUOGO
qui i dati di partenza e gli apparentamenti
Cremona: centrodestra 51% centrosinistra 49%. Altra sfida molto difficile da decifrare. Sulla carta sono uguali ma il candidato di centrodestra mi sembra più in gara
Padova: centrosinistra 55% centrodestra 45%. Zanonato a mio avviso ce la fa nonostante l’apparentamento tra Udc e Marin
Bologna: centrosinistra 95% centrodestra 5%. Non c’è storia
Ferrara: centrosinistra 85% centrodestra 15%. Meno sicuro della provincia ma non ci saranno sorprese
Forlì: centrosinistra 70% centrodestra 30%. Avanti sulla carta il centrosinistra non dovrebbe mancare di prendersi il comune
Firenze: centrosinistra 95% centrodestra 5%. Impossibile una vittoria del centrodestra
Prato: centrosinistra 55% centrodestra 45%. Gara molto importante, secondo me Cenni arriverà vicinissimo alla vittoria ma in qualche modo il centrosinistra riuscirà a vincere seppur di poco
Ancona: centrosinistra 60% centrodestra 40%. Non è così scontata come pareva all’inizio, il centrodestra guadagna sia in città che in regione ma non così tanto da vincere a mio avviso
Ascoli: centrodestra 55% centrosinistra 45%. Il centrodestra sulla carta è favorito. Molto dipenderà dalle civiche
Terni: centrosinistra 65% centrodestra 35%. Il ballottaggio è già un miracolo, il distacco non è sostanzioso ma parliamo sempre di Bielorussia…
Avellino: centrosinistra 55% centrodestra 45%. Il centrosinistra mi pare avvantaggiato dagli apparentamenti
Foggia: centrodestra 51% centrosinistra 49%. Tutto dipende da come voteranno coloro che han votato altre liste al primo turno (c’erano 10 candidati). E’ un casino poter anticipare la vittoria
Brindisi: centrosinistra 65% centrodestra 35%. Nettamente avanti il centrosinistra
Bari: centrosinistra 60% centrodestra 40%. L’armata brancaleone (da rifondazione a udc) mi sembra francamente invincibile
Potenza: centrosinistra 90% centrodestra 10%. Non ci dovrebbero essere problemi per il csx
Caltanissetta: centrodestra 60% centrosinistra 40%. Sulla carta è avanti il centrodestra





Soru e le sue previsioni “Siamo avanti di 8 punti, nettamente in vantaggio”

17 02 2009

IL FAZIOSO LIBERALE SI TRASFERISCE

IL NUOVO INDIRIZZO DEL SITO E’ http://www.ilfazioso.com

A risultati quasi acquisiti e con un Cappellacci nettamente vittorioso, possiamo soffermarci un po’ sulle previsioni della vigilia.
Immagino che Soru fosse stato prudente, avesse capito le difficoltà. Ne sono sicuro!

E invece il caro Soru durante la campagna elettorale è stato in grado di regalarci questa perla tragicomica

Come? Il presidente del Consiglio parla di quattro punti di vantaggio? Personalmente non trovo corretto diffondere dati con tanta leggerezza in campagna elettorale. Comunque non dicono la verità, perché loro la verità la conoscono molto bene. E cioé che noi siamo avanti di otto punti

Insomma Soru con un effetto esilarante a posteriori non solo diceva di essere sicuro della vittoria ma anche di un vantaggio bello grande. Probabilmente aveva la febbre quando se ne è uscito con questa barzelletta.

Ma d’altronde a sinistra non sono nuovi a queste figuracce, tutti ricorderemo Veltroni parlare di più grande rimonta della storia, di una partita che avrebbero vinto al tie break, della freccia del sorpasso, di un pd come la nazionale di Bearzot del 82

Lo stesso Di Pietro prima delle regionali abruzzesi disse, come avevamo già segnalato, queste parole

Berlusconi da’ i numeri e da’ di testa. Infatti mente sapendo di mentire. Anche noi abbiamo i nostri sondaggi e sappiamo che la coalizione guidata da Carlo Costantini e’ quasi 5 punti avanti rispetto a quella guidata da Chiodi. Questo continuo mentire di Berlusconi dimostra che vuole taroccare i voti e prendere in giro gli abruzzesi

Non solo questi signori continuano a prendere bastonate ma collezionano frasi che rimarranno nella storia per la loro comicità. Continuano a inventarsi numeri, prendono in giro i sondaggi berlusconiani (che ogni volta si rivelano azzeccati), professano vantaggi fantascientifici e puntualmente invece vengono puniti dalle urne.

Poi ci si chiede perchè il centrosinistra continua a essere asfaltato ovunque, finchè non manderà via certi personaggi che hanno attaccata sulla fronte la patente di cazzari c’è poco da fare

Vota quest’articolo su OK Notizie, su Fai Informazione e su Wikio