Tutti gli apparentamenti per i vari ballottaggi delle Provinciali

16 06 2009

IL FAZIOSO LIBERALE SI TRASFERISCE

IL NUOVO INDIRIZZO DEL SITO E’ http://www.ilfazioso.com

In questi giorni, in ottica secondo turno delle amministrative, è l’Udc a tenere banco con le sue alleanze/apparentamenti. Questo perchè un po’ a sorpresa in molte città sosterrà il centrosinistra, creando le condizioni per delle incredibile alleanze (persino peggio dell’Unione) che andranno da rifondazione ad appunto l’Udc.

Vediamo città per città gli apparentamenti (e i voti sulla carta).
Partiamo dalle province
ALESSANDRIA – dati di partenza
Stradella (Pdl,Lega,La Destra) 46.6 Filippi (Pd,Idv,Sinistra&Libertà,Pdci) 43.3 Barosini (Udc) 3.8 Naggi (Rif.Com) 2.4 Giovine (Lega Padana, Pensionati) 1.9 Ristorto (Mpa, Pli) 1.8
Udc si è apparentata ufficialmente con Filippi, Rifondazione dopo questa notizia non appoggerà Filippi mentre Giovine e Ristorto appoggerano Stradella.

TORINO
Saitta (Pd, Idv, Ps, S&L) 44.3 Porchietto (Pdl,Lega,Fiamma,La Destra) 41.5 Vietti (Udc) 4.6 Rabellino (Lega Padana, Grillo Parlante, Pensionati) 3.5 Argentino (Pdci) 1.8 D’Elia (Rif.Com) 1.8
Udc è apparentata con il centrosinistra, per questa decisione le due liste comuniste probabilmente non appoggeranno Saitta. Pdci ha proprio invitato a disertare le urne. Nessuna notizia da Rabellino.
Sulla carta Saitta passa al 48.9. Se ipotizziamo comunisti con Saitta e Rabellino con Porchietto si passa a Saitta al 52.5 e Porchietto al 45

SAVONA
Vaccarezza (Pdl, Lega, Nuovo Psi) 49.5 Boffa (Pd, Idv, Pdci, S&L) 38 Garassino (Udc) 3.8 Mocco (Rif.Com) 2.9 Vasconi (Verdi) 2.1 Pirritano (La Destra) 0.9 Luppino (Pensionati) 0.6
I pensionati si sono apparentati con Boffa. Nessun apparentamento per Rifondazione che comunque, pur turandosi il voto, invita a votare Boffa.L’Udc lascia libertà di voto.

MILANO
Podestà (Pdl,Lega,Nuovo Psi) 48.8 Penati (Pd,Idv,S&L) 38.8 Marcorà (Udc) 3.7 Gatti (Comunisti) 3.6 Fatuzzo (Pensionati) 1.3
L’Udc ha lasciato intendere che la soluzione Podestà è la migliore ma alla fine lascia libertà di voto (anche se il responsabile comunale, subito fatto dimettere, ha annunciato il suo appoggio a Podestà). I Comunisti sono usciti dalla giunta Penati per un’insanabile differenza di vedute. I Pensionati al primo turno hanno contribuito alla non vittoria di Podestà e al ballottaggio si sono apparentati ufficialmente con Penati

BELLUNO
Bottacin (Pdl,Lega) 47.1 Reolon (Pd, Idv, S&L, Comunisti) 41.2 De Cesero (Udc) 8 Bampo (Pab) 2.1 Monteleone (Mpa,La Destra) 0.8
No all’apparentamento ma alleanza programmatica tra Udc (tra l’altro con percentuale importante) e Bottacin. Anche se nelle ultime ore c’è stato un raffreddamento su questa ipotesi. Nessuna notizia da Pab e La Destra

ROVIGO
Contiero (Pdl,Lega,Nuovo Psi) 48.7 Virgili (Pd, Idv, Ps) 36.7 Raisi (Udc) 6.2 Brusco (Comunisti) 4.9 Bellinello (Liga Veneta) 1.9 Veronese (La Destra) 0.9
L’Udc appoggerà senza apparentamento Contiero. Nessuna notizia dai comunisti, che comunque non sono apparentati a Virgili

VENEZIA
Zaccariotto (Pdl,Lega,Pensionati) 48.4 Zoggia (Pd,Idv,S&L,Comunisti) 41.9 Bergamo (Udc,Liga Veneta) 5.6 Puschiavo (Lega Lombardo Veneta) 1.5
Alleanza politica tra Udc e Zaccariotto. Stessa cosa per il Nuovo Psi

FERRARA
Zappaterra (Pd, Idv, Comunisti, S&L) 49.8 Malaguti (Pdl) 27.2 Verri (Lega) 15 Conventi (Udc) 3.3 Masina (Civica) 2.9 Gargioni (La Destra) 1.3
Udc, Lega e una civica (0.4) si sono apparentati con Malaguti.

PARMA
Bernazzoli (Pd, Idv S&L, Pdci) 49.1 Lavagetto (Pdl, Lega) 40 Libè (Udc) 5.1 Aiello (Rif.Com) 2 Zanettini (La Destra) 1.6
Nessun apparentamento ufficiale. Rifondazione invita all’astensione

RIMINI
Vitali (Pd, Idv, S&L, Comunisti) 48.3 Lombardi (Pdl, Lega, La Destra) 42.5 Nanni (Udc) 3.85 Pazzaglini (Fiamma) 1.8
L’Udc si è apparentata con il centrosinistra, la Fiamma indica di votare Lombardi

AREZZO
Vasai (Pd, S&L, Idv) 49.8 Tanti (Pdl, Lega, La Destra) 39.2 Palazzo (Udc) 4.8 Nicotra (Comunisti) 4.7
Apparentamento tra Udc e centrodestra. Rotte le trattative tra Comunisti e centrosinistra (addirittura neanche indicazione di voto)

GROSSETO
Marras (Pd, S&L, Idv) 47.7 Antichi (Pdl, Udc, Lega) 41.7 Barocci (Rif.Com) 3.9 Renis (La Destra) 2.7 Rizzo (Pdci) 2.2 Cardoni (Fiamma) 0.9
La Destra si è apparentata con Antichi. Niente collegamento per le liste comuniste

PRATO
Gestri (Pd, Idv, Pdci, S&L) 47.7 Attucci (Pdl, Lega, La Destra) 41.6 Querci (Udc) 4.45 Messina (Rif.Com) 2.9 Gualtieri (Prato Libera) 1.7
Udc, Prato Libera e un’altra lista civica (0.3) si sono apparentati con il centrodestra. Appoggio esterno di Rifondazione a Gestri

ASCOLI
Celani (Pdl, Map, Pri, Lega, Udeur) 40.9 Mandozzi (Pd, Idv, S&L) 30.5 Rossi (Comunisti) 20.2 Ciccanti (Udc) 6.3 Cannelli (La Destra) 1.7
Nessun apparentamento ufficiale e nemmeno indicazioni da Udc e soprattutto Comunisti

FERMO
Cesetti (Pd, Idv, S&L, Comunisti) 44.8 Di Ruscio (Pdl, Civica, Udc, Lega) 41.8 Basso (Mpa, La Destra) 8.8 Massucci (Civica) 4
Apparentamento tra la lista civica di Massucci e il centrosinistra. Accordo politico tra Basso e il centrodestra. Si preannuncia una lotta all’ultimo voto sulla carta

RIETI
Costini (Pdl, Udeur, Fiamma, Civiche) 45 Melilli (Pd, Idv, S&L, Comunisti) 44.4 Calabrese (Udc) 6.5 Antonini (La Destra) 2.65
Apparentamento tra Udc e centrosinistra e La Destra e centrodestra

FROSINONE
Iannarilli (Pdl, La Destra, Udeur, Civiche) 44.5 Schietroma (Pd, Idv, S&L) 39 Marzi (Udc) 12.8 Carnevale (Rif.Com) 1.8
Apparentamento tra Udc e centrosinistra

TARANTO
Rana (Pdl, Civiche, Mpa, La Destra) 34.8 Florido (Pd, S&L, Comunisti) 33.9 Tarantino (At6 Lega d’Az Merid 10.55, Udc 6.2, Io Sud 3.4) 23.8 Fisicaro (Idv) 7.3
Situazione ingarbugliata. At6 si apparenta con il centrodestra mentre l’Udc Idv con il centrosinistra. Io Sud non dà indicazioni. Sulla carta il centrosinistra è avanti di circa 4 punti

BRINDISI
Ferrarese (Pd, Udc, Io Sud, Ps) 44.4 Saccomanno (Pdl, La Destra, Fiamma, Mpa, All. di Centro) 43.9 Fistetti (S&L, Comunisti) 7 Massari (Idv) 4.2
Fistetti con i comunisti invita all’astensione. Idv apparentata con Ferrarese.

LECCE
Gabellone (Pdl, Civiche, Udeur) 41.35 Capone (Pd, Idv, S&L, Comunisti) 36.7 Poli Bortone (Udc, Io Sud) 21.9
Nessuna indicazione dal terzo polo

CROTONE
Schifino (Pd, Mpa, Civiche) 33.2 Zurlo (Pdl, Socialisti, Civiche, Dc) 29.65 Iritale (S&L, Civiche) 20.5 De Masi (Idv) 6.1 Proto (Udc) 4.6 Lucà (Civica) 3.6 Oliviero (Rif.Com) 2.1
Apparentamento tra Schifino e Idv e Rif.Com. Accordo politico con S&L. Apparentamento tra centrodestra, Udc e civica di Lucà

COSENZA
Oliverio (Pd, Idv, S&L, Comunisti) 46.9 Gentile (Pdl, Civiche, Udeur) 37.2 Occhiuto (Udc) 10.45 Greco (Mpa) 4.1
Udc apparentata con il centrodestra. Nessun apparentamento per l’Mpa





Elezioni provinciali: come finirà? (analisi provincia per provincia)

6 06 2009

IL FAZIOSO LIBERALE SI TRASFERISCE

IL NUOVO INDIRIZZO DEL SITO E’ http://www.ilfazioso.com

Si parte da un forte vantaggio per il centrosinistra che governa 50 province contro le 8 del centrodestra e Sondrio governata dalla Lega
Il colore sulla città indica la precedente amministrazione
Secondo le mie previsioni il centrodestra potrebbe conquistare già 27 province al primo turno.

Ecco qui l’analisi provincia per provincia

PROVINCE
PIEMONTE
ALESSANDRIA
candidati – Barosini (udc) – Filippi (centrosinistra) – Naggi (rifondazione) – Stradella (centrodestra+la destra)
politiche 2008 pd+idv 35.6 – pdl+lega 50 – udc 4.4 – sin.arc 3.1 – des 3
mia previsione: centrodestra al primo turno

BIELLA
candidati – Belletti (comunisti+sinistra&libertà) – Bertocco (udc) – Gherscfhld (idv) – Ronzani (pd+ps) – Simonetti (centrodestra+la destra)
politiche 2008 pd+idv 33.4 – pdl+lega 52.6 – udc 4.7 – sin.arc 2.7 – des 2.7
mia previsione: centrodestra al primo turno

CUNEO
candidati Chiarenza (la destra) – Delfino (udc) – Di Giambattista (comunisti) – Gancia (centrodestra) – Ponso (idv) – Taricco (centrosinistra)
politiche 2008 pd+idv 30.2 – pdl+lega 53.2 – udc 7.9 – sin.arc 2.2 – des 3.4
mia previsione: centrodestra al primo turno

NOVARA
candidati De Vito (udc) – Sozzani (centrodestra) – Vedovato (centrosinistra) – Menapace (comunisti)
politiche 2008 pd+idv 32 – pdl+lega 55 – udc 4.3 – sin.arc 2.7 – des 2.6
mia previsione: centrodestra al primo turno

TORINO
candidati Argentino (pdci) – D’Elia (rifondazione) – Porchietto (centrodestra) – Saitta (centrosinistra) – Vietti (udc)
politiche 2008 pd+idv 42.4 – pdl+lega 41.1 – udc 5 – sin.arc 4.1 – des 3.5
mia previsione: centrosinistra al ballottaggio

VERBANO-CUSIO-OSSOLA
candidati Nobili (centrodestra) – Poli (udc) – Ravaioli (centrosinistra)
politiche 2008 pd+idv 31.9 – pdl+lega 56.4 – udc 3.4 – sin.arc 3.1 – des 2.1
mia previsione: centrodestra al primo turno

LOMBARDIA
BERGAMO
candidati Cimadoro (idv) – Cornolti (centrosinistra) – Pirovano (centrodestra) – Pisoni (udc)
politiche 2008 pd+idv 27.8 – pdl+lega 60.2 – udc 5 – sin.arc 2.3 – des 1.7
mia previsione: centrodestra al primo turno

BRESCIA
candidati Botticini (comunisti) – De Toni (idv) – Molgora (centrodestra) – Peli (centrosinistra) – Quadrini (udc)
politiche 2008 pd+idv 29.1 – pdl+lega 57.2 – udc 5.5 – sin.arc 2.6 – des 2
mia previsione: centrodestra al primo turno

CREMONA
candidati Dusi (comunisti) – Salini (centrodestra) – Torchio (centrosinistra) – Trespidi (udc)
politiche 2008 pd+idv 32.2 – pdl+lega 53.5 – udc – sin.arc 3.1 – des 2.1
mia previsione: centrodestra al primo turno

LECCO
candidati Brivio (centrosinistra) – Cariboni (udc) – Moschetti (comunisti) – Nava (centrodestra)
politiche 2008 pd+idv 31.8 – pdl+lega 55.7 – udc 4.8 – sin.arc 2.8 – des 1.7
mia previsione: centrodestra al primo turno

LODI
candidati Arcaini (udc) – Felissari (centrosinistra) – Foroni (centrodestra)
politiche 2008 pd+idv 31.9 – pdl+lega 53.9 – udc 4.4 – sin.arc 3.1 – des 2.3
mia previsione: centrodestra al primo turno

MILANO
candidati De Albertis (nordestra) – Gatti (comunisti) – Marcora (udc) – Penati (centrosinistra) – Podestà (centrodestra)
politiche 2008 pd+idv 36.7 – pdl+lega 50.7 – udc 3.4 – sin.arc 3.7 – des 2.3
mia previsione: centrosinistra al ballottaggio

SONDRIO
candidati Aili (udc) – Ciapponi (centrosinistra) – Giumelli (comunisti) – Sertori (centrodestra)
politiche 2008 pd+idv 25 – pdl+lega 63.9 – udc 4.5 – sin.arc 2 – des 1.5
mia previsione: centrodestra al primo turno

MONZA (per la prima volta elezioni provinciali)
candidati Allevi (centrodestra) – Ascrizzi (comunisti, verdi) – Ceraso (la destra) – Pisani (udc) – Ponti (centrosinistra)
politiche 2008 pd+idv 31.7 – pdl+lega 56.7 – udc 4 – sin.arc 2.7 – des 2.1
mia previsione: centrodestra al primo turno

VENETO
BELLUNO
candidati Bottacin (centrodestra) – De Cesero (udc) – Monteleone (la destra) – Reolon (centrosinistra)
politiche 2008 pd+idv 31.8 – pdl+lega 51.9 – udc 6.1 – sin.arc 2.8 – des 2.1
mia previsione: centrodestra al primo turno

PADOVA
candidati Albuzio (centrosinistra) – Claudio (la destra) – De Poli (udc) – Degani (centrodestra)
politiche 2008 pd+idv 31.9 – pdl+lega 52.4 – udc 6.4 – sin.arc 2 – des 2.1
mia previsione: centrodestra al primo turno

ROVIGO
candidati Brusco (comunisti) – Contiero (centrodestra) – Raisi (udc) – Veronese (la destra) – Virgili (centrosinistra)
politiche 2008 pd+idv 35 – pdl+lega 47.7 – udc 5.8 – sin.arc 3.1 – des 2.4
mia previsione: centrosinistra al ballottaggio

VENEZIA
candidati Bergamo (udc) – Camilli (la destra) – Zaccariotto (centrodestra) – Zoggia (centrosinistra)
politiche 2008 pd+idv 37.3 – pdl+lega 48.6 – udc 4.7 – sin.arc 3.2 – des 1.8
mia previsione: centrosinistra al ballottaggio

VERONA
candidati Campagnari (comunisti, sinistra&libertà) – Cavazzana (la destra) – Miozzi (centrodestra) – Rossi (udc) – Zardini (centrosinistra)
politiche 2008 pd+idv 26.6 dl+lega 59.3 – udc 5.7 – sin.arc 1.8 – des 1.6
mia previsione: centrodestra al primo turno

FRIULI VENEZIA GIULIA
PORDENONE
candidati Ciriani (pdl, lega, udc) – Sam (la destra) – Zanin (centrosinistra)
politiche 2008 pd+idv 32.2 – pdl+lega 53.9 – udc 5.6 – sin.arc 2.1 – des 2.6
mia previsione: centrodestra al primo turno

LIGURIA
SAVONA
candidati Boffa (centrosinistra) – Vaccarezza (centrodestra) – Garassino (udc) – Pirritano (la destra)
politiche 2008 pd+idv 38.3 – pdl+lega 48.1 – udc 3.7 – sin.arc 3.2 – des 2.8
mia previsione: centrosinistra al ballottaggio

EMILIA ROMAGNA
BOLOGNA
candidati Draghetti (centrosinistra) – Raisi (centrodestra) – Galletti (udc)
politiche 2008 pd+idv 55.1 – pdl+lega 31.5 – udc 4.1 – sin.arc 3.1 – des 2.4
mia previsione: centrosinistra al primo turno

FERRARA
candidati Zappaterra (centrosinistra) – Verri (lega) – Malaguti (pdl) – Conventi (udc) – Gargioni (la destra)
politiche 2008 pd+idv 45.8 – pdl+lega 40.1 – udc 3.7 – sin.arc 3.1 – des 2.5
mia previsione: centrosinistra al primo turno

FORLI’-CESENA
candidati Bulbi (centrosinistra) – Gagliardi (pdl) – Zanoni (lega) – Mordenti (la destra) – Bartolomei (udc)
politiche 2008 pd+idv 49.5 – pdl+lega 36.6 – udc 4.5 – sin.arc 2.9 – des 2.7
mia previsione: centrosinistra al primo turno

MODENA
candidati Sabattini (centrosinistra) – Ghelfi (centrodestra) – Vicenzi (udc) – Lodi (la destra) – Lugli (rifondazione)
politiche 2008 pd+idv 51.6 – pdl+lega 35.3 – udc 4 – sin.arc 2.6 – des 2.5
mia previsione: centrosinistra al primo turno

PARMA
candidati Bernazzoni (centrosinistra) – Lavagetto (centrodestra) – Aiello (rifondazione) – Libè (udc) – Zanettini (la destra)
politiche 2008 pd+idv 43.2 – pdl+lega 41.5 – udc 5.7 – sin.arc 3.1 – des 2.7
mia previsione: centrodestra al ballottaggio

PIACENZA
candidati Boiardi (centrosinistra) – Trespidi (pdl, lega, udc)
politiche 2008 pd+idv 39.7 – pdl+lega 46.8 – udc 3.8 – sin.arc 3.1 – des 2.5
mia previsione: centrodestra al primo turno

REGGIO EMILIA
candidati Masini (centrosinistra) – Pagliani (centrodestra) – Poli (udc) – Ferrigno (rifondazione) – Cantarelli (la destra)
politiche 2008 pd+idv 54.5 – pdl+lega 32.1 – udc 4.3 – sin.arc 3.2 – des 2
mia previsione: centrosinistra al primo turno

RIMINI
candidati Vitali (centrosinistra) – Lombardi (centrodestra) – Nanni (udc)
politiche 2008 pd+idv 45.5 – pdl+lega 41.7 – udc 3.6 – sin.arc 2.7 – des 2.9
mia previsione: non mi sbilancio, sicuramente ballottaggio

TOSCANA
AREZZO
candidati Vasai (centrosinistra) – Tanti (centrodestra) – Palazzo (udc) – Nicotra (comunisti)
politiche 2008 pd+idv 48 – pdl+lega 36.3 – udc 4.6 – sin.arc 3.4 – des 3.3
mia previsione: centrosinistra al ballottaggio

FIRENZE
candidati Barducci (centrosinistra) – Baldini (centrodestra) – Olivotti (la destra) – Tondi (udc)
politiche 2008 pd+idv 56.1 – pdl+lega 28.3 – udc 4.1 – sin.arc 4.8 – des 2.3
mia previsione: centrosinistra al primo turno

GROSSETO
candidati Marras (centrosinistra) – Antichi (pdl, lega, udc) – Barocci (rifondazione) – Renis (la destra) – Rizzo (pdci)
politiche 2008 pd+idv 44.1 – pdl+lega 39.1 – udc 4.3 – sin.arc 3.9 – des 3.7
mia previsione: non mi sbilancio, sicuramente ballottaggio

LIVORNO
candidati Kutufà (centrosinistra) – Vaccaro (centrodestra) – Mazzola (comunisti) – Landi (udc) – Panessa (la destra)
politiche 2008 pd+idv 55.3 + pdl+lega 29.4 – udc 3.2 – sin.arc 5.2 – des 2.4
mia previsione: centrosinistra al primo turno

PISA
candidati Pieroni (centrosinistra) – Sala (centrodestra) – Lucchesi (udc) – Corti (comunisti)
politiche 2008 pd+idv 50.5 – pdl+lega 32.6 – udc 4.2 – sin.arc 4.9 – des 2.9
mia previsione: centrosinistra al primo turno

PISTOIA
candidati Fratoni (centrosinistra) – Severi (centrodestra) – Baldassarri (udc) – Frosini (sinistra&libertà) – Tarelli (la destra)
politiche 2008 pd+idv 46.2 – pdl+lega 38.2 – udc 4 – sin.arc 4.1 – des 3.1
mia previsione: centrosinistra al primo turno

PRATO
candidati Gestri (centrosinistra) – Carrai (centrodestra) – Querci (udc) – Messina (rifondazione)
politiche 2008 pd+idv 50 – pdl+lega 35.6 – udc 4.1 – sin.arc 3.1 – des 3.3
mia previsione: centrosinistra al primo turno

SIENA
candidati Bezzini (centrosinistra) – Santinelli (centrodestra) – Del Dottore (udc) – Falcone (comunisti)
politiche 2008 pd+idv 58.6 – pdl+lega 28.4 – udc 4 – sin.arc 4.5 – des 2.4
mia previsione: centrosinistra al primo turno

MARCHE
ASCOLI PICENO
candidati Mandozzi (centrosinistra) – Celani (centrodestra) – Ciccanti (udc) – Rossi (comunisti) – Cannelli (la destra)
politiche 2008 pd+idv 43.2 – pdl+lega 39.4 – udc 6.6 – sin.arc 3.2 – des 3.6
mia previsione: non mi sbilancio, sicuramente ballottaggio

FERMO (per la prima volta elezioni provinciali)
candidati Cesetti (centrosinistra) – Di Ruscio (centrodestra) – Basso (la destra)
politiche 2008 pd+idv 43.3 – pdl+lega 41 – udc 5.8 – sin.arc 2.6 – des 3.7
mia previsione: centrodestra al ballottaggio

MACERATA
candidati Silenzi (centrosinistra) – Capponi (centrodestra)
politiche 2008 pd+idv 41.8 – pdl+lega 40.1 – udc 7.6 – sin.arc 2.6 – des 4
mia previsione: centrodestra al primo turno

PESARO URBINO
candidati Ricci (centrosinistra) – Giannotti (pdl) – Cancellieri (lega) – Mei (udc) – Rossi (la destra)
politiche 2008 pd+idv 47.7 – pdl+lega 37.7 – udc 5 – sin.arc 2.7 – des 3.1
mia previsione: centrosinistra al primo turno

UMBRIA
PERUGIA
candidati Guasticchi (centrosinistra) – Asciutti (centrodestra) – Fagiolari (la destra) – Ronconi (udc)
politiche 2008 pd+idv 47.1 – pdl+lega 36.2 – udc 4.8 – sin.arc 3.3 – des 3.6
mia previsione: centrosinistra al primo turno

TERNI
candidati Polli (centrosinistra) – De Sio (centrodestra) – D’Antonio (udc) – Tracchegiani (la destra)
politiche 2008 pd+idv 48.2 – pdl+lega 35.8 – udc 3.9 – sin.arc 4.1 – des 3.3
mia previsione: centrosinistra al primo turno

LAZIO
FROSINONE
candidati Schietroma (centrosinistra) – Iannarilli (centrodestra) – Marzi (udc) – Carnevale (rifondazione)
politiche 2008 pd+idv 33.5 – pdl+mpa 47.7 – udc 7 – sin.arc 2.8 – des 3.2
mia previsione: centrodestra al primo turno

LATINA
candidati Amici (centrosinistra) – Cusani (centrodestra) – Guidi (comunisti) – Macci (la destra)
politiche 2008 pd+idv 30.2 – pdl+mpa 55.2 – udc 6.1 – sin.arc 2.1 – des 3
mia previsione: centrodestra al primo turno

RIETI
candidati Melilli (centrosinistra) – Costini (centrodestra) – Calabrese (udc) – Antonini (la destra)
politiche 2008 pd+idv 39.3 – pdl+mpa 43.5 – udc 4.7 – sin.arc 4 – des 4.5
mia previsione: centrodestra al ballottaggio

ABRUZZO
CHIETI
candidati Coletti (centrosinistra) – Clemente (centrodestra) – Orlando (comunisti) – Guarracino (la destra)
politiche 2008 pd+idv 41.6 – pdl+mpa 41.1 – udc 7.3 – sin.arc 2.8 – des 3.1
mia previsione: centrodestra al ballottaggio

PESCARA
candidati Allegrino (centrosinistra) – Testa (centrodestra) – Di Minco (rifondazione) – Ciasullo (la destra)
politiche 2008 pd+idv 40.9 – pdl+mpa 44 – udc 4.9 – sin.arc 3.5 – des 3
mia previsione: centrodestra al primo turno

TERAMO
candidati D’Agostino (centrosinistra) – Catarra (centrodestra) – Di Giacinto (la destra)
politiche 2008 pd+idv 41.2 – pdl+lega 41.2 – udc 6 – sin.arc 3.3 – des 3.5
mia previsione: centrodestra al ballottaggio

MOLISE
ISERNIA
candidati Sorbo (centrosinistra) – Mazzuto (centrodestra) – Tedeschi (idv) – Mancini (la destra)
politiche 2008 pd+idv 38.1 – pdl+mpa 46.3 – udc 9.2 – sin.arc 1.7 – des 1.8
mia previsione: centrodestra al primo turno

CAMPANIA
AVELLINO
candidati De Simone (centrosinistra) – Sibilia (centrodestra) – Santoro (comunisti)
politiche 2008 pd+idv 36.2 – pdl+mpa 40.8 – udc 14 – sin.arc 3.5 – des 1.7
mia previsione: centrodestra al primo turno

NAPOLI
candidati Nicolais (centrosinistra) – Cesaro (centrodestra) – Sodano (comunisti)
politiche 2008 pd+idv 35.1 – pdl+lega 51.4 – udc 5.5 – sin.arc 3 – des 1.3
mia previsione: centrodestra al primo turno

SALERNO
candidati Villani (centrosinistra) – Cirielli (centrodestra)
politiche 2008 pd+idv 40.8 – pdl+mpa 46.5 – udc 4.8 – sin.arc 2.2 – des 2.1
mia previsione: centrodestra al primo turno

PUGLIA
BARI
candidati Divella (centrosinistra) – Schittulli (centrodestra) – Rana (udc, io sud)
politiche 2008 pd+idv 35.1 – pdl+mpa 49 – udc 7.2 – sin.arc 3 – des 2.1
mia previsione: centrodestra al ballottaggio

BARLETTA ANDRIA TRANI (per la prima volta elezioni provinciali)
candidati Marmo (centrosinistra) – Ventola (centrodestra) – Salerno (udc, io sud) – De Feudis (idv)
politiche 2008 pd+idv 30.6 – pdl+mpa 51.9 – udc 7.1 – sin.arc 4 – des 2.5
mia previsione: centrodestra al primo turno

BRINDISI
candidati Ferrarese (centrosinistra, udc, io sud) – Saccomanno (centrodestra) – Massari (idv) – Fistetti (comunisti)
politiche 2008 pd+idv 35.3 – pdl+mpa 48.6 – udc 7 – sin.arc 3.1 – des 1.7
mia previsione: centrodestra al ballottaggio

LECCE
candidati Capone (centrosinistra) – Gabellone (centrodestra) – Poli Bortone (udc, io sud)
politiche 2008 pd+idv 36.2 – pdl+mpa 45.2 – udc 9.6 – sin.arc 2.6 – des 2.2
mia previsione: centrodestra al ballottaggio

TARANTO
candidati Florido (centrosinistra) – Rana (centrodestra) – Fisicaro (idv) – Tarantino (udc, io sud)
politiche 2008 pd+idv 37.2 – pdl+mpa 47.7 – udc 7.1 – sin.arc 3.1 – des 2
mia previsione: centrodestra al ballottaggio

BASILICATA
MATERA
candidati Stella (centrosinistra) – Labriola (centrodestra) – D’Amelio (mpa) – Ruggiero (udc)
politiche 2008 pd+idv 43.8 – pdl+mpa 40.8 – udc 5.8 – sin.arc 3.2 – des 2.2
mia previsione: centrosinistra al ballottaggio

POTENZA
candidati Lacorazza (centrosinistra) – Pace (centrodestra) – Murro (mpa) – Sacco (udc) – Melchionda (comunisti)
politiche 2008 pd+idv 44.9 – pdl+mpa 35.9 – udc 7.4 – sin.arc 3.6 – des 2.4
mia previsione: centrosinistra al ballottaggio

CALABRIA
COSENZA
candidati Oliverio (centrosinistra) – Gentile (centrodestra) – Occhiuto (udc)
politiche 2008 pd+idv 37.5 – pdl+mpa 39.9 – udc 9.8 – sin.arc 3.1 – des 1.9
mia previsione: centrodestra al ballottaggio

CROTONE
candidati Schifino (mpa) – Zurlo (centrodestra) – Irritale (centrosinistra) – De Masi (idv) – Oliverio (comunisti) – Proto (udc)
politiche 2008 pd+idv 42.8 – pdl+mpa 41 – udc 5.9 – sin.arc 4.1 – des 2.2
mia previsione: centrodestra al ballottaggio





Penati (Pd) paga la sua propaganda con i soldi della provincia e viola la par condicio

29 05 2009

IL FAZIOSO LIBERALE SI TRASFERISCE

IL NUOVO INDIRIZZO DEL SITO E’ http://www.ilfazioso.com

Filippo Penati (Pd) presidente della provincia di Milano e candidato per la riconferma alle prossime provinciali ha violato la par condicio ed è stato redarguito dall”Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni per aver usato i soldi della Provincia per la sua propaganda elettorale.

Penati ha violato la par condicio

Lo dice l’ Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, che in risposta a un esposto di Bruno Dapei (Pdl) ha sancito che Palazzo Isimbardi non avrebbe dovuto far propaganda istituzionale in periodo elettorale. Sotto accusa alcune inserzioni pubblicitarie commissionate dalla Provincia. Il Garante ha stabilito che il sito della Provincia dovrà ora ospitare un messaggio che evidenzi le violazioni commesse.

In particolare

Spot televisivi, pubblicità a pagamento sui quotidiani e il “giornalino” patinato di Palazzo Isimbardi allegato a 450.000 copie del Corriere della Sera con 15 foto del Presidente/candidato.

La vicenda nasce da

da un esposto. Lo ha presentato al Corecom il 16 aprile il capogruppo del Pdl alla provincia, Bruno Dapei. Il consigliere cita la legge del 2000: vieta alle pubbliche amministrazioni ogni “attività di comunicazione” in prossimità del voto, a eccezione di quella “impersonale e indispensabile per l’efficace assolvimento delle proprie funzioni”. “Regola scattata il 3 aprile 2009, giorno della convocazione dei comizi elettorali per le europee” spiega Dapei. “Mentre Penati ha continuato a fare propaganda per sé, mascherandola da necessità istituzionale. Tutto con i soldi della Provincia di Milano. E non con i suoi, come era doveroso”.

Le infrazioni sarebbero 3

Le infrazioni riguarderebbero tre iniziative: un periodico, alcuni spot e una campagna pubblicitaria. La prima è La provincia in casa, trimestrale patinato che, storicamente, esalta le gesta della giunta di turno. Il numero di aprile strilla in copertina: “Le cose fatte dal 2004 al 2009″. Apre una lunga intervista a Penati, si prosegue con la posta del presidente, a seguire dettagliati resoconti degli assessori sugli obiettivi raggiunti. Per questo giornale l’amministrazione non ha lesinato: 23.880 euro per la grafica, 95.940 euro per stampare 250 mila copie in più dell’usuale, 59.362 euro per allegarlo ai settimanali, 75.730 per le varie ed eventuali. Totale: 254.912 euro. Tutte le delibere di spesa sono state approvate il 30 marzo. Il trimestrale è uscito il 15 aprile, “cioè 12 giorni dopo il silenzio elettorale. In palese contrasto con la legge sulla par condicio” accusa Dapei.
Il garante si è occupato anche dell’acquisto di pubblicità e trasmissioni andate in onda nelle tv locali tra fine gennaio e aprile inoltrato, per cui sono stati usati 121.968 euro.

In totale

negli ultimi tempi la Provincia di Milano, per propagandare il bene profuso durante il mandato, ha speso circa 608 mila euro (con i soldi dei cittadini)

Ovviamente Penati non si è ancora degnato di rispettare l’ordine dell’Autorità

Sono passati venti giorni da quando l’Autorità garante per le Comunicazioni ha sanzionato la Provincia di Milano per una campagna istituzionale oltre i tempi previsti fatta di annunci e di spot pagati con i soldi dei milanesi. La sanzione? Pubblicare sul sito web della Provincia la sentenza. Online però non c’è traccia. Filippo Penati e i suoi dirigenti spiegano di «avere a disposizione 60 giorni di tempo per presentare ricorso» e, quindi, «chiedere la sospensiva del provvedimento». E, allora, Bruno Dapei a nome e per conto del Pdl invita il Garante e il Comitato regionale per i servizi radiotelevisivi a intervenire. «Appare evidente che l’interpretazione della Provincia ha una chiara funzione elusiva dell’ordinanza» e, poi, «spostare il termine di esecuzione a un periodo successivo alla conclusione della campagna elettorale significa, di fatto, far perdere la “funzione compensativa” voluta dal legislatore». Intanto, si attende anche il giudizio della Corte dei conti sul danno erariale commesso da Penati.

Insomma Penati non solo ha speso più di mezzo milione di euro dei contribuenti (io compreso visto che sono di Milano) per propaganda elettorale ma lo ha fatto anche violando la par condicio. Complimenti!





La strategia dei piddini (furbi): non mostrarsi del Pd

18 05 2009

IL FAZIOSO LIBERALE SI TRASFERISCE

IL NUOVO INDIRIZZO DEL SITO E’ http://www.ilfazioso.com


Io sono di Milano e quindi vi porto a testimonianza l’anomala campagna elettorale dell’attuale presidente della provincia del capoluogo Filippo Penati. Per la sua ricandidatura ha scelto una strategia strana ma in parte giusta. Nei cartelloni elettorali e nelle pubblicità nelle tv locali Penati si fa accompagnare esclusivamente dal simbolo della lista a lui collegata. Nelle scorse settimane la città è stata tappezzata da questo simbolo giallo/bianco mentre quello del Pd non si è mai visto nelle pubblicità per Penati. Il presidente della Provincia è uomo furbo e ottimo politico di razza: ex sindaco semicomunista della Stalingrado d’Italia (Sesto San Giovanni) vinse abbastanza con fortuna le precedenti provinciali dove la Lega non si presentò con il centrodestra al primo turno e riuscì al ballottaggio a battere Ombretta Colli, in condizioni di astensionismo altissimo. In questi anni la sua presidenza è stata piuttosto scarsa in termini di risultati, bloccata dai veti della sinistra comunista e verde (che non lo sostengono più). Ma il Penati è riuscito a essere praticamente ogni giorno sui giornali con le sue dichiarazioni spesso ad effetto. Incredibilmente negli anni è diventato l’uomo più a destra del Pd, diventando quasi leghista, fautore della linea dura sulla sicurezza e prendendosi il record di primo lodatore dell’emendamento pro ronde nel ddl sicurezza (di cui avevamo già parlato).

Ora in una competizione difficile ma non impossibile continua in questa sua strategia camaleontica, non mostrandosi di sinistra e non legando il suo nome al Pd ma piuttosto contando sulla sua popolarità. Forse lo han consigliato bene, con un Pd in stato comatoso e in perenne conflitto interno cercare di non mostrarsi del Pd potrebbe essere utile. Il partito lo lascia fare, conscio del proprio scarso appeal, e ha preparato pochissimi cartelloni di sostegno a Penati.E potrebbe anche avere successo questa strategia. Il centrodestra conta su un candidato poco conosciuto (Podestà) ma si presenta unito al primo turno. Potrebbe vincere la coalizione Pdl-Lega al primo turno ma in caso di ballottaggio Penati avrebbe ampie possibilità di vittoria contando sull’astensionismo, su una provincia tendenzialmente rossa e sul fatto che la Lega per boicottare il referendum potrebbe dire ai suoi di non andare alle urne.





Finalmente i graffitari-imbrattatori a processo

2 04 2009

IL FAZIOSO LIBERALE SI TRASFERISCE

IL NUOVO INDIRIZZO DEL SITO E’ http://www.ilfazioso.com

Giunge da Milano una buona notizia. Questo blog già aveva fatto una piccola battaglia per una normativa più severa nei confronti degli imbrattatori.
Per ora accontentiamoci del primo processo nel capoluogo lombardo

Cinque writers, un solo capo d’imputazione: imbrattamento. È l’accusa al ventenne che ha la­sciato la firma su un muro late­rale del Duomo; al vandalo non più giovanissimo, 33 anni, che ha schizzato di vernice un fine­strone della Rotonda della Besa­na; ai taggers di 23 e 29 anni che hanno bombardato la scuo­la di via Baravalle e al brasilia­no di 24 anni che ha sverniciato un palazzo di via Gian Galeaz­zo. Sono «i primi» cinque graffi­tari a finire sotto processo: la Procura ha fissato le udienze per il 3, il 4 e il 30 giugno. Il Co­mune si costituirà parte civile e chiederà ai responsabili i danni materiali e d’immagine. Rischiano fino a 2.582 euro di multa e trenta giorni di arresti domiciliari.

Gli sgorbi sui muri approdano «per la prima volta» in Tribunale. Soddisfatto il vicesindaco De Corato

Un risultato «importante», ché «la battaglia a tutela del de­coro» passa anche per momen­ti emblematici e «sanzioni sim­boliche », della serie colpirne uno per scoraggiarne cento e più, «conta l’effetto deterren­te »

Ma ogni tanto la magistratura si dimostra lassista e non porta nemmeno in tribunale questi casi

Fermati e denun­ciati in flagranza di reato dal Nucleo decoro urbano dei vigili urbani, polizia e carabinieri. Ita­liani e stranieri. Tredici hanno meno di 18 anni e sono loro il prossimo obiettivo del Comu­ne. Motivo: la Procura dei Mino­renni tende a graziarli, a consi­derare le loro scritte sui muri peccati veniali o «reati bagatel­lari », per dirla con il vicesinda­co. In qualche caso è mancata la querela di parte o è stata riti­rata. Le posizioni di altri nove giovanissimi sono state archi­viate: i pm hanno considerato «irrilevanti» gli attacchi messi a segno in piazza Duomo, al mo­numento in largo Grassi, in via Ausonio, Ludovico il Moro e al­l’ex scalo Romana. «Devo con­statare che la Procura dei Mino­renni non ha recepito intera­mente l’appello del sindaco», at­tacca De Corato.

Intanto il Comune continua la sua battaglia

Ha rinnovato l’appello ai privati a sporgere denuncia, invitando alla stipula di polizze assicurative che comprendano la tutela legale. Sulla base di queste infatti è sufficiente segnalare l’imbrattamento alla polizia per avviare un procedimento davanti al giudice di pace.





Penati, pres. provincia di Milano (PD): “Sì alle ronde, metto subito a disposizione i fondi”

20 02 2009

IL FAZIOSO LIBERALE SI TRASFERISCE

IL NUOVO INDIRIZZO DEL SITO E’ http://www.ilfazioso.com

Annuncia il presidente della Provincia di Milano, Penati (PD)

La Provincia di Milano metterà fondi per 250mila euro a disposizione dei sindaci per finanziare progetti per la sicurezza: “Siamo pronti a utilizzare le possibilità offerte del decreto legge sulla sicurezza“, ha detto il presidente della provincia di Milano Filippo Penati dopo l’approvazione da parte del consiglio dei ministri del decreto legge sulla sicurezza che contiene le norme anti-stupro.

“Già la settimana prossima – aggiunge Penati – la giunta provinciale approverà lo stanziamento di questa cifra per l’apertura di un bando rivolto ai Comuni che vorranno utilizzare associazioni di polizia e carabinieri in congedo, così come previsto dal decreto, per progetti di sicurezza sul territorio come il presidio dei parchi e delle zone a rischio”.

“L’utilizzo del personale in congedo di polizia e carabinieri – continua Penati – preziose risorse disponibili, garantisce che le attività di presidio sul territorio siano svolte in modo equilibrato, consapevole e professionale”. I fondi potranno coprire fino al 30% del costo dei progetti.

Finalmente qualcuno della sinistra intelligente. Immagino già i mal di pancia da parte della sinistra più buonista e lassista, quella che mette sul piedistallo i diritti dei criminali e se ne frega delle paure e dei danni subiti dalle vittime.

Per l’ennesima volta si è fatto un polverone incredibilmente stupido su una buona norma, soprattutto nell’ultima forma, che c’è in tantissimi paesi del mondo, a partire dal civilissimo Giappone.

Inoltre vorrei ricordare che in molte città d’Italia agiscono i City Angels che fanno controlli anti-crimine e solidarietà per le città e sono lodatissimi dalla gente e dalle amministrazioni

Vota quest’articolo su OK Notizie, su Fai Informazione e su Wikio





Campi Rom, nuovi (e duri) regolamenti a Milano

4 02 2009

IL FAZIOSO LIBERALE SI TRASFERISCE

IL NUOVO INDIRIZZO DEL SITO E’ http://www.ilfazioso.com

Ieri a Milano sono stati firmati dal prefetto Lombardi i nuovi regolamenti per la gestione dei campi Rom.

Ecco le caratteristiche del piano

I dettagli saranno modellati sulle peculiarità di ogni singolo campo. Ma le linee guida varranno per tutti: con il nuovo regolamento per i campi nomadi cambieranno tante cose per i 1.180 ospiti (tanti ne ha contati il censimento ufficiale a fine agosto) dei dodici insediamenti regolari del Comune.

Il regolamento sarà presentato dal prefetto Gian Valerio Lombardi e dall´assessore alle Politiche sociali, Mariolina Moioli. Ma da mesi le bozze si sono sommate, con in comune almeno quattro punti: la partecipazione alle spese del campo, il turnover delle presenze, con una permanenza massima di tre anni, l´allontanamento dal campo, dopo inviti formali ad adeguarsi, per chi trasgredirà, l´obbligo di far frequentare la scuola ai minori e di seguire il percorso di inserimento lavorativo per gli adulti. Un regolamento che ora, assicura il prefetto, commissario straordinario per l´emergenza nomadi fino a maggio, «resterà aperto alle proposte del consiglio comunale».

Uno dei punti fermi dovrebbe essere il pagamento della “tassa di soggiorno”: la proposta del Comune era di far pagare un euro al giorno a ogni ospite. Di fatto la bozza licenziata ieri prevede che una sorta di affitto, comprensivo di un concorso spese per la raccolta rifiuti, venga pagato da ogni nucleo familiare. Al Triboniano, per esempio – che è il campo in cui già è in vigore in patto di legalità che è una componente del regolamento – i nomadi pagano luce e gas. «È giusto che chi viene ospitato nei campi contribuisca pagando una quota, che sarà fissata in misura compatibile con le condizioni delle famiglie e delle persone», precisa l´assessore Moioli.

A stabilire i canoni e a gestirne la riscossione, comunque, dovrebbe essere il comitato di gestione che verrà istituito per ogni campo. Legata alle singole realtà sarà anche la durata massima della permanenza – «del resto, i campi sono definiti come di transito e sosta», sottolinea il prefetto – e potrà essere flessibile se, semplicemente, chi ha raggiunto il periodo massimo avrà bisogno di qualche settimana ancora per una sistemazione definitiva.

e ancora

Dice il regolamento: «La mancata adesione, per due volte, a un percorso d’inserimento lavorativo proposto dal Comune» porta all’automatica espulsione dal campo. Cartellino rosso anche per chi non manda i figli a scuola, per chi evade il canone e perfino per il mancato pagamento di luce e gas. Per il resto è già tutto scritto nel patto di legalità e solidarietà sperimentato nel maxi-campo via Triboniano già da qualche stagione. Badge, rispetto delle norme igienico-sanitarie, controlli possibili in ogni momenti. Per chi sgarra, multe. Da venticinque a cinquecento euro.

Il progetto potrebbe essere un buon punto di partenza per una convivenza civile tra istituzioni e gruppi nomadi.Di sicuro va incontro alle richieste di legalità avanzate negli anni. Niente inutili buonismi ma rigore e rispetto delle regole, seguendo il positivo esempio del primo campo (San Triboniano) nel quale queste regole ci sono già da un po’.





Estremisti di sinistra scatenati a Milano, soliti disordini e incidenti

23 01 2009

IL FAZIOSO LIBERALE SI TRASFERISCE

IL NUOVO INDIRIZZO DEL SITO E’ http://www.ilfazioso.com

Lo sgombero ieri mattina dello storico centro sociale Cox 18, in via Conchetta a Milano, ha acceso gli animi dei giovani antagonisti che ha paralizzato il traffico cittadino per tutta la giornata con blocchi stradali.

Cosa è successo?

Cassonetti, campane per la raccolta del vetro e cestini rovesciati hanno contrassegnato il percorso. Un paio i momenti di tensione con le forze dell’ordine. Il tam tam tra gli esponenti dei centri sociali è iniziato subito dopo le 7, quando le forze dell’ordine sono entrate nello stabile in zona Navigli, al cui interno nessuno era presente. In poche ore sono arrivate decine di persone – alla fine saranno in 300 -, mentre aumentava la tensione che è culminata con un breve contatto tra gli agenti e i dimostranti.

Anche dei feriti tra le forze dell’ordine a causa della furia dei membri del centro sociale

Caduto a terra durante lo sgombero del centro sociale “Cox 18″ a Milano, il vice questore Andrea Valentino è stato colpito dai manifestanti con calci che gli hanno provocato la rottura di due costole e il ricovero in ospedale.

Insomma la solita azione violenta tipica di certa sinistra

Urla, spintoni, fumogeni e lanci di uova, bottiglie di vetro e rifiuti contro le forze dell’ordine (due i feriti) hanno accompagnato le proteste. Cassonetti ribaltati sono serviti poi per bloccare le strade. Almeno un’auto è stata danneggiata e si sono verificati urti fra vetture. I militanti hanno organizzato un corteo fino a Palazzo Marino.

Sostegno alle forze dell’ordine e critiche ai violenti dal vicesindaco De Corato

Un segnale per chi occupa da 20 anni” “Al solito certa sinistra fa una gran confusione. Perché non è certo il Comune che fa gli sgomberi. Ringrazio pertanto Prefetto e Questore per questo segnale forte contro chi da un ventennio, come è il caso del Cox, occupa abusivamente uno stabile comunale. E che assurdamente reagisce scatenando tafferugli e cariche contro le forze dell’ordine, mandando il traffico in tilt e rovesciando cassonetti, evidentemente pretendendo, non si sa a quale titolo, l’impunità pur avendo violato la legge“.  “Ora, dopo i tre sgomberi effettuati nel 2008 – ha proseguito il vicesindaco -, e quello odierno bisogna proseguire su questa linea per ristabilire il diritto alla proprietà e il no alla permanenza di zone franche

Insomma niente di nuovo dal fronte della sinistra estrema, la violenza sempre e comunque, le leggi sono un’optional e continuano a professarsi pacifisti.

Vota quest’articolo su OK Notizie, su Fai Informazione e su Wikio





Elezioni provinciali, come andrà a finire? (analisi per ogni capoluogo)

13 01 2009

IL FAZIOSO LIBERALE SI TRASFERISCE

IL NUOVO INDIRIZZO DEL SITO E’ http://www.ilfazioso.com

Dopo l’analisi sulle comunali fatta pochi giorni fa, passiamo ora all’analisi delle provinciali. Moltissime le province interessate, tra cui 3 alla prima elezione (monza, fermo, barletta-andria-trani).

Come al solito riportiamo i voti delle precedenti provinciali e quelli delle ultime politiche.

Si parte da un forte vantaggio per il centrosinistra che governa 50 province contro le 8 del centrodestra e Sondrio governata dalla Lega

PROVINCE
PIEMONTE
ALESSANDRIA
provinciali 2004 1° turno csx 50.3-cdx 39.5
politiche 2008 pd+idv 35.6 – pdl+lega 50 – udc 4.4 – sin.arc 3.1 – des 3
BIELLA
provinciali 2004 ballotaggio csx 50-cdx 50 (vittoria del csx per pochi voti)
politiche 2008 pd+idv 33.4 – pdl+lega 52.6 – udc 4.7 – sin.arc 2.7 – des 2.7
CUNEO
provinciali 2004 1° turno cdx 53.5-csx 37.6
politiche 2008 pd+idv 30.2 – pdl+lega 53.2 – udc 7.9 – sin.arc 2.2 – des 3.4
NOVARA
provinciali 2004 1° turno csx 53.1-cdx 46.9
politiche 2008 pd+idv 32 – pdl+lega 55 – udc 4.3 – sin.arc 2.7 – des 2.6
TORINO
provinciali 2004 1° turno csx 51.9-cdx 32
politiche 2008 pd+idv 42.4 – pdl+lega 41.1 – udc 5 – sin.arc 4.1 – des 3.5
VERBANO-CUSIO-OSSOLA
provinciali 2004 1° turno csx 51.3-cdx 48.7
politiche 2008 pd+idv 31.9 – pdl+lega 56.4 – udc 3.4 – sin.arc 3.1 – des 2.1

LOMBARDIA
BERGAMO
provinciali 2004 ballottaggio cdx 52.8-csx 47.2 (lega non apparentata al ballottaggio)
politiche 2008 pd+idv 27.8 – pdl+lega 60.2 – udc 5 – sin.arc 2.3 – des 1.7
BRESCIA
provinciali 2004 ballotaggio cdx 54-csx 46
politiche 2008 pd+idv 29.1 – pdl+lega 57.2 – udc 5.5 – sin.arc 2.6 – des 2
CREMONA
provinciali 2004 ballottaggio csx 56-cdx 44
politiche 2008 pd+idv 32.2 – pdl+lega 53.5 – udc – sin.arc 3.1 – des 2.1
LECCO
provinciali 2004 ballottaggio csx 56.6-cdx 43.5
politiche 2008 pd+idv 31.8 – pdl+lega 55.7 – udc 4.8 – sin.arc 2.8 – des 1.7
LODI
provinciali 2004 ballottaggio csx 54.9-cdx 45.1
politiche 2008 pd+idv 31.9 – pdl+lega 53.9 – udc 4.4 – sin.arc 3.1 – des 2.3
MILANO
provinciali 2004 ballottaggio csx 54-cdx 46
politiche 2008 pd+idv 36.7 – pdl+lega 50.7 – udc 3.4 – sin.arc 3.7 – des 2.3
SONDRIO
provinciali 2004 ballottaggio lega 70.1-cdx 29.9
politiche 2008 pd+idv 25 – pdl+lega 63.9 – udc 4.5 – sin.arc 2 – des 1.5
MONZA (per la prima volta elezioni provinciali)
politiche 2008 pd+idv 31.7 – pdl+lega 56.7 – udc 4 – sin.arc 2.7 – des 2.1

VENETO
BELLUNO
provinciali 2004 ballottaggio csx 56.2-cdx 43.8
politiche 2008 pd+idv 31.8 – pdl+lega 51.9 – udc 6.1 – sin.arc 2.8 – des 2.1
PADOVA
provinciali 2004 ballottaggio cdx 51-csx 49
politiche 2008 pd+idv 31.9 – pdl+lega 52.4 – udc 6.4 – sin.arc 2 – des 2.1
ROVIGO
provinciali 2004 1° turno csx 50.6-cdx 37.2-lega 5.9
politiche 2008 pd+idv 35 – pdl+lega 47.7 – udc 5.8 – sin.arc 3.1 – des 2.4
VENEZIA
provinciali 2004 1° turno csx 50.5-cdx 32.3-lega 8.5
politiche 2008 pd+idv 37.3 – pdl+lega 48.6 – udc 4.7 – sin.arc 3.2 – des 1.8
VERONA
provinciali 2004 ballottaggio cdx 52.5-csx 47.5
politiche 2008 pd+idv 26.6 dl+lega 59.3 – udc 5.7 – sin.arc 1.8 – des 1.6

FRIULI VENEZIA GIULIA
PORDENONE
provinciali 2004 ballottaggio cdx 50.3-csx 49.7
politiche 2008 pd+idv 32.2 – pdl+lega 53.9 – udc 5.6 – sin.arc 2.1 – des 2.6

LIGURIA
SAVONA
provinciali 2004 1° turno csx 50.6-cdx 37.9-lega 4.9
politiche 2008 pd+idv 38.3 – pdl+lega 48.1 – udc 3.7 – sin.arc 3.2 – des 2.8

EMILIA ROMAGNA
BOLOGNA
provinciali 2004 1° turno csx 63.4-fi 17.2-an 10.3-udc 2.5-lega 2.4
politiche 2008
FERRARA
provinciali 2004 1° turno csx 56.3-fi 20.5-an+udc 13.5
politiche 2008 pd+idv 45.8 – pdl+lega 40.1 – udc 3.7 – sin.arc 3.1 – des 2.5
FORLI’-CESENA
provinciali 2004 1° turno csx 64.1-cdx 30.4
politiche 2008 pd+idv 49.5 – pdl+lega 36.6 – udc 4.5 – sin.arc 2.9 – des 2.7
MODENA
provinciali 2004 1° turno csx 64.5-cdx 28.5-lega 5.5
politiche 2008 pd+idv 51.6 – pdl+lega 35.3 – udc 4 – sin.arc 2.6 – des 2.5
PARMA
provinciali 2004 1° turno csx 56.1-cdx 37.3-lega 5.3
politiche 2008 pd+idv 43.2 – pdl+lega 41.5 – udc 5.7 – sin.arc 3.1 – des 2.7
PIACENZA
provinciali 2004 ballottaggio csx 52-cdx 48
politiche 2008 pd+idv 39.7 – pdl+lega 46.8 – udc 3.8 – sin.arc 3.1 – des 2.5
REGGIO EMILIA
provinciali 2004 1° turno csx 67.7-fi+udc 17.6-an 6.4
politiche 2008 pd+idv 54.5 – pdl+lega 32.1 – udc 4.3 – sin.arc 3.2 – des 2
RIMINI
provinciali 2004 1° turno csx 58.8-fi+lega 22.6
politiche 2008 pd+idv 45.5 – pdl+lega 41.7 – udc 3.6 – sin.arc 2.7 – des 2.9

TOSCANA
AREZZO
provinciali 2004 1° turno csx 60.6-cdx 35.2
politiche 2008 pd+idv 48 – pdl+lega 36.3 – udc 4.6 – sin.arc 3.4 – des 3.3
FIRENZE
provinciali 2004 1° turno csx 58.8-cdx 30-rif.com 9.1
politiche 2008 pd+idv 56.1 – pdl+lega 28.3 – udc 4.1 – sin.arc 4.8 – des 2.3
GROSSETO
provinciali 2004 1° turno csx 57.8-cdx 36.6
politiche 2008 pd+idv 44.1 – pdl+lega 39.1 – udc 4.3 – sin.arc 3.9 – des 3.7
LIVORNO
provinciali 2004 1° turno csx 59.3-cdx 28.2-rif.com 10.9
politiche 2008 pd+idv 55.3 + pdl+lega 29.4 – udc 3.2 – sin.arc 5.2 – des 2.4
PISA
provinciali 2004 1° turno csx 52.3-cdx 29.7-rif.com 11.1
politiche 2008 pd+idv 50.5 – pdl+lega 32.6 – udc 4.2 – sin.arc 4.9 – des 2.9
PISTOIA
provinciali 2004 1° turno csx 53.6-cdx 36.2-rif.com 8.6
politiche 2008 pd+idv 46.2 – pdl+lega 38.2 – udc 4 – sin.arc 4.1 – des 3.1
PRATO
provinciali 2004 1° turno csx 55.1-cdx 34.3-rif.com 8.1
politiche 2008 pd+idv 50 – pdl+lega 35.6 – udc 4.1 – sin.arc 3.1 – des 3.3
SIENA
provinciali 2004 1° turno csx 62.5-cdx 25.6-rif.com 9.3
politiche 2008 pd+idv 58.6 – pdl+lega 28.4 – udc 4 – sin.arc 4.5 – des 2.4

MARCHE
ASCOLI PICENO
provinciali 2004 1° turno csx 55.2-cdx 38.9
politiche 2008 pd+idv 43.2 – pdl+lega 39.4 – udc 6.6 – sin.arc 3.2 – des 3.6
FERMO (per la prima volta elezioni provinciali)
politiche 2008 pd+idv 43.3 – pdl+lega 41 – udc 5.8 – sin.arc 2.6 – des 3.7
MACERATA
provinciali 2004 ballottaggio csx 53.3-cdx 46.7
politiche 2008 pd+idv 41.8 – pdl+lega 40.1 – udc 7.6 – sin.arc 2.6 – des 4
PESARO URBINO
provinciali 2004 1° turno csx 59.2-cdx 30.8
politiche 2008 pd+idv 47.7 – pdl+lega 37.7 – udc 5 – sin.arc 2.7 – des 3.1

UMBRIA
PERUGIA
provinciali 2004 1° turno csx 64.5-cdx 32.7
politiche 2008 pd+idv 47.1 – pdl+lega 36.2 – udc 4.8 – sin.arc 3.3 – des 3.6
TERNI
provinciali 2004 1° turno csx 65-cdx 32
politiche 2008 pd+idv 48.2 – pdl+lega 35.8 – udc 3.9 – sin.arc 4.1 – des 3.3

LAZIO
FROSINONE
provinciali 2004 1° turno csx 56.5-cdx 41.5
politiche 2008 pd+idv 33.5 – pdl+mpa 47.7 – udc 7 – sin.arc 2.8 – des 3.2
LATINA
provinciali 2004 1° turno cdx 58.2-csx 36.4
politiche 2008 pd+idv 30.2 – pdl+mpa 55.2 – udc 6.1 – sin.arc 2.1 – des 3
RIETI
provinciali 2004 ballottaggio csx 51.7-cdx 48.3
politiche 2008 pd+idv 39.3 – pdl+mpa 43.5 – udc 4.7 – sin.arc 4 – des 4.5

ABRUZZO
CHIETI
provinciali 2004 ballottaggio csx 54.9-cdx 45.1
politiche 2008 pd+idv 41.6 – pdl+mpa 41.1 – udc 7.3 – sin.arc 2.8 – des 3.1
L’AQUILA
provinciali 2004 ballottaggio csx 59.6-cdx 40.4
politiche 2008 pd+idv 37 – pdl+mpa 48 – udc 4.9 – sin.arc 3.1 – des 3.3
PESCARA
provinciali 2004 1° turno csx 59.6-cdx 29.9
politiche 2008 pd+idv 40.9 – pdl+mpa 44 – udc 4.9 – sin.arc 3.5 – des 3
TERAMO
provinciali 2004 1° turno csx 57.4-cdx 39.3
politiche 2008 pd+idv 41.2 – pdl+lega 41.2 – udc 6 – sin.arc 3.3 – des 3.5

MOLISE
ISERNIA
provinciali 2004 ballottaggio cdx 52.7-csx 47.3
politiche 2008 pd+idv 38.1 – pdl+mpa 46.3 – udc 9.2 – sin.arc 1.7 – des 1.8

CAMPANIA
AVELLINO
provinciali 2004 1° turno csx 68.1-cdx 31.3
politiche 2008 pd+idv 36.2 – pdl+mpa 40.8 – udc 14 – sin.arc 3.5 – des 1.7
NAPOLI
provinciali 2004 1° turno csx 61.5-cdx 32.6
politiche 2008 pd+idv 35.1 – pdl+lega 51.4 – udc 5.5 – sin.arc 3 – des 1.3

PUGLIA
BARI
provinciali 2004 1° turno csx 52.8-cdx 42
politiche 2008 pd+idv 35.1 – pdl+mpa 49 – udc 7.2 – sin.arc 3 – des 2.1
BARLETTA ANDRIA TRANI (per la prima volta elezioni provinciali)
politiche 2008 pd+idv 30.6 – pdl+mpa 51.9 – udc 7.1 – sin.arc 4 – des 2.5
BRINDISI
provinciali 2004 ballottaggio csx 57.2-cdx 42.8
politiche 2008 pd+idv 35.3 – pdl+mpa 48.6 – udc 7 – sin.arc 3.1 – des 1.7
LECCE
provinciali 2004 1° turno csx 51.8-cdx 47.8
politiche 2008 pd+idv 36.2 – pdl+mpa 45.2 – udc 9.6 – sin.arc 2.6 – des 2.2
TARANTO
provinciali 2004 1° turno csx 50.3-cdx 45.5
politiche 2008 pd+idv 37.2 – pdl+mpa 47.7 – udc 7.1 – sin.arc 3.1 – des 2

BASILICATA
MATERA
provinciali 2004 1° turno csx 61-cdx 21.4
politiche 2008 pd+idv 43.8 – pdl+mpa 40.8 – udc 5.8 – sin.arc 3.2 – des 2.2
POTENZA
provinciali 2004 1° turno csx 67.4-cdx 20.5
politiche 2008 pd+idv 44.9 – pdl+mpa 35.9 – udc 7.4 – sin.arc 3.6 – des 2.4

CALABRIA
COSENZA
provinciali 2004 1° turno csx 62.1-cdx 31.8
politiche 2008 pd+idv 37.5 – pdl+mpa 39.9 – udc 9.8 – sin.arc 3.1 – des 1.9
CROTONE
provinciali 2004 1° turno csx 50.8-cdx 38.1
politiche 2008 pd+idv 42.8 – pdl+mpa 41 – udc 5.9 – sin.arc 4.1 – des 2.2

ANALISI

NORD – In Piemonte possibile il ribaltone per il centrodestra (addirittura al primo turno e senza udc) a Verbania, Alessandria, Biella e Novara. Anche Cuneo dovrebbe essere confermata. A Torino invece dovrebbe prevalere il centrosinistra anche se è probabilissimo il ballottaggio

In Lombardia il centrodestra può ampiamente puntare all’en plein conquistando tutte le province. Si aspettano vittorie anche senza ballottaggio a Bergamo, Sondrio, Brescia e Lecco. Possibile il ballottaggio nelle altre città, la sfida più difficile a Milano con un Penati molto combattivo per il centrosinistra.

Anche in Veneto si può vincere ovunque. Verona è quasi sicura, Padova e Belluno probabili, Ben più difficili le sfide di Rovigo e Venezia

In Friuli si punta alla riconferma di Pordenone, dura la sfida in Liguria di Savona nonostante l’ottimo riscontro alle politiche del 2008.

In Emilia probabili sconfitte ovunque e in molte province anche al primo turno. Le città in cui si potrà combattere fino alla fine sembrano Parma e soprattutto Piacenza

CENTRO – In Toscana come sopra ma non bisogna mollare soprattutto a Grosseto ma anche ad Arezzo e Pistoia. Un ballottaggio in queste 3 città sarebbe un successo.

Nelle Marche risultato scontato a Pesaro, partita apertissima a Macerata, Fermo e Ascoli. Se ci fosse l’accordo con l’Udc si potrebbe ambire a una storica rivincita in una regione storicamente rossa.

In Umbria giochi quasi fatti nonostante i recenti problemi giudiziari della giunta provinciale perugina

In Abruzzo altre gare appassionanti. Probabile la vittoria a L’Aquila, sarà decisiva l’Udc nelle altre città. Qui si spera nell’effetto Chiodi, vincente alle recenti regionali, soprattutto a Teramo.

Nel Lazio l’obiettivo è vincere in tutte e 3 le province. Sicura Latina (al 1° turno), probabile Frosinone, la sfida più aperta a Rieti

SUD – Nel Molise si cerca di confermare Isernia. In Campania sicuro uno storico cambio di colore a Napoli, ad Avellino sarà decisiva l’Udc demitiana.

In Puglia è possibile vincere ovunque. Con l’udc apparentata si potrebbe raggiungere lo scopo anche al primo turno, senza sarà più difficile vincere e dappertutto si arriverà al ballottaggio. Sarebbe importante una vittoria doppia sia a Bari che a Lecce.

In Basilicata i risultati delle provinciali di 5 anni fa fanno ancora impressione. Notevole vedere la riduzione del distacco delle politiche. Dopo le recenti vicende e inchieste un colpaccio, in particolare a Matera è possibile.

In Calabria l’obiettivo è la vittoria sia a Crotone che a Cosenza ma senza l’Udc sarà una battaglia all’ultimo voto. Mentre con l’apparentamento i giochi sembrerebbero fatti soprattutto a Cosenza.

Vota quest’articolo su OK Notizie, su Fai Informazione e su Wikio





Perchè l’emendamento salva Malpensa già funziona e funzionerà

12 01 2009

IL FAZIOSO LIBERALE SI TRASFERISCE

IL NUOVO INDIRIZZO DEL SITO E’ http://www.ilfazioso.com

L’emendamento della Lega, detto Salva-Malpensa, è sicuramente un buon passo avanti anche se non risolutivo per la salvezza di Malpensa e lo sviluppo che necessita e merita….

PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO CLICCA QUI








Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.